Vacanze estive alla Libera Università di Alcatraz

Il diario di Boemio Lanzacurte

<strong> Cronache di un mondo con gravi problemi di colite.</strong>

Le ragazze di Giove sono esagerate

Il diario di Boemio Lanzacurte
(Sesta puntata)

Le ragazze di Giove sono procaci.
Modestamente per me il sesso e' la cosa migliore. Niente mi interessa uguale.
Sara' per questo che quando da Giove hanno mandato una spedizione di zoologhe sono venute subito da me.
Sono entrate in casa passando dalla parete grazie al teletrasporto. Le ragazze di Giove sono tutte bellissime perche' hanno scoperto come pensare i figli per farli nascere al meglio.
Io dormivo e mi sono svegliato. Loro volevano misurarmi subito tutto. Io ho fatto il timido.
E' una cosa che alle donne di Giove piace e io l'avevo capito subito.
Poi c'e' stata tutta un'escalation.
Le ragazze di Giove hanno un sistema sessuale all'avanguardia, le piccole labbra sono prensili e hanno due passere. Quando una si surriscalda si chiude e se ne apre un'altra. Quando succede fanno una musichetta deliziosa che piace molto ai ragazzi di Quarto Oggiaro.

La regina di Giove, Shasha, ha voluto conoscermi quando ha saputo che avevo il sapore del Kokolix, un frutto preziosissimo che costa al chilo l'equivalente di un milione di euro.
Cosi' e' venuta a trovarmi nel mio monolocale con le sue venti ancelle che anche loro erano curiose. Stavamo un po' stretti e io ero imbarazzato perche' non mi ero lavato le ascelle. Poi ho intuito come stavano le cose.
Quando ho fatto l'imitazione del fenicottero sbattendo le braccia hanno perso la testa e si sono strappate i vestiti di dosso. Allora mi sono spogliato anch'io.
Quando hanno visto come ero messo si sono inginocchiate. Alcune piangevano.

Natasha ha i seni di un tipo particolare. Non saprei descriverli. Sfuggono a ogni catalogazione. Quando gli uomini ci mettono le mani sopra si sentono buoni e si ricordano di quando da piccoli mangiavano la frutta caramellata che si vendeva sulla spiaggia infilata nei bastoncini. Poi non so perche' il primo governo Berlusconi l'ha vietata. Prodi aveva promesso di legalizzarla di nuovo ma c'e' stato un complotto di corte.
Comunque lei aveva un piano ben preciso. Dal 1994 al 2002 ando' a letto con i 200 migliori pittori europei. Nessuno riusciva a resisterle. Neanche i gay. Le bastava togliersi il reggiseno e far dondolare un po' quelle sfere antigravitazionali, i pittori iniziavano a sudare. Si fece anche parecchi che erano solo delle giovani promesse.
Poi i maschi, dopo aver assaggiato le sue rotondita' panoramiche desideravano dipingerla in un quadro come uno che vaga da una settimana nel deserto desidera l'acqua. Sedusse anche il vecchio Sansini, un naïf di Locarno che si era scordato cosa fosse la passera e molte altre cose meno importanti. Quando gli si risveglio' la bestia si prese uno spavento. Non se l'aspettava. E Natasha non si era ancora tolta il reggiseno.
Dopo aver martoriato il vicinato con le sue urla erotiche durante i successivi 6 orgasmi, il vecchio Sansini si mise a dipingere come un ossesso un trittico di 4 metri per 12 nel quale Natasha appariva nuda in 22 posizione diverse, nessuna delle quali sarebbe stata pubblicata da Famiglia Cristiana. Neanche se facevano Papa un nero. Sansini spiro' subito dopo aver completato l'opera.
Il 7 aprile 2004, a Berlino fu inaugurata una mostra di 175 pittori contemporanei scelta da una giuria di pederasti che tiravano cocaina e controllavano le maggiori universita' europee.
Alcuni giornalisti notarono che 138 artisti avevano inviato un quadro dove era ritratta la stessa donna.
Natasha era riuscita a realizzare il suo grande sogno.
E aveva anche influenzato la cultura europea tra il ventesimo e il ventunesimo secolo. Chissa' cosa sarebbe riuscita a fare se avesse avuto tre tette!
La morale di questa storia e' che puoi fare tutto se hai delle gran tette e molta costanza.

