Alcatraz

Sapori alla moda di merda

Ristorante Alcatraz

Mi è capitato, girando per recitare, di visitare alcuni ristoranti paludati, di quelli che ti propongono vini da 500 euro (!!!) e poi scopri che l’olio per condire l’insalata è da due e cinquanta! Strachimico.
Mostri alimentari… Ma se tu cliente non ti accorgi neanche che l’olio fa schifo, cosa ti compri a fare una bottiglia che costa come un motorino usato, che tanto non ci capisci niente? Ma c’è gente, miserabile di spirito, che non compra la bottiglia per il vino che contiene ma per il gusto di esporre l’etichetta costosa sul tavolo.

L’aveva capito un mio amico che in gioventù era un vero criminale gastronomico. Aveva aperto un ristorantino prospiciente un porticciolo per panfili miliardari. Si era procurato una ventina di bottiglie vuote di champagne di grande griffatura, le riempiva con spumante gasato con l’anidride carbonica che pareva birra, spacciava le sardine per filetti di balena azzurra nana (quasi estinta) e si faceva pagare 20mila lire a cranio, che allora con mille lire ti facevi una pizza e una birra. E più gli avventori erano ricchi più eran contenti. Suppongo che tu abbia visto quella pubblicità con il venditore d’auto che propone una macchina superlativa a poco prezzo, e la signora ingioiellata che sbotta scandalizzata: “Ma noi volevamo spendere molto di più!”
Uguale.

Questi mammalucchi telelesi rappresentano il peggio della cultura speculativa, arrivista, vanesia, esteriore e formalista che si possa immaginare. E hanno i loro ideologi nelle trasmissioni televisive che magnificano i fasti della casa, del vestirsi e del cucinare alla moda.
Per diventare conduttore di una di queste trasmissioni devi passare selezioni severissime: devi dimostrare di essere sprovvisto di buon gusto, senso dell’armonia, capacità di sentire i profumi. Devi invece sapere tutto sulle Grandi Firme.
È gente che è felice quando si mangia il raro miele di calabrone cieco della Valsazia, tagliato a fette ovoidali, scottato con il napalm bergamasco e subissato a intermittenza con linee oniriche di cioccolato caraibico e mousse di caramello laminato in sottilissimi veli edibili di oro zecchino sudafricano. Che se Dio vuole ti stoppa il culo dopo averti vaporizzato il fegato. Poi i calcoli li fai dorati ma fan male lo stesso.

Li vedo ogni tanto questi strani tipi arrivare ad Alcatraz (raramente per fortuna) e restare scandalizzati perché abbiamo le tovaglie di carta e i bicchieri non sono in cristallo di Boemia firmato da Caliciotto De Caliciotti.
Non importa che quel che ti offro nel piatto contenga la conoscenza di millenni di cucina saggia e la fragranza dei bei sogni, non importa che il cibo sia biologico, biodinamico, biobenedetto, etico, equo, solidale, che il lavapiatti sia assunto regolarmente e che l’energia che illumina la sala sia 100% solare e comunista. Non importa che intorno a te ci sia una libera natura selvaggia per chilometri e che l’aria sia tanto pura che i licheni hanno le allucinazione e si credono aironi.
A loro interessa chi ha firmato il piatto.
Quando il saggio indica la luna lo scemo guarda il dito.
Diciamoglielo che sono dei miserabili.
Vampiri estetici.
Poveri sociolesi che si sforzano in modo raccapricciante per apparire simili al modello omologato sotto la dittatura dalla dell’apparenza.

Un’altra cosa che dà loro fastidio è che si mangi disposti attorno a grandi tavolate (cosa per altro non obbligatoria ad Alcatraz, abbiamo anche angoli appartati per innamorati...
Non capiscono proprio il lusso di mangiare facendo conversazione e nuove conoscenze.

Dimmi come mangi e ti dirò chi sei.

Le loro tavole imbandite, le loro case infiocchettate, la loro immagine omologata, sono il goffo tentativo di riprodurre un canone estetico e culturale dominante non perché sia migliore ma perché contiene il maggior numero possibile di status symbol.

Quando sei disposto ad affondare la Grecia per incassare future e bond, quando sei capace di licenziare padri di famiglia perché chiedono salute e diritti… Allora sei uno stronzo e, come effetto collaterale, perdi ogni sensibilità per la poesia del tramonto. E il tuo palato incartapecorisce di giorno in giorno.

