Cronache dal mondo dei sogni

Romanzo di Jacopo Fo

Disegno di legge per vietare sodomia e rapporti orali anche per le coppie etero

Pare che, dopo le esternazioni papaline che chiedono all'Onu di non depenalizzare l'omosessualità, sia stato presentato un disegno di legge a firma Onorevole Bocchino-Andreotti-Casini per introdurre anche in Italia il divieto di praticare rapporti orali e sodmia anche all'interno di coppie etero, già vigente in alcuni stati Usa.
Ci sembra veramente un'iniziativa demenziale e il segno di un rognoso asservimento alle posizioni cattoliche più intransigenti e retrive.
Per protesta invitiamo tutti i nostri meravigliosi lettori a una settimana intensiva di sesso trasgressivo. Registrate le vostre urla orgasmiche immorali, mettetele in rete e inviateci il link, vi linkeremo. Che l'orgasmo immorale sia con voi.


L’Italia salvata da una persona con una strana identita' sessuale.

In America eleggono un nero, in Italia un transgender, che e' un po’ come un Transformer, un Mazinga della sinistra.
E la bimbetta di 6 anni chiede: “Nonna, nonnina, ma questa Luxuria e' una donna strana, un uomo o che?”
“Oh… Bimba mia… E’ una comunista, gente strana. Nascono cosi'.
Che una persona cosi' strana abbia sbancato sul terreno del pubblico televisivo a piu' basso contenuto culturale, quelli che non leggono né i quotidiani né le etichette dei cibi, e' un fatto storico, indiscutibilmente. Peccato che da noi Luxuria non sia stata eletta capo del governo. E’ diventata solo regina dell’empireo della Ventura. Al governo invece, ve lo dico nel caso non l’abbiate notato, resta, inossidabile, Silvio, che non e' neanche bisessuale.
E che, il Belluscone, in un afflato di improvvisa sincerita' ammette: col cavolo che vi defiscalizzo la tredicesima, non c’e' un solo euro in cassa, li stiamo spendendo tutti per il ponte sullo stretto di Messina, il nucleare, i gassificatori (quelli del governo Prodi).

Si prepara un’altra amnistia condonata con indulto.
Si sabota il solare (vogliono mettere l’Ici sugli impianti a terra dopo che l’hanno tolta sulle case), si aspetta ad approvare i decreti attuativi su mini eolico, biomasse e idrico (e non gliene frega un cazzo a nessuno).
L’Alitalia non e' piu' una compagnia aerea, e' un buco nero che scoreggia.

I giudici (tutti comunisti!) assolvono i vertici della polizia per l’assalto alla Diaz di Genova.
Grazie ai forsennati guerrafondai Usa il terrorismo e' in ottima salute e in Congo continua il massacro.
La crisi economica beccheggia, con risultati alterni: un giorno ci guadagnano gli speculatori e il giorno dopo ci perdono i lavoratori.
Gli americani, che sono contenti di essere diventati cacciagione internazionale, sperano nell’ascesa di Obama sul monte celeste.
Noi possiamo sperare solo in Luxuria che e' l’unica, a sinistra, che ha dimostrato di avere le doti di leader.
In fondo ha ragione Liberazione. E’ lei la nostra Obama, il punto di rottura di massa con gli schemi mentali del passato.
Solo bisognera' vedere se lei avra' voglia di prendere al volo la possibilita' di diventare veramente la grande leader che ci tiri fuori dalla merda.
Potrebbe farlo. Se una ha la forza di resistere sana di mente a un soggiorno sull’Isola dei Famosi secondo me puo' riuscire a fare qualunque cosa.
Di sicuro ha gia' fatto piangere Ratzinger che ha chiesto con le lacrime agli occhi al suo segretario personale (uno degli uomini piu' belli del mondo): “E se andassi all’Isola dei Famosi anch’io? Mi accetterebbero cosi' come sono?”

