renato accorinti

Grande Renato Accorinti!!!

Il sindaco pacifista Renato Accorinti, Messina, ha colpito ancora: durante le celebrazioni per la Festa delle Forze Armate è salito sul palco, ha inneggiato al disarmo e ricordato a tutti che l'Italia, è scritto nella Costituzione, ripudia la guerra. “Oltre 20 miliardi in tre anni per la corsa agli armamenti, mentre sottraiamo risorse per le spese sociali, beni culturali e sicurezza. Io stesso ogni giorno ho dietro la porta tanta gente che vive sotto la soglia di povertà e non posso dare risposte per mancanza di soldi. Questa amministrazione dice sì al disarmo e dichiara no a tutte le guerre mentre la Sicilia rischia di diventare una portaerei del Mediterraneo”.
Terminato il discorso si è messo a sventolare una bandiera della Pace. Il generale Ugo Zottin, comandante della divisione Culqualber dei carabinieri, ha lasciato la piazza visibilmente indignato, seguito a ruota dal comandante provinciale dell’Arma. Ciao ciao...
(Fonte: Repubblica)

LEGGI QUI LE ALTRE NOTIZIE DI CACAO

 


Aria nuova a Messina

Renato Accorinti, nuovo sindaco espresso dalla società civile, racconta in una conferenza stampa i primi 100 giorni della nuova amministrazione. Grandioso quel che dice e il suo spirito! Finalmente si vede che un'altra politica è possibile. La ripresa è un po' carente ma quel che dice vale la pena... Una pillola di ottimismo...
Ricordo che la vittoria elettorale di Messina nasce da un associazionismo anomalo per la sua concretezza. Nel 2007 a Messina capirono le possibilità offerte dal conto energia, organizzarono un consorzio di associazioni e cooperative sociali di Messina e di Reggio Calabria, si fecero affidare tetti pubblici e costruirono un grande impianto fotovoltaico diffuso che oggi dà mensilmente denaro per le attività solidali. Perché la gran parte delle associazioni e cooperative sociali che avrebbero potuto imitare la loro azione non lo hanno fatto?
C'è uno scatto di mentalità tra questi compagni e la maggioranza del movimento progressista italiano, ancora fermo a forme di azione politica e sociale poco efficaci.

Ringrazio Franco Arcovito per avermi segnalato il video