Nuovo progetto di Legambiente Turismo in Umbria

La Libera Universita' di Alcatraz e' entrata a far parte del nuovo progetto umbro di Legambiente Turismo (un braccio di Legambiente che si occupa di sostenibilita' delle strutture turistiche). La partecipazione a questo progetto prevede che le strutture abbiano posto e pongano particolare attenzione a risparmio energetico, risparmio idrico, raccolta differenziata dei rifiuti, e scelta dei prodotti alimentari.
Le 5 strutture coinvolte sono, oltre ad Alcatraz, il centro di educazione ambientale ''Panta Rei'' di Passignano,''Il Sentiero'' di Poggiodomo e gli ostelli di Monte Giove e Norcia.


COMUNICATO STAMPA Ansa

(ANSA) - PERUGIA, 17 GEN - E' stato firmato oggi a Perugia l' accordo tra
Legambiente Turismo e cinque strutture turistiche dell' Umbria per l'
adesione all' ecolabel (marchio ambientale sui sistemi di gestione
turistica) di Legambiente. Le strutture umbre che entrano a far parte della
rete nazionale (piu' di 300 imprese ricettive) ''consigliate ai turisti per
l' impegno in difesa dell' ambiente'' sono: il centro di ''Alcatraz'' di
Jacopo Fo, i centri di educazione ambientale ''Panta Rei'' di Passignano,
''Il Sentiero'' di Poggiodomo, gli ostelli di Monte Giove e di Norcia. Esse
avvieranno un percorso volontario, basato sulla qualita' ambientale, molto
pratico, concreto ed efficace, i cui adempimenti specifici verranno
concordati volta per volta fra le parti e controllati dall' associazione
ambientalista. Il progetto prevede: un decalogo con le dieci regole
generali da rispettare, inerenti alla gestione dei rifiuti, dell' acqua,
dell' energia, dell' alimentazione, della gastronomia, del trasporto, della
mobilita' leggera, del rumore, dei beni naturali e culturali e della
comunicazione; attivita' di formazione e sviluppo degli operatori;
controlli di verifica. ''Si tratta - ha detto il presidente di Legambiente
Umbria, Vanessa Pallucchi - oltre che di una scelta etica responsabile
verso l' ambiente, anche di una risposta verso le nuove esigenze del
mercato turistico, che richiede una maggiore trasparenza delle strutture.
Soprattutto in Umbria - ha aggiunto - questo progetto riveste una
particolare importanza vista la sua grande valenza naturalistica e
ambientalista. Il progetto - ha concluso - si basa su un 'decalogo
nazionale' che detta obiettivi su vari fronti della sostenibilita' e del
maggiore comfort per il turista''. ''L' ecolabel di Legambiente Turismo -
ha sottolineato Jacopo Fo - proietta gli operatori e le destinazioni
turistiche in un network europeo. Non e' la solita 'cosa' ecologica - ha
detto - che tutti devono fare, ma rappresenta un modo concreto, per chi si
occupa di turismo, di risparmiare dando anche piu' soddisfazione ai propri
clienti. Quando si parla di successo del turismo umbro - ha aggiunto - in
realta' si nasconde un disastro, dovuto ad un' offerta turistica
qualitativamente bassa, che attira il turista solo per una mezza
giornata''. Alla firma dell' accordo era presente anche il presidente
nazionale di Legambiente Turismo, Luigi Rambelli, che ha sottolineato come
la particolarita' dell' iniziativa stia nel ''non basarsi solo su delle
autocertificazioni, ma nella discussione sulle misure da mettere in atto e
su di un capillare controllo a sorpresa che verra' fatto all' interno delle
strutture aderenti, per verificare che gli esercizi mantengano gli impegni
presi e per sottoporre a costante monitoraggio i risultati dei vari
progetti locali''.(ANSA).


Scoperte 27 nuove specie animali

27 specie animali finora sconosciute sono state scoperte nelle grotte di due parchi nazionali americani, di Sequoia e del Kings Canyon, in California. Fra le 'new entry' ci sono nuove specie di ragni, millepiedi, scorpioni e un insetto cosi' traslucido che i suoi organi interni sono visibili a occhio nudo. E' stato battezzato TAC.
(Fonte: Ansa)


Negata la liberta' di parola al pene

Accade in America, dove un comico ha utilizzato il suo membro sessuale come personaggio televisivo parlante e per questo e' stato arrestato e condannato per atti osceni in luogo pubblico.
Anche il ricorso in appello presso la Corte Suprema del Michigan e' stato perduto.
In Tv il pene non ha diritto alla liberta' di espressione e opinione. Le teste di cazzo invece...
(Fonte: ABC News Online)


Non tutti gli infarti vengono per nuocere

In Inghilterra Joyce Urch, una 74enne ipovedente da 25 anni, ha recuperato la vista dopo un arresto cardiaco. Il fatto e' avvenuto 16 mesi fa ma la notizia sembra trapelata solo ora. I medici non riescono a dare nessuna spiegazione scientifica e qualcuno parla gia' di miracolo.
Al prossimo colpo spera di riacquistare l'udito.
(Fonte: Tgcom)


Distributore automatico di latte appena munto

A Roncadella, alle porte di Reggio Emilia, da ottobre e' in funzione presso un'azienda agricola il primo distributore automatico di latte fresco fresco appena munto dell'Emilia Romagna.
Arrivi col tuo contenitore, riempi e paghi. Il latte e' buono per due giorni (tenuto in frigo) e per altri due se viene fatto bollire. Costa un euro al litro, circa 30 centesimi in meno che nei supermercati. Si risparmiano soldi, si ha un prodotto di qualita' che non ha percorso piu' km di voi per arrivare, e si riducono i rifiuti. Peccato che la legge regionale consenta di installare distributori di latte solo nelle aziende agricole e non nei supermercati, negozi e mense.
Secondo Beppe Grillo, e anche secondo noi, le rivoluzioni si fanno anche cosi', con nuove leggi regionali per avere latte fresco, sano e a basso prezzo.
(Fonte: BeppeGrillo.it)

Aggiunta: Molti lettori ci hanno segnalato la presenza di mucche (i distributori automatici di latte si chiamano cosi') in molti supermercati e zone d'Italia (Cremona, Brescia, Ciliverghe (BS)). Sembra siano tutte iniziative che riscuotono successo.


Costa Rica

Il governo costaricano restituira' alle popolazioni indigene 131mila ettari, oggi in mano a privati, ma appartenute ai loro antenati.
Finora solo il 42% dei 64mila indigeni autoctoni del Costa Rica ha ottenuto la restituzione delle terre ancestrali.
Un passo significativo, se si pensa che l'ultima volta che il governo ha dato terre alle popolazioni native era il 1987.
(Fonte: Peacereporter.net)


Arabia Saudita

Le autorita' dell'Arabia Saudita hanno deciso di permettere alle donne di entrare allo stadio e assistere alla partita di calcio contro la Svezia. La decisione arriva grazie a un "sollecito diplomatico" della stessa Svezia, leader mondiale nella parita' dei sessi.
(Fonte: Peacereporter.net)