Salute e Benessere

Dimezzate le carie dentarie

Nel 2000, secondo i dati dell'Oms, ogni abitante della Terra aveva in media 4 denti cariati, oggi siamo scesi a 2,5.
Questo grazie alla campagna mondiale Oral health programme per la corretta igiene orale e contro l'abuso di zuccheri.
In Italia, dagli anni '80, l'incidenza delle carie nei bambini e' diminuita dal 60% al 30% e l'indice DMFT (che esprime la media del numero di denti cariati, mancanti e otturati) e' sceso da 7,2 a 1,2-2,6.
I risultati sono stati festeggiati con un banchetto a base di fluoro.
(Fonti: Upnews e Adnkronos)


Le buone notizie che non ti dicono: aggiungi un filo di salute a crudo

Gary Beauchamp, ricercatore del Monell Chemical Senses Center di Philadelphia, stava partecipando a un meeting sulla cucina molecolare in Sicilia quando, assaggiando un cucchiaino di olio novello extravergine di oliva ha percepito al palato la stessa sensazione di pizzicore che si prova assumendo una dose di ibuprofene, uno degli antidolorifici non steroidei piu' usati al mondo nel trattamento delle malattie reumatiche, con effetti anche antinfiammatori e antipiretici.
Tornato nel suo laboratorio, in collaborazione con il collega Paul Breslin, ha studiato, analizzato, messo nelle provette, sintetizzato, finche' e' arrivato alla scoperta: 50 grammi di olio di oliva, circa 4 cucchiai, corrispondono al 10% di una dose per adulti di ibuprofene da 800 mg, ma senza i suoi effetti collaterali: nausea, vomito, epigastralgie, sanguinamenti gastrici, vertigini, sonnolenza, cefalea... li elenchiamo tutti?
Avete mai sentito qualcuno star male cosi' dopo una bruschetta all'olio?
Il segreto, pubblicato su Nature Reviews Rheumatology del dicembre 2005, e' l'oleocanthal (oleocantale), componente finora sconosciuto, capace di inibire gli enzimi COX-1 e COX-2, gli stessi bersagli presi di mira dall'ibuprofene.
La sua struttura molecolare e' uguale a quella dell'ibuprofene, dell'aspirina e di altri farmaci antinfiammatori detti FANS.
“La dieta mediterranea, della quale l'olio d'oliva e' una componente centrale -  ha dichiarato Breslin - e' da tempo associata a molteplici effetti benefici per la salute, riducendo rischio di infarto e ictus, alcuni tipi di tumore e di demenza. Effetti benefici simili sono associati all'uso prolungato di alcuni NSAIDs come aspirina e ibuprofene”.
Considerate che l’assunzione regolare di aspirina a basse dosi e' utilizzata anche nella cura e prevenzione di malattie cardiovascolari.

Tessute le lodi dell'oro verde, chiariamo un concetto: le cifre sopra riportate danno un'impressione sbagliata. Sembra che per assumere una dose di ibuprofene serva bere mezzo chilo di olio d'oliva ma non e' cosi'.
Il consumo quotidiano di oleocanthal crea una condizione di "cambiamento della soglia del dolore" persistente, per cui e' sufficiente utilizzare l'olio d'oliva come unico condimento per avere ben poco bisogno di ibuprofene.
In caso di dolori durevoli, mal di testa, fratture, distorsioni, basta aumentare un po' il dosaggio.
Esistono diverse ricerche scientifiche che dimostrano come la dieta mediterranea alzi la soglia del dolore e non di poco!
Inoltre l'olio di oliva e' un vasodilatatore naturale: favorisce la circolazione sanguigna attraverso vene e arterie e allo stesso tempo “alimenta” la massa muscolare.

Bibliografia: Beauchamp G et al. Ibuprofen-like activity in extra-virgin olive oil enzymes in an inflammation pathway are inhibited by oleocanthal, a component of olive oil. Nature 2005
 


Corri Forrest, corri

Secondo un nuovo decalogo di lunga e sana vita, che verra' presentato domani in un convegno a Rozzano, Milano, per star bene dovremmo percorrere 30mila passi ogni 30 giorni.
Muoversi fa bene al fisico mentre tutta 'sta matematica aiuta a mantenere attivo il cervello.
(Fonte: Corriere.it)

fonte immagine


Chi dorme piglia piu' pesci

Lo conferma uno studio scientifico condotto da un istituto nel Maryland. Il riposo non e' mai superfluo, anzi, le ore di sonno si possono accumulare e utilizzare nei momenti di difficolta' (lavoro notturno, lavori pericolosi).
Per arrivare a questa conclusione i ricercatori hanno torturato con la privazione del sonno 11 uomini e 13 donne.
Se soffrite di insonnia abbonatevi al Journal of Sleep Research: tutto in inglese vi addormenterete dopo 5 minuti.

fonte immagine


Fare l'amore fa bene al cuore

Si dice da anni e non si tratta solo di una questione di sentimenti: una regolare e appassionata vita sessuale riduce il rischio cardiovascolare (infarti del miocardio e ictus).
La conferma arriva oggi da una recente ricerca scientifica pubblicata sulla rivista American Journal of Cardiology e condotta dal Massachusetts Male Aging Study.
Per 16 anni sono stati monitorati 1.100 uomini di eta' compresa fra i 40 e i 70 anni.
Se e' ormai palese che esiste una relazione tra salute e sesso, non e' ancora chiaro come essa avvenga. Secondo gli autori dello studio ci sono due possibili spiegazioni: la prima e' che l'attivita' sessuale sia solo indice di uno stile di vita piu' sano e in generale di condizioni di salute migliori mentre la seconda propende invece per il sesso come vera e propria “ginnastica terapeutica”.
La ricerca e' open source: chiunque puo' sperimentare la tesi.

fonte immagine


A piedi nudi nel parco

Il modo piu' salutare di correre e' a piedi nudi. E' quanto rivela uno studio di Daniel Lieberman di Harvard pubblicato su Nature: chi usa le scarpe rischia di piu' di ferirsi perche' si tende a poggiare il tallone prima dei cuscinetti plantari, che riescono ad assorbire meglio l'impatto con il terreno. 

fonte immagine


Il miracoloso materasso ad aghi

Fa male, scrive il New York Times, ma in Svezia piace tanto. Si tratta di un materasso di gomma, rivestito di cotone, su cui sono applicati migliaia di aghi di plastica.
Secondo i patiti e' in grado di curare qualsiasi malanno, dalla schizofrenia alla forfora, secondo altri risolve i problemi di emicrania, insonnia e persino l'asma bronchiale.
Inizialmente e' un po' doloroso ma Catarina Rolfsdotter-Jansson, insegnate di yoga, spiega: “Il trucco e' che l'adrenalina affluisce velocemente, dopo di che ti rilassi e ti senti di nuovo bene”.
Durante una sperimentazione pubblica a Stoccolma 500 persone riuscirono addirittura ad addormentarsi. 2.500 purtroppo morirono inforchettati.
Il materasso coi chiodi e' in vendita online su http://www.natur-produkter.se/cura-comp-m-40.html?language=en , ne producono 100mila pezzi all'anno!