Risparmio energetico

Facciamo anche noi come Pier

Se a San Francisco buttate una cartaccia in un cestino dei rifiuti questa, molto probabilmente, finira' nell'impianto californiano Pier 96, lo stabilimento di separazione dei rifiuti piu' efficiente del mondo.
Al Pier 96 arrivano ogni giorno 650 tonnellate di spazzatura indifferenziata e, piu' del 70%, dopo diverse fasi di cernita e separazione, viene avviato al riciclo e torna a nuova vita.
Basterebbero 6 di questi impianti per risolvere il problema rifiuti in Campania, con un notevole risparmio economico: una di queste centrali costa 26 milioni di euro, contro i 400 milioni spesi per l'inceneritore di Acerra.
(Fonte: Repubblica)

 

L'aereo a energia solare che vola anche di notte

Giovedi' 3 dicembre, dopo 6 anni di lavoro, il Solar Impulse, aereo a energia solare, ha compiuto il suo primo volo sperimentale, coprendo una distanza di 350 metri.
Il velivolo e' grande quanto un Boeing 747 ma pesa solo 1,7 tonnellate. E' dotato di 12.000 celle solari fotovoltaiche in grado di ricaricare le batterie e alimentare i motori elettrici.
Potra' cosi' volare, senza consumare neanche una goccia di carburante, sia di giorno che di notte. Di notte meglio solo intorno al Circolo Polare.
Un altro viaggio inaugurale si e' svolto nei canali di Amsterdam, dove e' stato varato il primo battello ecologico a pile a combustibile.
Alimentato a idrogeno Nemo H2 puo' trasportare fino a 80 persone, emettendo nell'atmosfera solo vapore acqueo.
Una parte dei soldi ricavati dalla vendita dei biglietti verra' destinata alla ricerca sulle ecotecnologie.

fonte immagine

L'albero di Natale ecosostenibile

Invece del tradizionale albero di Natale illuminato con energia da fonti fossili, quest'anno il Municipio di Copenhagen ha allestito un albero alimentato a dinamo: chi vuole vederlo illuminato deve pedalare su speciali biciclette che generano corrente.
Come riporta Yeslife, l’utilizzo di questa tecnologia permettera' di risparmiare circa 9 tonnellate di CO2 nell'atmosfera.
Per fortuna a Copenaghen ci sono piu' di 350 km di piste ciclabili!
(Fonte: Yeslife.it)

Stop ai televisori energivori

Il governo della California ha approvato una disposizione per ridurre i consumi di elettricità dei televisori di ultima generazione.
Entro il 2011 i produttori dovranno tagliare di un terzo i consumi e raddoppiare  l'efficienza degli apparecchi entro il 2013.
Nella sola California vengono venduti ogni anno 4 milioni di televisori nuovi.
Le macchine ribelli saranno terminate.
(Fonte: punto-informatico.it)
Davide Calabria

Fonte immagine

Gli illuminanti capelli di Milan Karki

Forse sono stati risolti gran parte dei problemi di approvvigionamento energetico nel mondo. L'invenzione non e' di un Premio Nobel o di uno scienziato della Nasa ma di un ragazzo di 18 anni, studente di Khotang, un villaggio del Nepal.
E' riuscito a creare un pannello solare, perfettamente funzionante, dove al posto del silicio ci sono capelli umani.
Il prototipo, circa 40 cm quadrati, riesce a produrre fino a 18 watt e il suo costo di produzione e' stato di soli 30 euro.

Contro l’idiozia energetica e il nucleare, lanciamo l’Energy Pride!

Gente, facciamo outing!
Noi siamo i diversi che mettono pannelli isolanti dietro i caloriferi. Noi siamo i perversi che installano pannelli fotovoltaici, i deviati che montano i riduttori del flusso dell’acqua dei rubinetti, gli sporcaccioni che non consumano acqua minerale.
Noi bramiamo che venga riconosciuta la nostra convivenza con sole, vento e biomasse. Perche' non posso sposare il mio mulino a vento? Che diritto ha la chiesa cattolica di mettere il naso nelle mie relazioni emotive?
Che ne sa un prete con una caldaia a gasolio di quello che si prova a fare la doccia nudi con un pannello solare termico?
E poi perche' tante storie se alla fine anche in Vaticano hanno montato i pannelli solari fotovoltaici?
E’ la solita storia: predicano bene e razzolano male!

Raduniamo il popolo che ama l’energia pura, l’energia pulita, l’energia che da' emozione alla mente, l’energia intelligente.
Portiamo in piazza una grande festa, una parata, portiamo le nostre bollette dimezzate, le nostre pale eoliche, le nostre macchine che catturano il calore del sole, le nostre invenzioni, i nostri progetti.
Noi porteremo una colonna di due metri di diametro, alta tre metri, con quattro aperture tipo vespasiano, ma adattate alla forma del sedere: si tratta di un raccogli-scoregge. Ti avvicini di culo, scoreggi e il prezioso gas energetico viene raccolto e condensato, quindi incendiato all’interno di una caldaietta che scalda l’acqua che evapora e il vapore aziona una turbina che produce elettricita'. Con una grossa ti ricarichi il cellulare. Avremo altalene che illuminano i parchi, pannelli solari che producono energia anche al buio, pedalo' idroelettrici capaci di rinfrescare il deserto del Sahara, e attrezzi incredibili che scaldano l’acqua con gli ultrasuoni.
Il palco dello show, le luci e gli amplificatori saranno azionati grazie all’energia prodotta da ottanta ciclisti del Critical Mass. Gente che c’ha dei polpacci come prosciutti.
Temibili.
Non credo che potrai evitare di venire a Roma, in primavera, a mostrare che hai una pazzesca voglia di produrre energia.
Sara' una grande festa, ci abbracceremo gratis, berremo buon vino biologico, mangeremo frittatine dell’orto con i formaggi di pecore che fanno solo lana vergine biodinamica dentro.
Sara' una cosa epica che racconterai ai nipotini!
Ti piace l’idea?

