Le buone notizie di CaCaO

tratte dalla newsletter Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche

La vergogna ci aiuta a sopravvivere

E’ quanto afferma un gruppo di ricercatori di Santa Barbara (California), in uno studio pubblicato su Pnas, secondo il quale la vergogna è una strategia di difesa che fa parte del nostro corredo biologico e ha avuto un ruolo importante nell’evoluzione umana.
In tempi antichi i nostri antenati vivevano in piccoli gruppi e perderne la stima era gravissimo: ecco quindi che prima compiere ogni azione diventava essenziale valutarne i costi/benefici. Se quella stessa azione significava ricevere un giudizio negativo si poteva essere emarginati e quindi la vergogna esercitava una funzione essenziale aiutando a prevedere le conseguenze delle scelte.
"La vergogna funziona come il dolore, che serve a prevenire ulteriori danni al nostro organismo - spiega Daniel Sznycer, capo del progetto - Nello stesso modo la funzione della vergogna è quella di difendere le nostre relazioni sociali, prevenendo rotture, o di spingerci a recuperare rapporti, quando li incriniamo".

(...) Continua a leggere CACAO

Storie di ladri

Irlanda. Denis O'Connor, 83 anni, ha malmesso e messo in fuga un gruppo di rapinatori armati che volevano derubare un negozio. La polizia ha messo in dubbio che le armi fossero vere ma secondo noi è solo perché non vogliono dare soddisfazione al nonno.
Mai sottovalutare i vecchietti.
(Fonte: Ansa.it)

(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Finalmente gli IgNobel 2018!

Giovedì 13 settembre sono stati assegnati i premi IgNobel 2018.
E come tutti gli anni dedichiamo a questo straordinario evento un numero monografico del nostro quotidiano.
Come già sapete, l’Università di Harvard organizza ogni anno questo evento che premia gli studi scientifici “strani”, divertenti anche se di indubbio valore scientifico. Alla cerimonia al Sanders Theatre hanno partecipato più di 1000 spettatori e i vincitori hanno avuto in regalo il diploma e una banconota da 10 miliardi di dollari dello Zimbawe (valore 40 centesimi di euro).
Come tutti gli anni a fine serata il presentatore ha rassicurato la comunità scientifica con la frase: “Se non avete vinto il premio stanotte – ma soprattutto se lo avete vinto – non preoccupatevi: avrete più fortuna l’anno prossimo”.

(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Tatuaggi in salsa orientale

Diciamoci la verità: è l’incubo di tutti quelli che si fanno tatuare il proprio nome o quello del partner in caratteri di alfabeti sconosciuti. La paura è che invece di “Ti amo Marta” la scritta in realtà significhi “Scemo chi legge”
Ebbene è successo: in Thailandia un tatuatore incideva sulla pelle dei poveri turisti: Involtini primavera, riso con pollo o anche il nome del take away locale. Una sorta di pubblicità occulta che andava poi in tutto il mondo.
E’ stato denunciato per truffa.
(Fonte: Repubblica)

(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Una pizza e passa la paura

Causa maltempo molti voli negli Usa sono stati dirottati o cancellati. E’ successo anche ai passeggeri dell’America Airlines che da Los Angeles doveva arrivare a Dallas. A causa del temporale l’aereo ha dovuto fare uno scalo forzato a Falls, in Texas. Il pilota Jeff Raines ne ha approfittato ordinando 40 pizze da asporto che hanno sfamato lui e tutti i passeggeri.
Un bel gesto che ha placato animi e stomaci di tutti.
(Fonte: Repubblica)

(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Sì, ma dove?!?

Sia sul sito di Repubblica che su quello de La Stampa appare un video in cui si vede una balena sbucare davanti a una barca di pescatori e mangiarsi metà del branco di pesci che stava inseguendo. Il video è spettacolare ma in entrambi i siti non è specificato dove sia successo, contravvenendo così a una delle regole base del giornalismo. Qualcuno di voi ci sa dire la località in cui è accaduto questo fatto straordinario?
Video

(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Le smorfie dietro a Trump

E’ diventato virale un video dove si vede il presidente Donald Trump che fa un comizio a Billing, in Montana, e dietro di lui un ragazzo che attraverso la mimica facciale fa chiaramente capire che è in disaccordo con quanto viene detto o almeno ne è sorpreso. Identificato come Tyler Linfesty, il ragazzo è diventato una star.
Ci sono voluti alcuni minuti prima che la regia si rendesse conto di quello che stava accadendo e un’addetta dello staff del presidente raggiungesse il ragazzo chiedendogli di spostarsi.
Ma ormai il guaio era fatto.
Vedi qui il video

(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Lo sciopero di Greta per il clima

Carissimi, questa settimana raccontiamo la storia di Greta riportando un articolo apparso sul Corriere della sera del 1 settembre.
Che sia il caso di imitarla?
Buona Lettura!

Lo sciopero di Greta per il clima
«Gli adulti sputano sul mio futuro»
Svedese, 15 anni, manifesta al Parlamento: «Torno a scuola dopo le elezioni»

Da due settimane c’è una ragazza seduta per terra davanti al Parlamento di Stoccolma. Ha 15 anni, si chiama Greta Thunberg. Ha la cerata gialla e uno zaino pieno di compiti. Legge, scrive, distribuisce volantini. Non va a scuola perché sta protestando.
(...) Continua a leggere CACAO del Sabato

La Gioconda è ipotiroidea

Lo afferma il dottor Mandeep R. Mehra, direttore medico dell’Heart & Vascular Center del Brigham and Women’s Hospital, secondo il quale Lisa Gherardini, la nobildonna fiorentina scelta da Leonardo per il suo quadro, ha tutte le caratteristiche di chi soffre di ipotiroidismo: carnagione giallastra, capelli sottili e un po’ di gozzo.
E chissà che c’aveva da sorridere.
(Fonte: Sky Tg24)

(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Un caffè da Delia

Delia ha un bar a Ventimiglia, vicino alla stazione di questo paese di frontiera. Il bar Hobbit di Delia è proprio un esercizio pubblico nel senso più ampio del termine: nel locale c’è uno spazio dove si possono cambiare i bambini, ci sono i pannolini, assorbenti per le donne, spazzolini da viaggio. Se qualcuno porta qualche giocattolo usato è benvenuto così i bambini possono giocare e se qualcuno non può pagare fa niente: Delia accoglie tutti e non fa pagare le consumazioni.
Non importa se la persona che ha bisogno è bianco, nero o a pois, Delia non fa distinzioni.
E proprio per questo rischia di chiudere dopo una campagna di boicottaggio da parte degli abitanti e il silenzio di istituzioni e chiesa.
Aiutiamo Delia a non chiudere: https://www.facebook.com/donate/726551337682006/10215264118889900/
(Fonte: comune-info.net)

(...) Continua a leggere CACAO di oggi