fatto quotidiano

Ristoranti e alberghi sono fermi e senza aiuti, ma pagano l’affitto: è questa la solidarietà statale?

In questo momento ristoratori e albergatori sono in una situazione drammatica e gli aiuti di Stato, per quanto cospicui e con poca burocrazia, non hanno aiutato abbastanza questi imprenditori e tutti i loro dipendenti che rischiano di perdere definitivamente il lavoro a causa di fallimenti. Oltre ai mancati incassi determinati dalle chiusure imposte dal Covid, molti imprenditori si sono trovati a dover pagare appieno gli affitti per i loro locali.

La Costituzione italiana sancisce un principio di solidarietà che in questi casi non è stato rispettato, anche grazie al fatto che il governo Conte non ha emanato provvedimenti che permettessero la riduzione dei costi di locazione per le attività bloccate dall’epidemia. E già questo fatto, che riguarda decine di migliaia di imprenditori in diversi settori, è una brutale iniquità e una grave dimenticanza del governo.

Ma in alcune situazioni l’ingiustizia è stata ancora maggiore.
Continua a leggere...

 

Categorie: 

Arrestate Enrico Deaglio! Ha fatto fuori il compagno Ivan!

C’è stato un tempo in cui noi comunisti eravamo convinti che fosse stato il compagno Ivan a salvare il maggior numero di ebrei dalle camere a gas.

Poi arriva Deaglio con il suo libro La banalità del bene, e ci racconta la storia di un fascista che riesce a evitare che migliaia di ebrei vengano deportati. E lo fa dimostrando un’incredibile capacità di inventiva: nel 1944 si trova a Budapest e spacciandosi per un funzionario spagnolo e imbrogliando i nazisti tedeschi e ungheresi riesce a strappare loro persone che già si trovano sui treni della morte. Raccoglie ebrei in fuga, li nasconde in case sicure e nonostante non abbia denaro riesce a procurare loro cibo organizzando una rete clandestina di aiuti. Poi inizia a falsificare documenti e lasciapassare dell’ambasciata spagnola organizzando la fuga di queste persone. Riesce così a farli scappare.

E questo lo fa un fascista della prima ora, uno che è andato volontario a combattere in Spagna contro i repubblicani.

Non so se rendo l’idea dello shock che ebbe il libro di Deaglio su gente come me: ma come, i fascisti non sono tutti cattivi? Non sono tutti marci? Scoprire che le qualità migliori dell’essere umano possono trovarsi anche in un fascista era per noi inconcepibile! Ma come potevamo non credere a quello che aveva scritto il compagno Deaglio?
Continua a leggere...

 

Categorie: 

Roberto Mercadini tocca arrestarlo!

Ha ucciso Aristotele. E non è una cosa che gli si possa perdonare! Aristotele diceva che un asino è definito da quel che fa un asino. Dalla sua utilità ad esempio, dal sapore della sua carne… Hai mai assaggiato un coglione d’asino? Potresti provare. Potresti metterti a descrivere tutti i modi in cui un asino può fare l’asino e tutti i modi in cui noi possiamo relazionarci con il suo essere asino e sapresti cos’è un asino.

Roberto Mercadini ti racconta duemila fatti indiscutibili su come funzionano le cellule dell’asino, come i fotoni attraversano l’asino, come è successo che l’asino, che era un mollusco, alla fine ha fatto l’asino, e come mai l’asino sta con i piedi per terra. E poi aggiunge osservazioni più generali su come i fatti si concatenano, le casualità si scatenano, gli errori evolutivi si sovrappongono e deviano il mollusco, il pesce, l’anfibio, il primo mammifero che era un topo… E via via, su su sulla linea evolutiva poi si arriva ad avere quelle orecchie d’asino, lunghe, quella coda, quella testardaggine… E ti dimostra quindi, dati alla mano, che la cosa veramente importante da sapere sull’asino è che è un casino pazzesco e che nessuno è finora riuscito realmente a farsi una ragione del bordello demenziale che gli ha dato quelle orecchie tipo corna molli.
Continua a leggere...

 

Categorie: 

La storia si cambia con i Re o con le Idee?