P.S.: Quando Berlusconi seppe della mostra dedicata alle tette di Natasha fu invidioso.
Prese il suo jet privato e ando' a Berlino per incontrarla. Le propose di diventare leader di Forza Italia o in alternativa dirigere il Tg4. L'attuale direttore l'avrebbe strozzato lui personalmente per potersi dare un'aria di superiorita' con Dell'Utri.
Natasha gli chiese: "Sai dipingere?"
Lui rispose: "No, ma posso imparare."
"Torna quando sei capace di rifarmi la Cappella Sistina bendato."
Per questo Berlusconi ultimamente ha sempre le mani sporche di colore.
Quando vuole, Natasha sa essere una stronza.

Per leggere le altre puntate clicca qui


Colpire al cuore il capitalismo e' impossibile. E' senza cuore. Meglio tagliar corto e dargli un calcio nei coglioni.

Il diario di Boemio Lanzacurte

Sono stato a un convegno dell'Associazione Industriali che Toccano la Segretaria. Una sala che ci saranno stati dentro almeno 500 uomini, il piu' bello era come De Gregorio, quello che e' passato da Prodi a Berlusconi e che ha presentato un disegno di legge per poter votare al Senato in base al peso specifico. La Montalcini e Andreotti mezzo voto, De Gregorio tre voti.
Devo dire che non hanno fatto discorsi molto profondi. Uno diceva "Viva la figa!" E tutti ridevano. Sono andati avanti cosi' per 4 ore. In compenso si sono mangiati il prodotto interno lordo del Bangladesh.
Ognuno aveva con se' la sua segretaria e ogni tanto la toccava per farsi vedere.
Toccavano anche le cameriere. Poi hanno cominciato a ballare il Tuca-Tuca.
Per rifarmi gli occhi me ne sono andato al cinema a vedere un film dell'orrore.

Devo dire che non tutti i funzionari pubblici che rilasciano certificati e permessi sono degli stronzi corrotti.
Anzi, ne ho conosciuta una che era simpatica. Aveva dei mitici seni a banana che sfidavano tutte le leggi gravitazionali (e vincevano!) e un sedere che una nera se lo sogna.
Di giorno lavorava alla Asl al settore supervisione ristorazione collettiva e non aveva mai chiesto una tangente. Una brava ragazza. Ovviamente quel lavoro era solo una copertura. Di notte si prostituiva sui viali. Come hobby faceva collezione di malattie veneree.

Un noto uomo politico riceve una telefonata di uno che gli dice: "Ma lo sai che ad Acerra c'e' piu' diossina che a Seveso quando l'hanno evacuata?"
Il noto uomo politico cambia discorso e chiede il cellulare di una ballerina di Domenica In.
Queste sono le intercettazioni telefoniche che i giornali non pubblicano mai.
Poi si lamentano perche' per hobby seduco le mogli dei direttori dei giornali e dei telegiornali che poi quando i mariti tornano a casa si sentono dire dalle loro mogli che hanno incontrato un uomo vero e vogliono il divorzio.
D'altra parte qualcuno li deve punire.

Quando la Borsa crolla compro il Sole24 ore e mi leggo quanto ha perso ogni azione. Il mio medico me lo ha consigliato perche' rafforza il sistema immunitario.
Poi vado da mio cognato e gli chiedo quanto ha perso. Se non risponde e sento solo che digrigna i denti mi diverto di piu'.