Mentre attendiamo di capire se Luxuria si mettera' alla testa di chi vuole vedere un’Italia diversa, propongo un’offensiva di guerriglia psicologica.
Quando, in compagnia di una amico o di un’amica, ti trovi in autobus, in coda alle poste o al cinema, o in qualunque altro posto affollato, prova a buttare li' una frase tipo: “Ma tu non hai mai dubbi sulla tua identita' sessuale?” Oppure: “Sai che dopo che Luxuria ha vinto mi e' venuto da chiedermi se le mie scelte sessuali siano determinate dall’abitudine o dal desiderio?”
L’obiettivo e' quello di spargere insicurezza sui fondamenti mentali. Terrorismo subliminale pacifista.
Frasi aggiuntive (ciliegine sulla torta del Caos) potrebbero essere: “Ieri sera al Coccole Party da Aldo me la sono proprio spassata, non mi era mai successo di farmi accarezzare la schiena da dieci persone.”
“In Cina era molto divertente, li' i bagni sono collettivi, fai la cacca insieme a una decina di persone e c’e' molta puzza.”
 
Le motivazioni teoriche che stanno dietro a questa proposta sono semplici: stiamo attraversando un terribile periodo di Caos. E’ il Caos del cambiamento. Come quando ti dondola un dente da latte. Cercare di fermare il Caos e' inutile. La destra e gli speculatori lo hanno capito e lo cavalcano. La sinistra italiana finora ha cercato di fermare il Caos con le racchette da tennis. Dolorosissimo, inutile e devastante.
Obama e' stato una scelta di rottura, ha creato il caos nella mente degli statunitensi. Luxuria e' il caos vivente e ha vinto in tv.
Se vogliamo uscire rapidamente da questo disastro dobbiamo metterci a spingere tutti nella direzione del Caos. Diventiamo agenti del Caos. Usiamo l’arte, la provocazione dadaista, il falso satirico, l’illazione, il sospetto.
Qualche cosa iniziera' a cambiare quando Ignazio La Russa si chiedera': “Sono l’ultimo eterosessuale vivo restato su questo pianeta?”
Luxuria, presentati alle primarie del PD!!!
Straccia D’Alema che non e' neanche feticista!
NON NE POSSIAMO PIU’!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

(Si', credo che se Luxuria si impegnasse potrebbe fare qualunque cosa, anche far cadere Belluscone prima del tempo. Mi dichiaro fin d’ora disponibile a sostenerla con tutti i mezzi! Non fatemi vivere altri quattro anni con il Mostro!)

Jacopo Fo

 


Problema matematico testa o croce, 500 volte testa.

Grazie a tutti coloro che hanno risposto al mio appello sul problema dei 500 lanci della moneta con risultato uguale.
La mia domanda era: facendo testa o croce con una moneta, è possibile che esca 500 volte di seguito testa?
Mi è stato risposto da quasi tutti sì.
Ma alcuni hanno posto un problema interessante. Infatti dicono, esiste la legge delle probabilità che preme e che fa sì che tendenzialmente debbano uscire un numero uguale di teste e croci.
Ma allora possiamo dire che questa legge pesa e rende sempre più improbabile che una serie di uscite testa continui a lungo?
Esiste un attrattore che determina la progressiva improbabilità di una lunga serie di uscite uguali?
Alcuni cortesemente mi spiegano che i lanci non hanno memoria e che sono eventi staccati uno dall'altro.
Ma è vero?
Ho letto che i fotoni sparati uno per uno verso due fessure si distribuiscono al di là di queste fessure in modo ordinato come se ogniuno sapesse dove sono finiti i fotoni passati prima di lui.
E' vero?
e poi scusate, insisto, qualcuno ha realmente provato a fare testa o croce con un programma sul computer e vedere se in qualche milione di risultati casuali si trova qualche serie che supera le cinquanta uscite uguali?
Già 50 mi sembra enorme...
Vi ringrazio sentitamente per la vostra disponibilità a partecipare a questa discussione matematica.

