“Sul Rovescio del Cuore”, tra i lettori delle audio poesie anche Jacopo Fo

Siamo lieti di presentarvi un bellissimo progetto a cui ha preso parte anche Jacopo Fo“Sul rovescio del cuore” è una raccolta di poesie a due mani dello scrittore romano Mauro Tucciarelli e l’autrice polacca Hanna Walczak, con la prefazione di Andrea Bocelli. Il lavoro letterario nasce dal desiderio di una sperimentazione interculturale, dove ogni differente punto di vista si fonde nell’unica e universale voce del sentimento umano.

Nel sito ufficiale è possibile trovare una pagina contenente una selezione di audio di poesie lette da personalità della cultura italiana, nei campi della letteratura, del cinema e della musica, tra cui anche Jacopo Fo.

A maggio 2019 è stata pubblicata la prima delle tre versioni previste, quella in italiano. Prossimamente usciranno anche le edizioni in polacco e in americano.

I proventi del libro sostengono la Lega del Filo d’Oro, un’associazione ONLUS che dal 1964 è impegnata nell’assistenza, educazione, riabilitazione e reinserimento nella famiglia e nella società di bambini, giovani e adulti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali.

Per acquistare direttamente la raccolta di poesie potete cliccare qui.

 


Jacopo Fo e Moni Ovadia si raccontano al pubblico online con Santibriganti

In un mondo fuori dall'emergenza sanitaria i mesi invernali sono quelli di maggiore attività per i teatri, ma purtroppo tutte le rassegne sono bloccate: non fa eccezione “Come sassi nell’acqua”, la stagione che Santibriganti aveva programmato per Il Teatro fa il suo giro a Caraglio, Busca e Dronero. Per non far sentire abbandonato il proprio pubblico, Santibriganti propone sulla sua pagina facebook una serie di video in cui gli attori, i registi e gli autori degli spettacoli che sarebbero dovuti andare in scena in questo periodo nei tre teatri e al Teatro Civico Garybaldi di Settimo Torinese, ne raccontano la genesi, retroscena e curiosità.

Il primo incontro è oggi, mercoledì 10 febbraio, con Moni Ovadia, che sarebbe dovuto andare in scena al Garybaldi con il suo “Carta Bianca”, ed è visibile qui.

Venerdì 12 febbraio è il turno di Jacopo Fo che racconterà il suo “Com’è essere figlio di Franca Rame e Dario Fo”, in programma al Teatro Civico di Busca.

L’iniziativa era già stata sperimentata a gennaio con i primi spettacoli delle stagioni, ottenendo un buon riscontro di gradimento del pubblico. I video racconteranno quindi gli spettacoli, che verranno in ogni caso riprogrammati non appena sarà possibile, ma anche la loro genesi, le curiosità e il modo in cui gli artisti stanno attraversando questo periodo così travagliato.

 


Gelosia oppure solidarietà?

 

L’essere umano è buono?
La gelosia conviene?
La solidarietà è meglio?

Sei o non sei una persona gelosa? Sei possessivo o generoso?
Hai sempre bisogno di controllare dove si trova il partner/la tua partner? O riesci ed essere sereno sapendo che lui/lei è felice?
La paura di perdere chi amiamo può essere così forte da innescare in noi un forte sentimento di gelosia. Ma la gelosia può anche essere un paradigma di vita del tutto opposto a quello della solidarietà.

Vediamo insieme a dove nascono la gelosia e la solidarietà e come condizionano la nostra vita privata e di coppia.
 

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

 


Diventare bellissimi con il biolifting

 

Il viso e il corpo iniziano a “decadere”, a invecchiare, quando i muscoli profondi iniziano a perdere tonicità. Allenando questi muscoli con semplici esercizi di movimento rallentato si può ritrovare elasticità e cancellare le rughe.
Buona visione e buon biolifting con Jacopo Fo!

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Categorie: 

Come si bacia una ragazza

Una vera cattiveria che non lo insegnino a scuola.

Anni fa ho scoperto che nel mio sito molti ragazzi usavano come chiave di ricerca: “Come si bacia una ragazza” e allora ho deciso di raccontarlo perché mi sono commosso di tenerezza pensando a quanto anch’io ho patito e mi sono arrovellato chiedendomi come dovessi fare per baciare bene. Ecco i miei consigli:

1) La cosa importante da capire è che le ragazze amano la dolcezza. Il bacio dovrebbe essere un modo per comunicare con i movimenti quello che le parole non possono dire. Emozione.