Ogni lunedi', se non piove vado al mare.
Spesso anche il martedi'. Quando sono sulla spiaggia trovo una scusa per telefonare a mio cognato di Forza Italia che lavora in banca e gli dico che sono al mare.
Lui ci resta sempre male come fosse la prima volta.  

Il vero Signore di Ankor era Jumblat, detto il Sanguinario.
Egli viveva ad Ararat, in Sumeria, nascosto presso un allevatore che lo trattava come un figlio.
Jumblat era un giovane forte e coraggioso.
Ma si doveva nascondere a causa degli emissari di Ziwae' che lo cercavano per ucciderlo.
L'allevatore che nascondeva Jumblat si chiamava Batim ed era uno Zelota. Era famoso per l'abilita' con la quale scagliava pietre usando la fionda.
Batim aveva un fratello e questi aveva una figlia, Jamir di 22 anni che tutti giudicavano la piu' bella di quella regione boscosa.
Jamir si invaghi' di Jumblat quando aveva 17 anni e non aveva mai conosciuto una donna.
Non so neppure io come faccio a sapere tutte queste cose su Ankor. Ma magari queste informazioni potrebbero salvarti la vita. In caso cio' non succeda i danni collaterali derivanti dalla conoscenza di queste informazioni dovrebbero essere minimi.

Il mondo e' sull'orlo del baratro e il risparmio enegetico e' essenziale. Io l'ho detto prima di Prodi e di Fassino. Quantomeno dovrebbero ammetterlo.
Se conosci uno dei due diglielo. Buttala li' come fosse niente: "Ho saputo che sull'ecologia ti sei fatto fregare sul tempo da Boemio Lanzacurte."
Vedrai che fa finta di niente ma dentro soffre.


Prendi un ricco. Poi lo fai passare dentro la cruna di un ago. Se non ci riesce lo picchi con un cammello.

Il diario di Boemio Lanzacurte

Quarta puntata

Gionni Filarete e' l'uomo piu' ricco del mondo. Non appare nelle classifiche perche' la sua multinazionale e' totalmente in nero.  Nella sua vita ha fatto una sola fattura, il 23 maggio del 1982, ed e' stato male tre giorni.
Una volta aveva un commercialista ma e' morto di solitudine.
Filerete ha fatto i primi soldi vendendo a domicilio mine anti bambino prodotte da una nota azienda Italiana gestita da avvocati settentrionali.
Gionni Filarete e' cugino della zia della moglie del cognato di mio genero.
Quindi sono praticamente di famiglia e nessuno si e' stupito che desiderassi dargli l'ultimo saluto visto che era stato sbranato dai suoi dobermann e ne aveva per poche ore.
Quando sono stato li' di fronte a lui ho capito che non stava bene da come rantolava. Uno schifo. "Hai fumato molto?" Gli ho chiesto? "Non ho mai provato."
"Che sfiga!" Gli ho detto io. "Avresti potuto fumare anche 20 sigarette al giorno tanto stai morendo sbranato!"
Lui ha fatto la faccia triste.
Poi gli ho chiesto: "Hai mai incontrato una ragazza che sapesse muovere i muscoli della zona sessuale come le dita della mano?"
"No."
Io ho insistito: "E hai incontrato una che sapesse aspirare un sigaro e poi soffiare fuori il fumo con la parte intima?"
"No."
"Cazzo, Gionni! Hai avuto un mucchio di soldi ma non hai mai provato un cazzo!"
Poi mi e' venuta un'idea: "Gionni, non e' che quando i dobermann ti hanno sbranato avevi lasciato in giro qualche pista di cocaina?"
Ha mormorato: "Oh merda, ecco perche'!!!" Ed e' morto sentendosi veramente un povero pirla.
E' importante che i cattivi muoiano assaporando una cocente delusione e un crollo brutale della loro autostima. Cosi' non hanno tempo di pentirsi e vanno sicuramente all'inferno.