Il dibattito è iniziato su http://www.jacopofo.com/node/5932/edit e sta continuando su http://www.jacopofo.com/legge_probabilità_quantistica_caso


Una domanda sulla MATEMATICA

Ho letto che anche dopo 500 volte di seguito che lanciando una moneta ottengo sempre testa (o sempre croce), le probabilità che esca testa oppure croce sono ancora pari, 50%.
Ora vorrei sapere: questa è un'affermazione teorica o è stata dimostrata ottenendo realmente una stringa di 500 uscite uguali. E' realmente possibile che mi esca testa 500 volte di seguito?
Nel film "Rosencrantz e Guildenstern sono morti" si rendono conto di essere morti perchè gli esce croce 156 volte di seguito... e già mi sembravano tante.
Qualche esperto matematico mi può aiutare a capire. grazie.

 

Tag matematica, legge probabilità, rosso e nero.

Il dibattito continua su http://www.jacopofo.com/matematica_gioco_azzardo
e su http://www.jacopofo.com/legge_probabilità_quantistica_caso


Amore mio ti amo! Ti amo! Ti Amo!

Amore mio ti amo sono qui disteso sul divano e immagino piano lo spuntare del sorriso sul tuo viso mentre leggi questa parola e capisci che questo non è il solito articolo con un titolo strano ma un bigliettino d'amore lasciato in un posto diverso un agguato sentimentale un bacio all'improvviso Eleonora io ti ringrazio per ogni minuto che Dio mi manda in terra perché io possa possa assaggiare il sapore del tuo amore more ore re e E visto che questo bigliettino l'ho pubblicato qui vorrei approfittare per mandare un bacio anche a tutti gli amanti e l'augurio che oggi possano essere contenti e avere tempo per abbracciarsi e baciarsi sulla bocca sogno d'albicocca.


Ecco il link al mitico terzo livello della Città Segreta!

CLICCA SULL'IMMAGINE PER ENTRARE NEL SUB MONDO Altri han dovuto lottare e sudare e affrontare prove insidiose e impossibili. Tu ora puoi entrare nel terzo livello e raggiungere la via dei deserti. Ma se vorrai avanzare comunque dovrai risolvere il mistero nascosto in ogni luogo. Le torri ad esempio... Sono tante e tutte uguali. Apri il cassetto, guarda nel vaso.... Cerca gli indizi... Esci e sembra che anche la strada nel deserto sia uguale. Ma se tocchi la tartaruga capisci la verità. affrettati, il tuo aiuto è indispensabile per la battaglia. Tibuktù è circondata dai Grog e dobbiamo liberarla. http://www.enciclopediauniversale.it/livellodue/ 6 anni di lavoro. 6000 litri di inchiostro virtuale. 2 volte più grande della Cappella Sistina. Una macchina per guardare e leggere. Visita la Città Segreta. gioco onirico, bidimensionale, olistico. E da oggi puoi anche interpellare Godolo, l’Oracolo taoista zen a base di Cabala (o Kabbala) Tarocchi e Li Cing (I King, Li Ching) clicca qui.. Niente magia, solo la stupefacente danza delle coincidenze. Yin, yang, Yung.


Cronache dal mondo dei sogni - INDICE

Per leggere tutto l'articolo clicca su "leggi tutto" scritto in rosso in fondo a questo testo.

Dal tuo inviato personale nel mondo che finge di dormire
di Jacopo Fo

In breve i fatti sono questi.
Da circa venti giorni mi trovo a vivere nei miei sogni. Posso comunicare con voi solo attraverso questo blog e non so più molto di quel che succede nel mondo "REALE".

