Vacanze estive alla Libera Università di Alcatraz

Ribellione spirituale

Viviamo in un'allucinazione collettiva.
La gente non vive veramente

Donne... non ne potete piu' della lavatrice?

In Cina, nella provincia di Shenyang, e' stato aperto un nuovo negozio per donne che vogliono sfogarsi.
Si entra, si paga l'affitto di una mazza, si indossano le protezioni di sicurezza e si puo' distruggere tutto quello che si vuole: giocattoli rumorosi, elettrodomestici, televisori, piatti, chi vuole puo' addirittura recarsi nel reparto “Carta” e strappare fogli, quaderni, manifesti.
Si puo' scegliere anche una stanza a tema e spaccare un bagno o mobili della cucina. Tutti gli oggetti sono riciclati dalla spazzatura.
Tra le clienti piu' frequenti, spiega Wang Jingyu, general manager e ideatore del locale, ci sono studentesse universitarie stressate dagli esami e donne in carriera sotto pressione.
Nonostante l'ingresso sia vietato agli uomini, sembra giovi anche ai rapporti di coppia.
(Fonte: Wired)

fonte immagine


A.A.A. Cercasi suonatori di vuvuzela per rompere i timpani ai vertici della BP

L'idea e' di Adam Quirk, produttore di video di Brooklyn, New York, che ha postato il suo progetto in un sito internet per la raccolta di fondi (http://www.kickstarter.com/projects/quirk/vuvuzelas-for-bp), riscuotendo un inaspettato successo.
Adam vuole raccogliere 1.000 dollari al giorno per pagare una squadra di suonatori di vuvuzela che si piazzi davanti alla sede della British Petroleum e suoni ininterrottamente per tutto il giorno.
Questo finche' la multinazionale non fermera' la marea nera nel Golfo del Messico e non risarcira' le vittime del disastro ambientale.
Il denaro in eccedenza verra' devoluto al Center for Biological Diversity's Gulf Disaster Fund.
Si puo' partecipare donando dei soldi o l'ugola.
(Fonte: Zeusnews)
Fonte immagine


Il grande Christian Hernandez

Ebbene si', facciamo il tifo per questo torero da corrida di Citta' del Messico, 22 anni. Durante l'ultima esibizione, quando ha visto che un toro molto incazzato lo stava caricando si e' girato ed e' scappato, dando l'addio alla sua carriera da professionista.
Alla stampa ha dichiarato: “Ci sono alcune cose di cui bisogna prendere atto, a un certo punto. Io non ho l'abilita' necessaria, non ho le palle, non e' cosa per me!”.
(Fonte: Apcom)

fonte immagine


Comico fonda partito e vince: e non e' Grillo.

La formazione politica fondata da un celebre attore comico islandese, John Gnarr, ha vinto le elezioni comunali a Reykjavik.
Lo schieramento vincente ha candidato attori, musicisti, casalinghe e personaggi dello spettacolo, utilizzando YouTube per la propria campagna elettorale. E' stato pubblicato un video ufficiale per le elezioni dal titolo "Noi siamo i migliori", cantato sulle note di "Simply the best", un vecchio successo di Tina Turner. Nel testo della canzone Gnarr, in caso di vittoria promette, tra l'altro, palme sul lungomare, asciugamani gratis nelle piscine comunali, un orso polare allo zoo, una Disneyland, un parlamento senza droghe entro il 2020 e un solo Babbo Natale, per risparmiare in tempi di crisi. (In Islanda ce ne sono una trentina, tutti diversi).
Altro che “Meno male che Silvio c’e'…”

fonte immagine


La guerra diventa arte

Quella che vedete nella foto e' una delle sedie create da Goncalo Mabunda, artista 35enne del Mozambico.
La struttura e' fatta di fucili, mitragliatori, pistole, lanciagranate e bombe a mano, tutte armi sequestrate ai guerriglieri dopo il 1992 e opportunamente disinnescate.
Mabunda tiene mostre in Europa e negli Stati Uniti, il 29 maggio ricevera' un premio alla cultura dal Comune di Vietri sul Mare, Salerno.
Poi si prendera' un periodo per ricaricarsi.
http://www.goncalomabunda.net/
(Fonte: espresso.repubblica.it, segnalata da Daniele)
Fonte immagine