Oggi sono andato in Comune all'ufficio edilizia con la Natascia che e' una ragazza spiritosa. Volevo aprire un ristorante ma mi hanno rotto talmente i coglioni che ho rinunciato. E ho deciso che piuttosto di avere ancora a che fare con la burocrazia mi sparo nelle intimita'. Cosi' sono andato all'ufficio edilizia senza dover chiedere niente, solo per punirli. Nell'atrio ho chiesto a Natascia di spogliarsi. Nel giro di trenta secondi tutti gli ingegneri e i geometri erano usciti dai loro uffici dove stavano faticosamente leggendo il giornale e bevendo un caffe' disgustoso.
Quando li abbiamo avuti tutti intorno ho detto: "Questa notte io e questa ragazza abbiamo fatto tutte le prime 22 posizioni del Kamasutra." Poi lei si e' rivestita e ce ne siamo andati.
So che questo mio comportamento li rende nervosi.

C'e' un posto a Milano dove vai e ci sono sempre una quarantina di ninfomani che stanno li' ad aspettare i ganzi.
E' un club che accetta solo studentesse bellissime, figlie di industriali della Brianza che non pagano i contributi alle operaie.
Tu vai li' e loro sono gia' nude e pronte e ti si danno in tutti i modi che vuoi, tanto loro non provano niente, e' solo un fatto nevrotico. Pero' urlano e ti implorano di possederle ancora.
E' tutto gratis e distribuiscono dei panini al salmone e del barbera del '99. Se vuoi puoi coprirle di crema pasticcera e nutrirti direttamente dalla loro epidermide.
E c'e' anche della buona musica.
L'indirizzo non ve lo do, senno' si sparge la voce.


I russi bevono troppa vodka e poi hanno le allucinazioni socialiste

Il diario di Boemio Lanzacurte

Una volta il Kgb comandava in Russia.
Anche adesso, ma hanno cambiato pettinatura. Una volta la sinistra italiana li sosteneva. Adesso li sostiene la destra. Per il resto e' quasi tutto uguale.
I capi del Kgb hanno diritto di rapire le ragazze per strada e fare i prepotenti nei supermercati passando davanti a tutti alla cassa. Tatiana da ragazza era nel Kgb, sezione fashion, un dipartimento istituito negli anni '80 dalla moglie di Breznev per fare invidia alle amiche. 
Siccome Putin ha paura del buio e lei lo ha scoperto una volta che lui la toccava ed e' andata via la luce, lo ricatta costringendolo a invitarla alle feste. E per farlo ingelosire invita anche me.
In realta' non l'ho raccontata bene.
Quando e' andata via la luce Putin ha iniziato a tremare. Allora lei ha fatto la voce del lupo di capuccetto rosso e lui ha avuto una polluzione istantanea. Per questo lui non vuole che si sappia in giro.

Tatiana e' la donna piu' bella che io conosca. Ha la parte destra proporzionata come la sinistra ma con un sapore migliore.
In effetti spesso mi chiedo perche' l'ho rifiutata. Forse rifiutare la donna piu' bella del mondo ti fa sentire importante. Lo so che non e' razionale ma da bambino ho fatto il chierichetto. In alcuni casi e' peggio della guerra del Vietnam.