Ho raccontato, via via quello che mi è successo e ho pubblicato anche immagini da questo mondo onirico. Pezzi di sequenze che forse vi possono dare l'idea dell'esperienza che sto vivendo.
Tutto è iniziato quando sono andato a Praga con un computer e una pistola. Due cose che sono vietate nei paesi dell'Est, nel 1987, prima della caduta del Muro di Berlino. La polizia socialista mi dava la caccia. Sono restato nascosto in uno sgabuzzino, per due giorni, grazie all'aiuto di Irina: una finta cameriera socialista che in realtà è un emissario della Società Inesistente. Insieme siamo fuggiti attraverso un tunnel sotterraneo giungendo fino alla stazione Praga della Metropolitana Quasi Tempo Zero.
Abbiamo preso il convoglio rosso, Irina ha schiacciato il tasto della fermata che volevamo raggiungere e il vagone ha iniziato a muoversi come un ascensore lungo un percorso a volte verticale, a volte orizzontale od obliquo, proprio come succede nei sogni.
Subito dopo ci siamo trovati in una casa in collina che dà sul mare. Potrei dire che è il luogo dove vivo ora. Ma nei sogni il concetto di domicilio è un po' annebbiato. Passo da un posto all'altro, dal giorno alla notte, improvvisamente, come se le scene impresse su una pellicola fossero tagliate e rimontate senza alcun senso costante. Ben presto mi sono reso conto, grazie a frasi smozzicate, sguardi e qualche discorso apparentemente astruso, che c'è un motivo perché io sono finito qui, fuori dal Mondo della Veglia. Stiamo vivendo un momento di passaggio e, come sempre accade, le forze dell'Entropia ne approfittano per cercare di attaccare e distruggere il senso della vita.
E' in corso un'invasione dei Grog. Li ho visti avanzare nella pianura (vedi immagini sul blog www.jacopofo.com) e ho visto l'esercito di pezzenti laceri che si appresta a cercare di fermarli. Ma in altri sogni, che si alternano a casaccio, mi trovo in una situazione carica di tensione ma nella quale  l'attacco, pur imminente, non è ancora iniziato.
Ho compreso che il mio compito è quello di usare la rete per avvisare le persone che vivono nel Mondo della Veglia, del pericolo e dell'assoluto bisogno di aumentare il relax. A questo proposito una donna con la  pelle blu mi ha detto che dovevo assolutamente chiedere ai veglianti di aiutarci regalandosi un milione di bagni in acqua calda e schiumosa. Possibilmente i bagni andrebbero fatti in più d'uno, facendo sesso.
Nei miei messaggi, che invio nella speranza che appaiano veramente in rete, ho anche chiesto che qualcuno si metta a dormire e inizi a sognare, venendomi a cercare. So che alcuni lo hanno fatto ma ancora non ci siamo incontrati. Se avete iniziato a sognare ditemi dove siete, descrivetemi esattamente il posto di modo che possa sognarlo anch'io. Se riuscite a mettere in rete anche delle fotografie e linkarle nei vostri messaggi è ancora meglio. L'altra cosa che vi domandiamo è di contribuire alla causa smettendo di leggere i quotidiani. Sono una fonte di stress e lo stress è male. Io sono ormai almeno 20 giorni che non li leggo e sento che fa bene alla mia creatività. E poi c'è una sottile soddisfazione. Ogni mattina vado al bar, che è anche un'edicola, a fare colazione. La barista mi chiede: "Vuoi il giornale?" E io le rispondo: "No grazie. Ho smesso. Sono venti giorni ormai che resisto."
E mentre lo dico mi immagino il dolore che prova ogni mattina il direttore del giornale che leggo da 30 anni. Ormai mi considerava nello zoccolo duro dei suoi lettori incalliti. Pensava di poter contare su di me in eterno. Lo vedo proprio mentre con la sua vocina triste chiede alla segretaria: " Jacopo Fo ha comprato il giornale?"
"No... Mi spiace" Risponde lei abbassando lo sguardo.
Il direttore sospira e mormora: "Un altro euro perduto. Un altro euro che non guadagneremo mai più." Solo pensare questo mi fa stare bene.
Spero che vi rendiate conto dell'importanza che ha, invece, tenervi informati su quel che succede qui, dove non ci sono governi che si riuniscono da qualche parte e dove tutti noi dobbiamo affrontare la vita liberi da qualunque condizionamento.
E' qui che possiamo vincere. Non nel Mondo della Veglia. Quelle di Lenin erano solo allucinazioni di un fanatico. La rivoluzione o sarà onirica o non sarà!
Ho incontrato un uomo in slip a pois e occhiali da sole rosa che mi ha detto: "Ma quanto è ridicolo affannarsi, lottare nel mondo insonne. Tutto quel che accade laggiù è solo un'ombra di quanto succede qui. E' inutile prendere a pugni un'ombra, coprirla, schiacciarla, nasconderla. L'ombra è insensibile e refrattaria a qualunque tentativo di modificazione. Se vuoi cambiare l'ombra devi agire là dove essa si forma. Devi modificare l'oggetto che fermando i raggi del sole produce l'ombra. Solo così otterrai un reale e costante effetto su di essa."
Ecco perché le nostre lotte di tutti questi anni hanno ottenuto effetti così mediocri. Sbagliavamo il punto dove concentravamo le nostre azioni. Abbiamo bisogno di più sogni, non di più cortei.
Ne discutiamo da tempo sul blog e sul forum della Città Segreta.
Questo che sta succedendo mi appare come il naturale, incredibile, coronamento di tanti discorsi fatti cercando risposta alla domanda (storica e vecchiotta): Che fare per convincere le masse popolari a darsi una mossa?
Il non poter più agire nel mondo razionale, cosciente, mi permette di vedere che la risposta non può essere altro che: vivere i propri sogni fino in fondo. Compiere l'azione creativa e suprema di negare il primato della veglia. Ognuno è estremamente potente nei propri sogni. Puoi affrontare qualunque ostacolo e sei senza padroni: tu, il tuo inconscio e il tuo mondo.
Se tutto questo ti affascina, se credi di avere un compito storico nel mondo dei tuoi sogni unisciti al Popolo Onirico. Prendi le tue armi immaginarie e vieni a combattere con noi, qui, sulle colline.
Usa lo spazio per i commenti a questo messaggio che troverai ripubblicato su jacopofo.com per segnalare la tua presenza, raccontare i tuoi sogni o semplicemente segnalare il sostegno morale a questa impresa. In questo mondo il sostegno psicologico è forte quanto il cemento dei muri.
Se tante persone si schiereranno con noi riusciremo veramente a creare un luogo di contatto tra la Veglia e il Sogno. E riusciremo a ricacciare i Grog oltre la brughiera del nulla.
Io sono pronto a scavare cunicoli, cercare passaggi e ponti di corda sospesi sui baratri, e sono certo che fra poco potrebbero aprirsi per centinaia di persone, incredibili percorsi virtuali.
Ma ora ho bisogno che qualcuno mi dia dei segnali. Innanzi tutto: mi ricevete? A quante persone arrivano realmente questi messaggi? A quanti interessano?
Datemi un segnale, per favore.