Baciare è come scrivere una poesia.
Molti maschi baciano come se fosse una competizione sportiva, una prova di coraggio, una dimostrazione di forza fisica, una lotta tra lingue. NO!!!
Baciare è un modo per raccontare una similitudine poetica: sei tanto bella che ti mangerei come se tu fossi una fragolina di bosco.
Sei tanto amabile che ti succhierei come se tu fossi un cioccolatino.
Sei tanto morbida che mi viene voglia di giocare a saggiare la tua morbidezza.
Inoltre se muovi la lingua e basta, senza lasciarti andare alle sensazioni che la bocca, le labbra e la lingua di lei ti fanno sentire allora bacerai uno schifo.
La chiave di tutto è mettersi in uno stato d’animo contemplativo, rilassato e sorridente: avvicinare le labbra alle sue come se stessi per assaporare la miglior crema alla vaniglia del mondo e ascoltare il lento accarezzarsi di labbra e lingue. Poi se vuoi puoi anche muovere la lingua un po’ più velocemente ma solo se da questo movimento trai una sensazione fisica piacevole. Ma la velocità non fa punteggio, è un gioco di ascolto non una gara di corsa.
Più ascolti le sensazioni, più entri in empatia con la ragazza, più riesci a lasciarti andare e i movimenti diventano spontanei, la mente smette di pensare e tu sei lì che non fai niente altro che ascoltare cosa ti piace di più nei movimenti che fai.
Non pensare “adesso devo fare questo, adesso devo fare quello”. Non c’è nessun copione da eseguire. Nessuno sa come deve essere un bacio, nei dettagli.
Ogni bacio è un caso unico a sé. Il bacio è una poesia inventata al momento lasciando che le parole vengano fuori spontaneamente, senza stare lì a controllare se sono giuste o sbagliate.
Fidati: quando sei in questo stato libero e sorridente della mente scopri che sai come fare a farla impazzire senza doverci pensare. E’ la magia della natura.
Baciarsi è una cosa che è scritta nel tuo DNA. Non la devi imparare. Devi scoprire che lo sai già fare.
Continua a leggere...

 

Categorie: 

Jacopo Fo: "Il governo sta facendo delle cose eccellenti ma è incapace a comunicarlo"

 

Jacopo Fo: "Una notizia, che io mi aspettavo esplodesse sui giornali italiani, il bonus del 110% andrà per il 35% alle famiglie più ricche d'Italia e per il 10% alle fasce povere. Vien fatta finalmente una legge che potrebbe permettere a chi non ha soldi di avere questo bonus fiscale, si può riparare casa senza spendere un euro, ma se non lo si racconta i soldi li piglia chi ha i parenti geometra, commercialista, avvocato o ingegnere".

Intervento di Jacopo Fo a L'Aria Che Tira

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie


Sono una persona insicura. Che ci posso fare?

 

Sono una persona insicura. Che ci posso fare?
Ecco l'incontro del Salotto Psicologico del lunedì

Bruttissima quella sensazione che ti fa pensare di non essere in grado di affrontare la vita. Proviamo a vedere da dove nasce e cosa possiamo fare per aumentare la fiducia in noi stessi.

 

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie


Il Teatro tre Territori incontra Jacopo Fo

Giovedì 4 febbraio 2021, ore 21:00, sarò ospite di Carlos Branca per Il Teatro tre Territori.
Per informazioni o per prenotare potete scrivere una mail a: carlosbranca@yahoo.com.ar

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

 


Grazie a Dio non siamo inglesi!

Il governo inglese ha dovuto ritirare alla svelta i manifesti che invitavano gli artisti inglesi a cambiare mestiere e darsi al computer.
Ovviamente il fatto ha scatenato un’ondata di prese in giro e anche molta rabbia. In questo momento gli artisti dello spettacolo sono in grandi difficoltà e oltretutto il governo Boris ha tagliato i finanziamenti per i sussidi per i lavoratori dello spettacolo previsti per l’emergenza Covid. Il Guardian osserva che lo scontro è particolarmente imbarazzante per il governo perché arriva lo stesso giorno in cui è stato annunciato il taglio dei finanziamenti a sostegno delle arti, da 1,57 miliardi di sterline, annunciati a luglio, a 257 milioni. A questo link trovi l'articolo originale.
Meno male che non siamo inglesi!