PS
Questa trovata fantasmagorica e' stata partorita durante il seminario per i Promotori Ecologici che si e' tenuto ad Alcatraz lo scorso fine settimana. 30 menti eccelse hanno progettato la creazione di una sfolgorante rete di diffusione delle ecotecnologie piu' avanzate. E durante un esplosivo happening creativo hanno tirato fuori una serie pazzesca di idee folgoranti. Quella dell’Energy Pride e' solo la prima.
Ne vedrete delle belle. La Sub-rete Ecotecnologica e' in movimento!

Ecologia estrema 1

A Taipei, Taiwan, un centro per la cremazione dei defunti ha annunciato che sfruttera' il calore prodotto dalle camere ardenti per produrre elettricita'.
La notizia ha sollevato non poche polemiche ma il vicedirettore della struttura, Yang Tilin, ha dichiarato che sono gia' stati spesi 240mila dollari per installare i generatori e l'energia prodotta verra' utilizzata per l'illuminazione dei locali.
Se le vostre lampadine fanno una strana luce... e' il nonno!
(Fonte: Ansa)

Ecologia estrema 2

Per risparmiare carburante e far volare gli apparecchi piu' “leggeri”, la compagnia aerea giapponese Ana invita i passeggeri a far pipi' e cacca in aeroporto, prima di salire a bordo.
Tenendo a terra gli stronzi contano di risparmiare fino a 5 tonnellate di propellente al mese.

Fonte imm

APPELLO AGLI INGEGNERI ECOLOGISTI: uno studio per fermare il nucleare!

METTIAMO INSIEME UN GRUPPO TIPO LINUX E TIRIAMO FUORI UN PIANO ECONOMICO VERO PER DIMOSTRARE CHE IL NUCLEARE NON SOLO E’ PERICOLOSO MA ANCHE ANTIECONOMICO

Ingegnere e ingegneri,
Io sogno una politica veramente basata sui fatti. E vi propongo quindi un’azione ingegneristica spettacolare, un’iniziativa che permettera' ai partecipanti di coprirsi di gloria imperitura.
Sappiamo tutti che l’idea del governo di tornare al nucleare e' una cavolata pazzesca. Ma finora l’opposizione al nucleare e' restata sul piano dei discorsi generali.
Credo che se vogliamo veramente fermare questi pazzi e/o speculatori dobbiamo dimostrare coi fatti che si tratta di un progetto che servira' solo a buttare soldi dalla finestra.
La mia proposta e' di realizzare un piano alternativo concreto per produrre la stessa quantita' di energia che il governo vorrebbe produrre con le nuove centrali nucleari.
Non un piano teorico ma un vero progetto con tanto di preventivi delle aziende, piano finanziario, eccetera. Cioe' un progetto che ci permetta realmente di passare alla fase di realizzazione.
Presentare questo piano al governo e ai media e pretendere una gara d’appalto paritaria potrebbe essere il passo successivo, se riusciremo realmente a strutturare un piano economico e gli accordi preliminari con le ditte che potrebbero poi realizzare concretamente l’intervento.
Mi rendo conto che non sto proponendo una cosa semplice come distribuire volantini.
Difficile trovare persone capaci e disposte a metterci tempo, difficile inventarsi il modo di coordinare un gruppo di lavoro simile, difficile trovare le aziende realmente in grado di concretizzare il progetto e tradurlo in impianti, difficile convincere le banche a dichiararsi disposte a finanziare una simile impresa, difficile far conoscere la proposta una volta realizzata.

Ma era difficile anche battere Bill Gates producendo un software operativo in modo collettivo. E inoltre nessuno aveva mai neppure immaginato che un’impresa cosi' fosse possibile.
Noi almeno sappiamo che in altri settori e' stato fatto.

Inoltre chiarisco che io non ho ne' le competenze ne' le forze per coordinare una simile impresa. Pero' osservo che se si concretizzasse questa impresa potrebbe avere realmente sviluppi enormi e contribuire in modo corposo a bloccare la scelta nucleare italiana.

Sto proponendo una cazzata pazzesca?
Innanzi tutto apriamo il dibattito.
Prego le persone che interverranno di specificare se sarebbero disposte anche a metterci lavoro, che competenze hanno, che parte del progetto sarebbero disposte a sviluppare e chi sarebbe disponibile a coordinare il tutto.

Le lampadine a super risparmio energetico

Le ha presentate in Giappone la Panasonic e grazie ai Led offrono prestazioni da record.
Le “Everled” consumano un ottavo rispetto alle lampadine a incandescenza (le fluorescenti arrivano a un quinto) e hanno una vita media di 19 anni (circa 20mila ore).
Hanno forma e attacchi tradizionali, non contengono mercurio e non necessitano di particolari sistemi di smaltimento.
Costano 30 euro l'una, ma si ripagano da sole.
(Fonte: yeslife.it)

Fonte imm