Cronache dal mondo dei sogni
Indice

Puntata 1 - Liberate Jacopo Fo
Ho passato le ultime due notti a fuggire dalla polizia cecoslovacca. Mi hanno beccato con una pistola calibro 22 a canna lunga e un computer.
Continua su www.jacopofo.com/?q=node/2442

Puntata 2 - Liberate Jacopo Fo. Smettere di fare la doccia e di leggere i quotidiani! I Grog attaccano.
Fu la ragazza del bar a dirmi che le docce sono un'idea dei Grog. I terribili Grog.
Continua su www.jacopofo.com/?q=node/2462

Puntata 3 - Guardando lo scandalo della sporcizia negli ospedali dal mondo dei sogni
Mentre ero qui, in questo bosco di querce con le foglie rosa e fucsia, di fronte a questo computer verde pisello, a manovella, con connessione wi-fi cattiva, che mi ha prestato un aborigeno di etnia San che ho incontrato al bar Dove Passano Tutti, un luogo mitico dei miei sogni, ho provato a pensare alla morbidezza dei seni delle donne.
Continua su www.jacopofo.com/?q=node/2466

Puntata 4 - Un blog da un'altra dimensione
Sono qui. Continuo a sognare e non mi sveglio più. Sto scoprendo un  mondo stranissimo. Ci sono territori immensi. Mai visti.
La Società di Sotto. La Città Segreta. Zanzibar.
Continua su www.jacopofo.com/?q=node/2467