Sarà un gran giorno quando la maggioranza dei progressisti capirà che sul terreno degli stili di vita vinciamo noi… Non c’è partita. Il capitalismo speculativo non è solo ingiusto, distruttivo, criminale e assassino. Puzza pure di merda. Ben confezionata ma comunque merda.

 


Libera Università di Alcatraz: CORSO DI EUROPROGETTAZIONE BASE E FUND RAISING INTERNAZIONALE

Corso di Europrogettazione e Fund Raising Internazionale L’Italia butta dalla finestra ogni anno decine di milioni di euro di finanziamenti europei perché non sappiamo fare le domande in modo corretto! Ecco un corso per imparare a farlo:

CORSO DI EUROPROGETTAZIONE BASE E FUND RAISING INTERNAZIONALE

Si parla spesso di fondi europei. Ma che cosa sono veramente i fondi europei? E come funzionano? Ma soprattutto come si possono richiedere ed ottenere?

L’Italia negli ultimi decenni ha perso molteplici finanziamenti già stanziati in sede europea, un breve recupero lo abbiamo avuto dal novembre 2011 al dicembre 2012 dove la spesa certificata del nostro Paese relativamente ai finanziamenti europei ha raggiunto quota 9.2 miliardi di euro, soprattutto in riferimento ai programmi destinati alle infrastrutture, in parte nel sociale e nell’occupazione. Molte risorse però vanno ancora perse, in quasi tutti i settori ma in particolare nel settore degli attrattori culturali, naturali e turistici dove l’Italia ha perso negli ultimi anni le risorse destinate (circa 33 milioni di euro) per non averle utilizzate.

Attualmente solo il 37% degli importi disponibili viene speso nel nostro Paese.

Le associazioni Citizen in Europe Centro Studi Europei in partnership con l’associazione culturale I Pescatori di Perle e la Libera Università di Alcatraz hanno pertanto organizzato un Corso dedicato a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al settore dei finanziamenti europei e alle fonti di finanziamento internazionale.

Il Corso, che si articola in tre giornate di lavoro, è dedicato:
A personale interno e collaboratori di enti privati, società, enti pubblici ed enti non profit che sono intenzionati a presentare proposte progettuali in sede europea o a partecipare in progetti europei coordinati da altri soggetti europei. A diplomati, laureandi, neo laureati e laureati specializzati, interessati a lavorare in un nuovo settore a loro sconosciuto: il settore della Europrogettazione.

Per maggiori informazioni CLICCA QUI
Prossime date: 5 - 6 - 7 FEBBRAIO 2013 / 12 -13 -14 MARZO 2013
Luogo: Libera Università di Alcatraz  Località Santa Cristina - 06020 Gubbio (PG)

 


Alcatraz è diventata un centro di produzione di arte e spettacolo

(e se tutto va bene potrai venirci gratis!)

Libera Università di Alcatraz

È successo senza che ce ne accorgessimo: ormai l’attività di produzione di spettacoli, libri, tv e sconvolgenti opere d’arte ha superato la nostra storica occupazione, quella di far corsi di formazione.
Quindi se vieni ad Alcatraz, oltre al buon cibo, alla natura, ai massaggi e ai corsi, avrai la possibilità di dare il tuo contributo a un colossale sforzo creativo.
Tutto è cominciato con il festival di musica di Imad Zebala, che ha messo insieme suonatori, cantanti, ballerini, attori e scrittori creando sinergie a cascata. Sono nati così lo spettacolo di Stefano Benni e Mesolella, lo spettacolo sui Seminole che debutterà nel 2013 con Dario Fo, Franca Rame, Jacopo Fo, Paolo Rossi, Mario Pirovano, Sud Sound System, Modena City Ramblers, Banda Bardò e Sergio Laccone e l’happening che ha visto molti gruppi musicali cantare con Dario le sue canzoni degli anni ’60 (ne faremo un dvd).
Ma poi ci abbiamo preso gusto. Stiamo realizzando una nuova ricerca storica che diventerà anch’essa uno spettacolo, e stiamo lavorando a una storia del mondo cantata e recitata insieme ai Enrico e Finaz dei Bandabardò. I nostri agenti stanno poi proponendo in giro una strabiliante trasmissione televisiva: “Le bugie hanno le gambe corte e le lingue biforcute” che tratta di controinformazione storica, scientifica, umana ed ecologica. Abbiamo poi presentato parecchie domande all’Unione Europea per produrre spettacoli e film.
Se qualche cosa va in porto potremo tenere aperta Alcatraz per alcuni mesi all’anno GRATIS: vieni, partecipi ai laboratori, non paghi e anzi, se il tuo prodotto vale, quando vai a casa ti paghiamo!
Sarebbe bello o no? Tieni le dita incrociate!

