Sabato 28 giugno, Giornata Mondiale della Guerriglia Sessuale.

Il coordinamento mondiale delle associazioni che si battono contro i tabu' sessuali, cui Alcatraz aderisce, riunito a Curitiba, nel Brasile meridionale, ha fissato per sabato 28 giugno una giornata dedicata alla provocazione erotica.
La mozione conclusiva parte dalla constatazione che il panico per il collasso energetico rischia di far precipitare la situazione a livello internazionale.
Come possiamo fronteggiare una simile emergenza?
Erotizzando la situazione!
Le cose vanno male anche perche' la gente fa poco l'amore.
Se si facesse piu' sesso piu' spesso tutto andrebbe meglio. Il sesso fa bene al corpo e allo spirito, si risparmiano medicine, la pelle e' piu' luminosa, non si consuma energia, ci si diverte, non si spendono soldi, si dedica del tempo al prossimo e alla solidarieta', si valorizza la generosita', si produce amore e dialogo, ascolto e contemplazione. Inoltre, come dimostrano ormai parecchie ricerche, chi fa piu' sesso, oltre a campare di piu', e' piu' disponibile a modificare le proprie opinioni e sperimentare cose nuove, il che sarebbe molto utile in una fase come questa nella quale milioni di persone devono capire che hanno tutta la convenienza a investire per produrre da soli l'energia elettrica di cui hanno bisogno.
Detto questo invitiamo tutti a preparare iniziative e performance per sabato 28 giugno.
Mobilitiamoci.
Contro la guerra
Contro l'idiozia
Contro l'inquinamento
Guerriglia erotica!

Nel Video: nudi per il clima, Spencer Tunick