Puntata 5 - E' il riassunto pubblicato in questo post

Puntata 6 - “Come è mai possibile che così tanta gente, restando praticamente immobile, riesca a compiere una tale mole di azioni strabilianti?”
Continua su www.jacopofo.com/?q=node/2468

Puntata 7 - Il clima è impazzito ma questa ragazza si spoglia per portati nel mondo dei sogni. Lui pure.
Solo coloro che conosco la cultura dei ribelli passeranno e potranno entrare nella Fortezza.
La porta della Città Segreta.
Continua su www.jacopofo.com/?q=node/2470

Puntata 8 - Controluce
Frammenti di un sogno. Frammenti che metto insieme convinto che ci sia un filo a tenerli assieme. Un filo nascosto e incomprensibile. In gioco, come al solito, i destini dell'Universo.
Continua su www.jacopofo.com/?q=node/2487


controluce

Frammenti di un sogno.

Frammenti che metto insieme convinto che ci sia un filo a tenerli assieme. Un filo nascosto e incomprensibile. In gioco, come al solito, i destini dell'Universo.
Tutto lo scontro tra bene e male oggi si riduce a questo: i buoni devono riuscire a comunicare che il capitalismo è un'allucinazione collettiva mortifera. Riusciremo a trasmettere una emozione di rifuto totale di questo Sistema del Dolore riuscendo a mostrare all'inconscio di milioni di persone che questa realtà è inumana, illogica e insostenibile.
E' una questione di misura della distanza tra il bene e il male. La mia idea è tentare questo salto mortale mediatico affermando che sono fuggito dalla realtà. E tentare di dimostrarlo nei fatti sviluppando il sogno della Città Segreta. Non da solo, possibilmente. Spero sempre che basterebbe scoprire quale è la domanda giusta per avere tutte le risposte. Ma forse sono solo allucinazioni. Come la ragazza che i fari della macchina, per un'attimo, portano fuori dal buio. In quell'istante lei sembra bellissima.
Ecco il mio sogno.
La ragazza è nuda e si sta infilando una camicia di cotone. Mentre il tessuto fresco scivola sulla sua pelle compatta lei respira morbidamente lasciando che l’aria riempia i suoi polmoni e trae piacere da questa sensazione. Quando ha terminato di indossare gli abiti esce dalla sua casa, un appartamento modesto e accogliente poco lontano dal centro della città.
E' notte e lungo la strada si affacciano villette a due piani ingentilite da piccoli giardini.
La ragazza chiude la porta dietro di sé riducendo a nulla il cono di luce che aveva illuminato il lastricato del portico. Lascia sempre una luce accesa in casa per dar l’idea ai malintenzionati che dentro ci sia qualcuno. In pochi passi percorre il vialetto di pietre grigie e piatte, passando tra lavande, salvie e rosmarini.
So che si chiama Anita Bawer è che la sua auto è posteggiata lungo il viale asfaltato. Un pulmino blù inizia a percorrere la strada provenendo da una via laterale. Il cono della luce dei suoi fari sciabola passando in rassegna le villette una dopo l’altra mentre il mezzo semovente curva per centrare la carreggiata. La luce accarezza per un attimo Anita Bawer.
Il sogno finisce e io non so perché continuo a vederlo anche se tengo gli occhi chiusi e sono sveglio.


Il clima è impazzito ma questa ragazza si spoglia per portati nel mondo dei sogni. Pure un maschio si spoglia.


CLICCA QUI

 
CLICCA QUI!

Lo streep tease della Città Segreta.
Clicca sull’immagine che preferisci e rispondi alle domande. L’uomo e la donna si spoglieranno per te.
Solo coloro che conosco la cultura dei ribelli passeranno e potranno entrare nella Fortezza.
La porta della Città Segreta.

