Risparmio energetico

Ecologia estrema: l'Ecofont

Grazie a questo speciale font per stampanti e' possibile aumentare del 20% la durata delle dannosissime e costosissime cartucce.
In pratica all'interno dei caratteri ci sono dei microcerchietti vuoti, che fanno risparmiare inchiostro ma sono impercettibili ad occhio nudo.
Il font e' open source e si puo' scaricare da qui http://www.ecofont.com .
Se volete essere piu' estremi allora dovete comprare la Riti Printer. Il toner invece del classico inchiostro chimico usa fondi di caffe' riciclati. Le cartucce si trovano solo in Guatemala.
(Fonte: Green.liquida.it)

fonte immagine


In futuro voleremo a energia solare!

E' ufficiale, il velivolo Solar-impulse HB-SIA ha compiuto con successo il suo primo volo sperimentale, 87 minuti a 1.200 metri di quota.
12mila celle solari poste sui 63 metri di ali alimentano 4 motori elettrici ricaricando delle batterie litio-polimero. In questo modo l'aereo sarebbe in grado di volare sia di giorno che di notte, senza consumare una goccia di carburante.
“Dobbiamo percorrere ancora una lunga strada ma oggi abbiamo compiuto una tappa essenziale”, ha dichiarato Bertrand Piccard, ex capitano dell'Enterprise, oggi presidente di Solar Impulse.
(Fonte: Ansa)

fonte immagine


Ecologia estrema: energia dalle scarpe da ginnastica

Avete un vecchio paio di scarpe da ginnastica consumate? Cliccate qui http://www.esosport.it/ e avviatele al riciclo sfruttando i contenitori di raccolta Esosport: nel sito trovate la lista dei negozi sportivi aderenti all'iniziativa.
Dalla suola in gomma si puo' creare materiale per le pavimentazioni stradali e in gomma, mentre riciclando la tomaia sintetica si possono fare lacci per le scarpe o imbottiture interne per i palloni.
Se puzzano da morire ancora meglio, tutto biogas che cola...
(Fonte: Scienzaegoverno.it)

fonte immagine


Genova a LED

Entro la fine dell'anno la citta' di Genova sostituira' 11mila lampadine semaforiche a incandescenza con lanterne a LED.
Secondo l'assessore comunale alle manutenzioni Elisabetta Corda “grazie ai Led dagli attuali 400mila euro spesi per l'energia elettrica gia' alla fine dell'anno passeremo a 180mila euro”, risparmiando all'atmosfera 400 tonnellate all'anno di CO2.
(Fonte: Ansa Ambiente)

fonte immagine


Appuntamenti da non perdere

Il 27 marzo 2010, dalle 20.30 alle 21.30, spegnete la televisione, il computer, il tostapane, le luci e tutto cio' che e' elettrico.
E' l'Ora della Terra, in inglese Earth Hour, e serve a chiedere ai potenti del mondo un accordo globale e serio sul clima e la salvaguardia dell'ambiente.
Se non dovete ricaricare le batterie del pacemaker, aderite!!

fonte immagine


Diamo ancora i numeri: 6.993

Sono i Comuni italiani, secondo un rapporto di Legambiente, dove e' presente almeno un impianto di produzione di energia da fonti rinnovabili.
Erano 5.580 nel 2009 e 3.190 nel 2008.
15 di questi sono Comuni 100% rinnovabili, sia dal punto di vista energetico che termico.
A Sluderno, Bolzano, ad esempio, 960 mq di pannelli solari termici, 512 kW di pannelli fotovoltaici, un impianto eolico, 4 micro impianti idroelettrici e 23 km di rete di teleriscaldamento prodotto da biomasse, rendono i 1.800 abitanti completamente eco-sostenibili.
A Tocco da Casauria (Pescara) invece le 4 pale eoliche da 3,2 MW e i 24 kW di pannelli solari fotovoltaici producono gia' piu' energia di quanta ne serva agli abitanti.
(Fonte: Ansa, dal rapporto Comuni Rinnovabili 2010)