Continua il viaggio de L’Uomo Che Non Ha Idea. Questa settimana incontra Jacopo Fo e Federico Barbarossa ed esorta pensatrici e pensatori ad ascoltare, ricercare, connettersi, raccontare per riportare in luce opere e gloria dell’ingegno popolare. Un patrimonio libero, di tutti, indipendente, finanziato solo dal comune buon senso, dalla volontà e dalla straordinarietà delle nostre idee.

“Ed ecco nasce un’idea folle. Costruire una città trappola, Alessandria. Pensate che idea, costruisco una città per distruggere un’esercito.”
Clicca qui per guardare il video!

 

Categorie: 

Miliardi risparmiati e italiani più sani: cancelliamo gli sprechi della Sanità e modernizziamola!

Caro ministro Speranza,
non usciamo da questa crisi se continuiamo a buttare i soldi dalla finestra e a non adottare procedure sensate che in altre nazioni hanno migliorato la qualità della vita dei cittadini e tagliato costi spaventosi.
I governanti del passato ci hanno detto e ripetuto che “non ci sono i soldi” ma questo non è vero. Una sanità migliore si può fare razionalizzando il sistema e combattendo lo spreco.
Eccoti alcune proposte che ho raccolto in questi anni, parlando con persone che lavorano nella sanità: infermieri, medici, ricercatori, amministratori, operatori della salute.

Iniziamo dalle piccole cose che si potrebbero fare domani e che farebbero risparmiare centinaia di milioni.

Farmaci sfusi: in Usa e in Germania le farmacie vendono le medicine nel numero previsto dalla ricetta medica; una legge in tal senso, promossa dalla ex ministro Giulia Grillo, giace da anni in Parlamento [leggi qui e qui].
Continua a leggere...

 

Categorie: 

‘Morte accidentale di un anarchico’, il teatro come arma da guerra. Cinquant’anni fa la commedia-denuncia di Franca e Dario

Sono 50 anni oggi dal debutto di quello straordinario spettacolo di Dario e Franca.

Dopo l’esplosione delle lotte operaie e studentesche del 1968 ci trovammo completamente impreparati di fronte a una reazione violenta e criminale da parte di fascisti, apparati deviati dello Stato, Gladio, Cia, settori della criminalità organizzata e chi più ne ha più ne metta.

Oggi pare incredibile che nell’Italia nata dalla resistenza potesse esistere un tale coacervo di interessi sporchi e comportamenti illegali che contaminava addirittura le strutture dello Stato.
Continua a leggere...
 

Inoltre, su RaiPlay potete vedere la serie "Dario Fo e Franca Rame: la nostra storia" di cui le puntate 14 e 15 sono tutte dedicate proprio a questo capolavoro del teatro.
Qui il link alla puntata.

 

Categorie: 

Cara Azzolina, la scuola ha la responsabilità dei terrapiattisti del Covid-19!

Gentile ministra, sinceramente non vorrei essere al suo posto e non ho intenzione di unirmi alla pletora di teorici dei banchi scolastici laureati sulle parole crociate e virologi con un master al Bar Centrale, per dirle cosa dovrebbe fare. L’Italia sta pagando il suo tributo alla burocrazia infernale e all’assalto ventennale alla Sanità Pubblica che ci legano le mani di fronte al virus bastardo.

Ma è indiscutibile che dobbiamo molto anche alla mancanza di cultura scientifica e di allenamento al ragionamento logico, e questo, cara Lucia Azzolina, è campo suo.
Continua a leggere...

 

Categorie: 

Anche quest’anno è arrivato il Columbus Day: si festeggiano massacri e schiavitù

Negli Usa oltre ad avere eletto una persona molto eccentrica e bugiarda come presidente hanno anche una festività immorale. Nel Columbus Day festeggiano l’anniversario della scoperta dell’America. Assurdo! Innanzitutto ormai lo sanno anche i sassi che non fu Cristoforo Colombo a scoprire l’America. Oltre ai nativi americani, che oggettivamente l’avevano già scoperta da migliaia di anni, sono molti i candidati, anche se la discussione è ancora accesa, per non dire furente. C’è chi sostiene che ci arrivarono i polinesiani, i cartaginesi, gruppi di africani (il che spiegherebbe le enormi teste di pietra con sembianze negroidi messicane) e pure i cinesi Shang addirittura nel 1.200 avanti Cristo, e anche più tardi. Per ora pare sicuro che i Vichinghi batterono sul tempo Colombo di parecchio.