 


Partecipa al progetto Green Town

Ecovillaggio Solare AlcatrazCerchiamo investitori astuti e ecologici che vogliono comprare una quota di due ruderi, vicini ad Alcatraz, e guadagnare enormemente rivendendo fra qualche anno.
Oltre all’Ecovillaggio ci sono altre case (ruderi) che per il momento aspettiamo a ristrutturare… Meglio fare una cosa per volta. Questi ruderi fanno parte del grande progetto Green Town, che comprende Alcatraz, l’Ecovillaggio Solare e altre strutture che sono ancora in fase di progetto. Abbiamo fatto un notevole sforzo per acquistare tutte queste case e i boschi circostanti, salvandoli dal taglio intensivo, e ora cerchiamo persone che vogliano unirsi a noi in questo progetto: comprare oggi una quota delle proprietà, tenerla ferma per 3-4 anni e poi vendere gli appartamenti sulla carta, avvantaggiandosi dell’aumento di valore che si otterrà con lo sviluppo del progetto e la ripresa del mercato immobiliare.
Si tratta di un investimento a basso rischio visto che il valore degli immobili in questo momento è ai minimi termini, quindi è difficile che i prezzi diminuiscano. Oltre al vantaggio economico, questo investimento permette di contribuire a sviluppare un progetto ecologico di grande portata che potrà essere un esempio concreto della possibilità di abitare in modo diverso, risparmiando denaro e salvaguardando l’ambiente.
Scrivi a gabriella@alcatraz.it per ricevere ulteriori informazioni oppure leggi qui


Combatti la crisi, noi diamo più valore al tuo denaro: compra ora una vacanza ad Alcatraz nell’estate 2013 e risparmi il 25%.

Libera Università di Alcatraz

Megasconto a chi comprerà entro il 3 febbraio una vacanza ad Alcatraz per l’estate, pagandola subito! Una mossa finanziaria oculata che mette in crisi la finanza speculativa (cosa li tieni a fare in banca i soldi che non ti danno niente e te li sciupano stropicciandoli?) e finanzia la rivoluzione ecologica creando liquidità ribelle. Una mano lava l’altra e tutte e due insieme salutano!
E vai così verso la pace ecologica!
Se l'offerta ti interessa chiama Alcatraz allo 075.9229914 /38 /39 o scrivi a info@alcatraz.it

 


Corso base sull'uso del computer

8-10 febbraio 2013
Docenti: Jacopo Fo e Elena Zanforlin

Non sai nulla di come si usa un PC?
Puoi imparare da zero a usare le funzioni essenziali in un solo fine settimana!
Scrivere un testo, inviare una lettera, navigare in internet, elaborare una fotografia, telefonare tramite Skype, aprire un profilo su Facebook.
Oggi non saper usare il pc crea molti problemi in quasi tutte le professioni.
E sapendo navigare puoi ottenere grandi risparmi sull’acquisto di prodotti e servizi, trovare velocemente le informazioni che ti servono, conoscere persone che hanno le tue stesse passioni, partecipare alla vita politica e sociale, condividere le tue capacità.
Puoi superare il tuo gap tecnologico velocemente, non aspettare oltre a tuffarti nell’era digitale.
Il corso si svolge durante un fine settimana ad Alcatraz, dal venerdì sera alla domenica pomeriggio.
Il costo del corso, compresa la pensione completa in camera a più letti, è di 240 euro. Sono disponibili 20 borse di studio parziali o totali, per persone sprovviste di mezzi finanziari.

