Energia

Alcatraz: Corso sulla progettazione e installazione di impianti fotovoltaici

Corso per installatori e progettisti di impianti solari fotovoltaici Prossimo appuntamento: 23 - 25 settembre 2011 presso la Libera Università di Alcatraz.

Nell’ambito del corso verranno analizzati inizialmente i temi dell'energia per comprendere meglio il contesto mondiale, europeo ed italiano in cui ci si muove; quindi si tratteranno più nello specifico gli aspetti direttamente legati al fotovoltaico e le tecnologie disponibili, spiegandone il principio di funzionamento (effetto fotovoltaico) e la producibilità attesa. Sempre durante la prima parte del corso si affronteranno gli aspetti fondamentali legati alla progettazione dell’impianto ed alla scelta dei componenti. Successivamente si approfondiranno gli aspetti riguardanti i processi di ricerca e sviluppo che influiranno a breve e medio termine sulle efficienze ed i costi dei nuovi moduli con particolare attenzione alle tecnologie fotovoltaiche a strato sottile.  Si illustreranno i più diffusi metodi e sistemi di ancoraggio di un impianto fotovoltaico su diversi tipi di copertura (falda, piane, campo aperto). Infine verranno spiegati i meccanismi e gli aspetti burocratici del Quarto Conto Energia.

 

Per maggiori informazioni sul corso clicca qui


Elettrizzati

Nel 1980 una persona su due non aveva elettricita'. 2,5 miliardi al buio. Oggi hanno accesso alla corrente 3 persone su 4 cioe' 1 miliardo e 600 milioni di persone. In quasi 20 anni si e' dimezzato il numero di coloro che non possono accendere una lampadina. Il tutto grazie alla diffusione di pannelli solari fotovoltaici, microturbine ad acqua, pale eoliche e impianti a biomasse.


Aquiloni sottomarini per produrre energia rinnovabile

Gli ingegneri della Minesto, compagnia del gruppo svedese Saab, stavano studiando una nuova turbina eolica ad aquilone quando si sono resi conto che il loro progetto avrebbe funzionato molto meglio sott'acqua, dove la densita' e' 832 volte superiore a quella dell'aria.
Con poche modifiche Green Deep e' stata convertita dall'aria all'acqua e sarebbe in grado di produrre energia a un costo di 0,06/0,14 euro al kWh.
Si tratta di una turbina ancorata a 60-150 metri di profondita' con un aquilone che fluttua sfruttando le correnti. L'energia cinetica viene poi trasformata in energia elettrica. Il principio e' molto simile a quello del Kitegen (http://www.jacopofo.com/kitegen-aquilone-enegia-rinnovabile-eolico).
Il ministero dell'Energia britannico si e' gia' interessato al progetto.
(Fonte: Corriere.it)


Gli orti energetici

Il Comune di Pisa, ormai da diversi anni, concede ai cittadini che vogliono farsi un orto ma non hanno lo spazio necessario, l'uso gratuito di appezzamenti di terra in periferia.
Si chiamano “orti pubblici” e ora un nuovo capitolo del regolamento edilizio appena approvato, li allarga anche a chi vuole piantare a terra pannelli solari fotovoltaici e generatori mini-eolici.
Oltre agli incentivi del conto energia, i “coltivatori di energia pulita” potranno beneficiare di sconti sugli oneri di urbanizzazione e sulle imposte.
(Fonte: Corriere.it)


Ecologia estrema 1

A Taipei, Taiwan, un centro per la cremazione dei defunti ha annunciato che sfruttera' il calore prodotto dalle camere ardenti per produrre elettricita'.
La notizia ha sollevato non poche polemiche ma il vicedirettore della struttura, Yang Tilin, ha dichiarato che sono gia' stati spesi 240mila dollari per installare i generatori e l'energia prodotta verra' utilizzata per l'illuminazione dei locali.
Se le vostre lampadine fanno una strana luce... e' il nonno!
(Fonte: Ansa)