Ho incontrato in un motel quel tipo che sta a Roma e si veste di bianco. Non chiedetemi cosa ci facesse in un motel vestito come un commesso viaggiatore.
Forse voleva farsi una giornata da persona qualsiasi per essere certo di non aver commesso un errore esistenziale primario.
Secondo me, se provava a fare l'amministratore delegato di una tv piena di persone che si prostituiscono a tutte le ore del giorno e della notte poteva fare un confronto esistenziale piu' ampio. Credo che abbia deciso di provare una giornata da commesso viaggiatore per non avere ripensamenti. Ma in questa maniera si manda a culo il metodo scientifico sperimentale.
Inizi cosi' e poi finisce che metti in commercio delle medicine che ammazzano la gente.
Comunque, quando ho incontrato il finto commesso viaggiatore l'ho riconosciuto subito, nonostante il parrucchino biondo e i rayban rosa, per via che stava li' con il bicchiere vuoto aspettando che qualcuno glielo riempisse. Non sapeva che certe cose nei motel di quart'ordine non succedono. Al Savoy di Nervi te lo riempiono delle cameriere che prima hai potuto scegliere a seconda della misura di reggiseno. Ma e' un altro livello.
Mi sono chiesto come potevo sfruttare quest'occasione per infliggere un danno permanente alla boriosa reazione revanchista. Mi sono avvicinato, gli ho riempito il bicchiere, lui mi ha detto grazie, io gli ho detto che non ci sono piu' le mezze stagioni. Lui ha fatto una faccia tipo non e' colpa mia.
Ha un complesso di superiorita'.
Visto che avevamo rotto il ghiaccio gli ho detto: "Sai che il mio amante e' un toro chianino da due tonnellate? Faccio parte di una setta satanica che si incontra sopra Brandizzo quanto c'e' la luna piena e facciamo lingua in bocca con le lumache. E poi, cosparsi di olio d'oliva, ci rotoliamo uno sopra l'altro su un materassino di plastica grande come un campo da tennis facendo il verso dei maiali."
Volevo fargli male colpendolo a livello subliminale.

Ho scoperto che ci sono delle giornaliste ecologiste che non sanno cos'e' un pannello solare termico. A una che conosco direttamente piace anche essere picchiata. Mi ha guardato e mi ha detto: "Picchiami!" Li' per li' non avevo capito.
Non e' una cosa femminista ma esiste.
Il mio amico Gino dice che succede alle figlie di alti dirigenti Rai che hanno sedotto concorrenti di Miss Italia minorenni senza far loro raggiungere l'orgasmo (il che accade praticamente sempre).
Io sono contrario a picchiare le donne.
Quindi le ho detto con un tono di disprezzo: "Non ti picchio neanche con un fiore". Lei ha sofferto molto e quindi siamo stati contenti tutti.

Jacopo Fo


Saper fare lo sguardo cattivo non e' indispensabile pero' aiuta.

Il diario di Boemio Lanzacurte

la società dei desideriHo conosciuto il Direttore di un grande quotidiano nazionale che finisce con la A.
Eravamo tutti e due nudi in un locale di Amsterdam dove entri, ti fai una doccia e poi ti metti al bar a bere birra. Ci sono delle ragazze che fingono di essere li' per caso nude e ti palpano. Se non ti opponi ti fanno altre cose. Se ti da' fastidio raggiungere l'orgasmo davanti al barista che mesce la birra c'e' una sala con un letto a 8 piazze dove puoi rotolarti con le ragazze. Se vai nelle ore di punta ci sono anche dei guardoni ma applaudono raramente. Al Direttore del quotidiano non gli reagiva la bestia, allora gli ho detto che fa un giornale di merda, servo della pubblicita' delle case farmaceutiche e per 30 anni non ha ascoltato quando gli dicevamo che il mondo era sull'orlo del collasso della ionosfera. Le case farmaceutiche l'avevano capito ma preferivano arrivare maggiormente sull'orlo del collasso perche' quando non c'e' piu' l'inverno si vendono piu' antidepressivi. Lui si e' sentito in colpa e gli e' venuto duro. Una ragazza con seni enormi ne ha approfittato subito.
Da quella sera quando e' in compagnia di qualche giornalista alle prime armi disposta a tutto per fare carriera, mi telefona e mi chiede se ho visto il suo quotidiano in edicola. Io gli dico che l'ho visto e che e' un bastardo perche' non ha messo in prima pagina che ad Acerra e a Taranto c'e' la diossina. Cosi' la bestia gli reagisce. Poi inizia a montare la giovane giornalista senza interrompere la comunicazione cosi' io posso ascoltare.
E' un esibizionista come tutti quelli che falsificano le informazioni perche' vivono grazie ai proventi di chi specula sulla salute umana.
E, sinceramente, io non sto li' a sentire fino a che ha finito e metto giu' perche' ad ascoltare un servo dei padroni che ansima mi annoio.

