trump

Trump profugo di guerra

E’ la provocazione dell’artista siriano Abdalla Al Omari che ha allestito a Dubai la mostra “The Vulnerabity Series” dove ha ritratto i potenti della terra come se fossero dei profughi di guerra.
Ed ecco che si può vedere il presidente americano nelle vesti di un vagabondo senza fissa dimora che esibisce la foto della sua famiglia scomparsa, mentre in un’altra immagine compare il leader della Corea del Nord trasformato in una sorta di monello che nasconde dietro di sé un missile giocattolo.
L’effetto è un po’inquietante.
(Fonte: Lifegate.it)

Leggi CACAO di oggi


Un muro (tutto rosa) tra Messico e Stati Uniti

Dovrebbe trattarsi di una provocazione ironica, fatto sta che la società messicana Estudio 3.14 ha preparato un progetto per realizzare un muro di 3.145 km, con all’interno un carcere, centri commerciali e punti panoramici, tutto dipinto di rosa. Rosa shocking!
Si legge nel progetto: “Il muro attraversa fiumi, colline e Tijuana, per consentire al pubblico di immaginare la proposta politica in tutta la sua splendida perversione”.
(Fonte: Caterpillar.blog.rai.it)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI