Vacanze estive alla Libera Università di Alcatraz

Risparmio energetico

Alcatraz solare

Dopo gli impianti installati presso la Libera Universita', anche la celebre isola penitenziaria di Alcatraz, oggi diventata un parco naturale, si dotera' di 1.360 pannelli solari fotovoltaici.

I moduli saranno in grado di soddisfare entro la fine dell'anno dal 40% al 60% del fabbisogno energetico dell'isola, con un risparmio di 700mila dollari all'anno. Attualmente infatti l'elettricita' e' prodotta con generatori a diesel, che ora andranno in isolamento.

fonte immagine 


A scuola di solare

Lo Stato indiano dell'Haryana e' il primo al mondo a introdurre l'educazione solare tra le materie di studio nelle scuole superiori.
In oltre 3.000 istituti verranno distribuiti kit con impianto micro-eolico, radio solare, lampade a led, pannello fotovoltaico e relativo materiale informativo.
(Fonte: Greenreport.it)

fonte immagine


Riscaldamento rinnovabile

Entro la fine dell'anno l'ospedale di Cisanello, Pisa, una delle strutture sanitarie piu' prestigiose d’Italia e in fase di ampliamento, sara' il primo riscaldato dalla geotermia, grazie a due pozzi che pescheranno acqua calda a 50 gradi da 600 metri di profondita'. Mentre una pompa la preleva una seconda ne immette di nuova, cosi' da non svuotare la falda e non danneggiare l'ambiente.
La stessa acqua calda verra' anche utilizzata in due piscine per le terapie riabilitative.
Spiega Fabio Roggiolani, presidente della commissione Sanita' della Regione Toscana: “Il progetto Cisanello si basa su un sistema completamente chiuso e dunque senza emissioni di anidride carbonica, inquinanti e vapore acqueo”.

fonte immagine


Via delle Bioenergie, Graz, Austria

Dal 2002 a Graz, in Austria, l'azienda di trasporto pubblico alimenta gli autobus con biodiesel ottenuto dalla raffinazione dell'olio di frittura, raccolto in ristoranti, mense e abitazioni private della citta'.
E' il primo paese al mondo in cui tutti i 135 autobus vanno a patatine fritte, percorrendo 11 milioni di km ogni anno.
Andreas Solymos, della Graz AG, la societa' che gestisce i trasporti cittadini, ha spiegato ai microfoni di Report che per adattare al nuovo carburante i mezzi piu' moderni non sono state apportate modifiche, mentre per i piu' vecchi sono stati spesi mediamente 2.000 euro a vettura, soldi subito ammortizzati visto che il biodiesel da olio fritto costa meno del diesel tradizionale.
Di recente e' iniziata anche la conversione della flotta di taxi, 700 auto in tutto: nel frattempo le emissioni inquinanti in citta' sono diminuite gia' del 71%.
La strada dove sorge l'impianto di raffinazione, a Graz, si chiama da poco Via delle Bioenergie. Che sia di buon auspicio, prima si chiamava Via della Peste.

fonte immagine
 


La casa foglia

In inglese “Leaf House” e si tratta di un condominio (6 unita' abitative) ad altissima efficienza energetica costruito nel 2008 a Angeli di Rosora, in provincia di Ancona.
Progettata e realizzata dal Gruppo Loccioni, azienda italiana, la struttura è “carbon neutral” grazie all'impianto solare termico, a uno fotovoltaico e a uno geotermico con pompa di calore, a un migliore sfruttamento dell'illuminazione naturale e a una climatizzazione interna costantemente controllata da 1200 sensori.
Un monitoraggio dei consumi energetici dall'1 gennaio 2009 al 31 dicembre 2009 ha dato risultati ottimi: si sono risparmiati all'atmosfera 34.080 kg di anidride carbonica, una cifra equivalente alla quantita' di CO2 assorbita in un anno da 3.408 alberi.
I condomini invece hanno risparmiato 22.658 euro di spese (tra risparmio sulle bollette e incentivo del Conto Energia).
Il progetto è stato lanciato dalla Leaf Community (http://www.leafcommunity.com/), la prima comunita' italiana interamente dedita all'ecologia e alla sostenibilita' ambientale.
(Fonte: Repubblica)

fonte immagine