Ma al di là del fatto che Colombo non ha scoperto l’America a me continua a sembrare vergognoso che si celebri uno dei più grandi crimini della storia umana: un’orda di predoni spagnoli sbarcò e iniziò a massacrare, stuprare e ridurre in schiavitù gli americani. Sul fatto poi che Cristoforo Colombo si rese responsabile personalmente dei primi trasporti di schiavi dall’America alla Spagna non ci sono dubbi e abbiamo dovizia di testimonianze dirette come quella di Michele da Cuneo, che era con Colombo nella prima spedizione delle tre caravelle e che si vanta di come riuscì ad ammansire a frustate una giovane donna e stuprarla; inoltre descrive la fuga di alcuni Indios ridotti in schiavitù.
Continua a leggere...

 

Categorie: 

I pazzi salveranno il mondo? Al Festival dell’Arte Irregolare il disturbo mentale come una risorsa

Alcune delle opere d’arte più emozionanti realizzate dall’umanità sono frutto del lavoro di persone che comunemente vengono classificate come matte. Van Gogh, Mantegna, Caravaggio, Munch, non stavano proprio bene di testa… E proprio agli artisti “strani” è dedicato il V Festival dell’Outsider Art e dell’Arte Irregolare da venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 ottobre. Mi sono reso conto delle risorse delle persone cosiddette “mentalmente disturbate” mentre alla Libera Università di Alcatraz ospitavamo un gruppo di pazienti di una Asl. Persone che difficilmente vengono accettate dalle strutture turistiche.

Ci trovammo con una decina di questi pazzerelli che erano proprio difficili da gestire. Tipo che mentre mangiavi spuntava da dietro una mano che faceva la puccia col pane nel tuo piatto. A un certo punto all’ora di pranzo, mentre siamo tutti seduti a una tavolata, arriva la classica famigliola “normale”, padre, madre e due figli, maschio e femmina di 16 e 14 anni. Tutti belli, vestiti firmati, senza un capello fuori posto. Io li guardo e dico a mia figlia Mattea: “Questi fra 20 minuti se ne vanno”. Invece non se ne vanno e stringono rapporti con il gruppo irregolare, ci vanno addirittura in passeggiata.

Dopo una decina di giorni, prima di ripartire vanno a Perugia e tornano carichi di regali costosi per tutti i “disturbati” e i loro accompagnatori. Poi la moglie mi prende da parte e con le lacrime agli occhi mi dice: “Avete salvato la mia famiglia, non riuscivamo più a parlare con i nostri figli e anche con mio marito si era spento tutto… Erano anni che non facevamo l’amore… Qui siamo rinati…”
Continua a leggere...

 

Categorie: 

Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente più delle pere!

Cara ministra Azzolina,

ha mai pensato di usare la fisica come argine alla diffusione del bullismo e della droga nella gioventù?

Quel che porta i giovani virgulti a percorrere strade autodistruttive è principalmente l’incapacità di dare un senso alla vita. E non è possibile farlo se non si scopre che l’universo nel quale viviamo è una follia stupefacente, un miracolo dell’improbabilità realizzato, un evento che va contro la logica comune.

Un miracolo, nel senso più puro del termine che neppure il più laico dei mangiapreti può negare, al di là se questo miracolo sia stato realizzato da una divinità senziente o sia frutto di un evento strabiliante quanto improbabile.

Negli ultimi decenni gli scienziati sono stati presi dal panico perché quel che vedono nella realtà subatomica è completamente assurdo. Da questo stupore è nata la teoria della meccanica quantistica che è, per l’appunto, una teoria molto teorica che cerca di descrivere fenomeni assolutamente incomprensibili quanto indiscutibili. E da decenni i fisici quantistici litigano perché sono nate molteplici interpretazioni della realtà che fanno a pugni tra loro…
Continua a leggere...

 

Categorie: