Vacanze estive alla Libera Università di Alcatraz

Una macchina, un pedale

L’idea è della Nissan che intende sperimentare il nuovo sistema di guida nella prossima auto elettrica. In pratica si tratta di utilizzare un solo pedale per frenare, accelerare o rallentare l’auto.
"Una tecnologia rivoluzionaria che cambierà radicalmente l’esperienza di guida" dicono alla casa giapponese, che prefigura l’auto a guida autonoma.
Tre pedali, due pedali, un pedale, nessun pedale!
(Fonte: Repubblica)

Leggi CACAO ESTATE


Piovono pesci

A La Unión, in Honduras, quando piove non scende solo acqua ma anche centinaia di pesci. E così quando il temporale è terminato gli abitanti di questa piccola area urbana poverissima raccolgono i piccoli pesci e ne fanno sontuosi banchetti.
Ci sarà senz’altro una spiegazione scientifica per la “lluvia de peces” ma intanto si ringrazia Manuel de Jesús Subirana, un missionario cattolico spagnolo attivo in Honduras nella metà dell’Ottocento, che notando l’estrema povertà della popolazione chiese a Dio di provvedere: e pochi giorni dopo ecco la prima di molte piogge miracolose.
Dio o la scienza, purché si mangi va bene tutto.
(Fonte: Il Post)

Leggi CACAO ESTATE


100 metri per 101 anni

Si chiama Julia Hawkins, e ha iniziato la sua carriera sportiva a 75 anni per arrivare a vincere i 100 metri in 40 secondi a 101 anni. Un tempo record per la categoria over 100.
Ora aspetta che Bolt invecchi per un duello all’ultimo respiro.
(Fonte: Repubblica)

Leggi CACAO ESTATE


La corsa più faticosa del mondo

E’ lunga solo 400 metri ma è da cardiopalma. La corsa in salita si tiene a Neustadt, in Germania. In pratica si tratta di percorrere di corsa un trampolino di salto con gli sci nel minor tempo possibile fino ad arrivare a 200 metri. Quest’anno ha vinto un corridore turco che ha impiegato 3 minuti e 30 secondi.
E’ ancora lì che ansima.
(Fonte: Ansa.it)

Leggi CACAO ESTATE


Stelle oniriche


La Rete Nazionale del Turismo Astronomico, Astronomitaly, ha conferito al borgo trentino di Ossana la certificazione di qualità "I cieli più belli d'Italia", con ben due aree ideali per l'osservazione notturna del cielo: il Rifugio Malga del Doss e la località Valpiana.
I luoghi finora certificati per valorizzare i siti a basso inquinamento luminoso sono 13: cinque sardi, due abruzzesi, due nel Lazio, uno umbro e uno toscano.
(Fonte: AdnKronos, segnalata da Davide Calabria, grazie!)

Leggi CACAO ESTATE