Ho raccontato tutto al mio psicanalista.
Lui mi ha chiesto se poteva telefonarmi quando era con la sua amante.

Io non so cosa ci trovino le donne in un noto politico che finisce con la I.
O meglio lo so, era solo una domanda retorica.
Ma io sono convinto che non lo facciano solo per i soldi o una parte da amante del grande pittore in uno sceneggiato televisivo. Un giorno che mi sono trovato col grande politico che finisce con la I in una villa sul Lago di Garda gli ho detto: vorrei misurare il livello della libido di un'aspirante attrice mentre tu le tocchi il seno con le tue dita senza impronte digitali (se le e' fatte bruciare con la criogenesi).
Lui ha detto: "Forte, ma cosa ci guadagni?"
Gli ho risposto: "Pura indagine scientifica. Mi eccita avere la certezza che le donne godono mentalmente in un accoppiamento con un alto servitore dello stato pieno di soldi." Siccome io sono della CGIL e lui lo sa, che se ci incazziamo son dolori, ha accettato. Cosi' la volta successiva che provava le ragazze per un nuovo programma su Rai 3 ha fatto indossare a tutte un casco giapponese pieno di sensori.
Io ricevevo i dati via sms. In effetti ho verificato che quando un uomo di potere mette entrambe le mani sotto la gonna di un'aspirante show girl lei non reagisce a livello sessuale ma ha un'eccitazione dell'ippotalamo carismatico.
Pero' a lui, per non dargli soddisfazione, ho detto che avevano l'encefalogramma piatto. Ognuno fa la lotta di classe come puo'.
Il giorno dopo sono venute fuori le foto di Sircana.
Come vendetta trasversale fa pena perche' io Sircana neanche lo conosco.

Forse ti starai chiedendo cosa ci facessi io nella villa sul Garda col grande politico che finisce con la I.
E' per via di Tatiana. La responsabile russa dell'ufficio per la realizzazione del piano quinquennale 1936-41. Anche da loro ci sono problemi di rendicontazione.
Tatiana l'avevo conosciuta a un party di Dolce e Gabbana nel quale tutti inneggiavano al nazismo con le paillettes. Dicevano che il comunismo e' pre't a porter e ridevano.
Ero indeciso se tirarlo fuori e fargli paura o spezzare le dita a qualche PR per riportare l'ordine.
Poi ho stritolato la mano a Zecchi che voleva cantare una melodia in greco antico e mi sono preso il microfono.
Ho raccontato la storia di un giovane gay di nome Asdrubale che era stato abbandonato sulla superstrada da un camionista senza cuore di Cosenza. Poi un tir della protezione civile lo ha travolto perche' vagava nel centro della carreggiata con gli occhi pieni di lacrime. Durante l'autopsia si sono accorti che aveva l'Aids ma era troppo tardi per fare qualche cosa.
Con questa storia ho rovinato la loro serata.

Tatiana che era presente per via che sua cugina e' la badante di Gabbana, si e' eccitata moltissimo  e mi ha detto che rinunciava a essere lesbica pur di stare con me.
Io l'ho rifiutata e lei si e' innamorata.
Cosi' mi invita alle feste importanti.

Jacopo Fo

Per leggere le puntate precedenti clicca qui


L'uomo che schiaccio' un piede a Schwarzenegger

Il diario di Boemio Lanzacurte

Bassolino ha finalmente deciso di prendere di petto la questione dell'immondizia a Napoli. Dice che un sacchetto per volta se la porta a casa sua.