Per informazioni e prenotazioni info@alcatraz.it oppure clicca qui
Tel 0759229939

 


Corso per animazione digitale e applicazioni per smartphone

Vignetta Fabio Folla(gratis per disabili, precari e disoccupati)
Docenti: Jacopo Fo, Fabio Folla, Davide Arcinotti

Il web offre notevoli possibilità di lavoro grazie a nuove, appassionanti professioni.
In questo settore la disoccupazione non esiste, anzi c’è carenza di persone qualificate.
Alcatraz, in collaborazione con il comitato Nobel per i Disabili di Dario Fo e Franca Rame, propone due corsi di formazione della durata di 200 e 512 ore. Dall'8 al 10 marzo primo appuntamento con le lezioni per il primo corso, sull’animazione digitale, con il sistema vettoriale.
Questa tecnica permette di ottenere animazioni di alta qualità in un tempo molto ridotto rispetto alle tecniche tradizionali.
Successivamente, partirà il corso sulle applicazioni per telefoni di ultima generazione. Una professionalità molto richiesta dalle imprese che offre anche la possibilità di inserire direttamente sul mercato le proprie creazioni, ottenendo percentuali molto alte sulle app vendute. Un settore dove è finalmente possibile per un creativo rivolgersi direttamente al pubblico, alla pari rispetto alle grandi aziende.
Entrambi i corsi verteranno sulla realizzazione di un cartone animato sulla storia dei Seminole e di un gioco per telefonini. In questo modo potremo vedere insieme non solo gli aspetti tecnici, ma l’insieme del processo di realizzazione, dall’ideazione alla promozione finale.
I corsi si svolgono attraverso lezioni via Web, esercitazioni, e tre fine settimana residenziali ad Alcatraz.
Il costo di ogni corso è di 2.000 euro, comprendenti 200 ore di lezione e 2 fine settimana intensivi con pensione completa. Il costo del corso per realizzare applicazioni per smartphone è di 4.000 euro comprendenti 512 ore di lezione e 4 fine settimana intensivi in pensione completa. Per chi non ha disponibilità economiche sono disponibili borse di studio parziali o totali.
Sono disponibili fino a 20 borse di studio totali. Sono anche disponibili 10 computer in comodato gratuito.

Per saperne di più clicca qui
Per contattarci elena@alcatraz.it e info@alcatraz.it
Tel 0759229939

 


Libera Università di Alcatraz: Corso base di grafica digitale ed elaborazione di immagini

Libera Università di Alcatraz: Corso base di grafica digitale ed elaborazione di immagini

1 - 3 marzo 2013
Docente: Jacopo Fo

Vignetta ristorante Jacopo Fo Ridere.itOggi programmi come Photoshop permettono di modificare a piacere e molto velocemente, qualsiasi immagine, ottenendo una ricchezza di possibilità impensabile con i sistemi tradizionali.
Le applicazioni di questa tecnologia sono infinite e ormai indispensabili in molti ambiti lavorativi.
Nel giro di un solo fine settimana potrai apprendere l’uso degli strumenti e le procedure di lavoro. Realizzare fotomontaggi, correggere i difetti di un’immagine, rielaborarla usando decine di filtri. Scoprirai quanto è semplice realizzare tutto quel che ti viene in mente. Scoprirai che si può lavorare con programmi altamente intuitivi che hanno il solo limite della tua fantasia. E lavoreremo anche sull’ideazione delle immagini stesse.
Il costo del corso, compresa la pensione completa in camera a più letti, è di 240 euro. Sono disponibili 20 borse di studio parziali o totali, per persone sprovviste di mezzi finanziari.

Per informazioni e prenotazioni info@alcatraz.it oppure clicca qui
Tel 0759229939


Rassegna Stampa: Bulgaria

Uno dei principali quotidiani della Bulgaria parla di Alcatraz e del corso di teatro di Dario Fo e Franca Rame. Almeno a giudicare dalle immagini...

Alcatraz corso teatro Dario Fo e Franca Rame

 


Che fai per la Fine del mondo?

Vieni a festeggiare la fine del mondo Maya ad Alcatraz
Le primarie del PD hanno oscurato la verità: non servono a niente perché la Profezia Maya non perdona! Il mondo come lo conosciamo finirà.
Le mappe del 22 dicembre del mondo mostrano che dell'Italia resta poco niente: l'Umbria, un po' di Sardegna, qualche isoletta di ex Alpi e ex Appennini.
Abbiamo quindi deciso di alleviare questo momento difficile con una serie di concerti con gli impareggiabili e straordinari Fausto Mesolella, A67 ed altri musicisti amici di Alcatraz da anni.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI
 

Mappa Italia dopo 21 dicembre 2012