E' successo per caso. Ero li' a Montecatini a depurarmi il fegato e arriva Schwarzenegger con una bionda incredibile. Lei mi vede, fa un rapido confronto e decide che io sono piu' bello e piu' ricco del bisteccone. Sul fatto che sono piu' ricco di Schwarzy si sbagliava ma gliel'ho detto solo il mattino dopo. Mentre copulavamo in modo sfrenato demolendo la stanza da letto dell'hotel, sentivo a tratti i singhiozzi di Arnold.
E' stata proprio una bella serata.
Il giorno dopo uscendo dall'hotel con le guance stampate di rossetto (non mi ero lavato la faccia apposta), ho incrociato Schwarzy nella hall. Ho finto di inciampare e gli ho schiacciato il mignolo del piede. Lui aveva un paio di mocassini di Toys, io delle scarpe da lavoro blindate prodotte nella bergamasca da un gruppo di ex gappisti.
Lo so che e' stato un po' come infierire su un perdente.
Ma sono della vecchia scuola: nessuna pieta' per il cane che annega. Mica come Prodi che a Berlusconi non gli ha ancora strappato le tv e il parrucchino.

Anita Salmastri aveva avuto un'infanzia difficile. Suo padre era un industriale di Savona che non le consentiva di masturbarsi. Arrivata a diciott'anni, per vendicarsi aveva iniziato ad andare a letto con dei marinai a tre per volta. Se erano quattro si rifiutava per via che e' un numero che porta sfortuna. Se erano solo due dipendeva dal peso. Si faceva pagare in uova crude e poi le rompeva e ci faceva il bagno dentro. Tanto era ricca di famiglia.
Poi smise di prostituirsi per poche uova e inizio' a guarire i ciechi, intesi come non vedenti. Gli bastava copularli nella posizione a smorzacandela cabrata e guarivano. Generalmente erano giovani ufficiali in forza sui sommergibili che si erano toccati troppo a grande profondita'.
Fini' sul giornale di Brescia e divenne una guaritrice induista tantrica molto famosa.
Poi si converti' alla bossa nova come forma di comunicazione con gli antenati.
Chi e' stato guarito da lei e' pronto a giurare che abbia la passera rotante.

I bonobo sono i nostri piu' vicini parenti.
Sono una varieta' particolare di scimpanze'.
Sono stati classificati negli anni '30. Ma la loro esistenza e' stata tenuta segreta. Il motivo e' semplice: praticano l'omosessualita' a livello industriale.
Non stava bene che si sapesse in giro che Dio aveva fatto degli animali maniaci sessuali. E in piu' nostri vicini parenti!
Anche adesso a scuola non insegnano i bonobo. Senno' chissa' che idee si mettono in testa i ragazzi.

Nella Bibbia Dio salva Lot dalla distruzione di Sodoma e Gomorra.
Poi Lot si accoppia con le sue due figlie che restano incinte.
Se questo era l'uomo piu' pio di Sodoma chissa' gli altri.

Nel Vangelo Gesu' dice di non pregare in pubblico ma nel chiuso della tua casa.
Il Papa ha detto: "Chissenefrega!"

Fino al 1700 i Papi hanno vietato ai cattolici di leggere la Bibbia e il Vangelo. Era anche vietato tradurla dal latino.
Si puo' essere piu' stronzi?
Peraltro, la prima nave che trasportava schiavi dall'Africa in America era dei frati Francescani. Ma non c'e' da stupirsi. Nella Bibbia Dio ordina di sterminare i Cananei, gli Evei, i Gesubei, gli Ittiti e i Pirizziti, donne e bambini compresi. Ordina di risparmiare solo le bambine vergini e tenerle come schiave. Mose' ubbidisce. Anche lui e' proprio una brava persona. Non c'e' da stupirsi che il Papa che c'era prima abbia stretto la mano a Pinochet.
Ecco, io non sono ateo, pero' credo in un Dio buono. Questo che maltratta le bambine vergini secondo me non e' un gran che.
(Sono un terrorista? Che palle!)

Jacopo Fo