Ho sognato di essere in Brasile, nella foresta Amazzonica. Stavo fumando una canna incredibile lasciandomi trasportare lungo il grande fiume. Mi bastava aspettare due giorni e l’acqua mi avrebbe portato a destinazione. Grande invenzione lasciarsi trasportare dalla corrente. E’ un’attività che fa morire di invidia gli iperattivi. E, come si sa, gli iperattivi sono una delle più grandi minacce per l’umanità. Ho visto su un ponte www.angese.it che pescava. Ho calcolato la distanza, potevo attraccare senza remare. Ho aspettato di arrivare a tiro e poi ho lanciato una corda www.angese.it l’ha presa al volo. Mi sono fermato a bere un po’ del suo te. E lui mi ha raccontato gli ultimi eventi visto che da quando sono qui nel mondo dei sogni non riesco a leggere i giornali. Li prendo in mano, vedo i titoli e le foto ma appena cerco di focalizzare la vista per leggere un articolo diventa tutto come quando cerchi di ingrandire la foto di un testo preso da internet: i caratteri vengono fuori spanati e non si distinguono più. Mi fa piacere che sia scoppiata la storia dell’emergenza del clima che sta impazzendo. Speriamo che con questo inverno estivo si inizi a ragionare su quel che sta succedendo. Www.angese.it mi ha detto i giornali si sono scatenati sulla temperatura che sale, il surriscaldamento dell’atmosfera, l’effetto serra e tutte quelle robe lì… Mentre lui parla io penso che come al solito siamo di fronte a una versione semplificata dei fatti… Adesso tutti parlano di surriscaldamento del clima ma in realtà in 100 anni la temperatura si è alzata meno di un grado. E secondo alcuni ricercatori i ghiacciai che si sciolgono sulle Alpi sono controbilanciati dall’aumento enorme della cubatura dei ghiacci di alcune zone dell’Antartico.
Il disastro ambientale non dipenderebbe tanto dal riscaldamento del clima quanto dall’aumento delle temperature in particolari aree del pianeta, che provoca la turbolenza del clima.
Dato molto più evidente e certo: in 50 anni le calamità naturali sono aumentate di 4 volte! Va, beh, non si può pretendere, sono giornalisti…
Stavo ancora parlando con www.angese.it quando sono stato risucchiato da un tornado. Dentro ho incontrato un signore elegante con gli occhi a mandorla e un colorito verdastro, compostamente seduto a una scrivania. Mentre il vento a mulinello mi faceva girare in tondo nel cuore del tornado gli ho chiesto come facesse a restare immobile. Lui mi ha risposto: ”Se riesci a arrivare qui ti fermi anche tu. Questo è il centro esatto del turbine. L’occhio del ciclone. Vedi: persino questa piuma sulla mia scrivania non si muove”. Guardai la piuma sperimentando una specie di effetto cannocchiale-microscopio. Ero distante alcuni metri ma vedevo la piuma come se la guardassi da 20 centimetri con l’ausilio di una lente molto potente, tipo quelle che usano le estetiste per guardarti i punti neri. Quella piuma era veramente immobile.
Dopo un po’ che entrambi osservavamo quanto stava ferma la piuma (tanto) lui mi parlò di nuovo: “Sono Lu Sun, membro del Consiglio della Società Inesistente. Quattrocento uomini, in questo momento, stanno correndo nel Deserto del Nulla. Stanno correndo per tenere aperta la connessione che ti permette di comunicare via internet con il Mondo della Veglia. E quando questi quattrocento cadranno a terra stremati, altri quattrocento inizieranno a correre. Abbiamo schierato 3200 volontari per garantire questa benedetta connessione. Ma non c’è tempo da perdere.
Cosa intendi fare?” Non avevo idea di quale fosse la risposta giusta. Lui continuò: “La Città Segreta è la soluzione. E’ il luogo giusto per fare sì che i volontari possano affluire nel Mondo dei Sogni e portare aiuto agli assediati che resistono a Timbuktù!” Improvvisamente ho capito come devo muovermi: attraverso questo blog vi racconterò quel che succede qui, come procede lo scontro con gli orribili Grog. Contemporaneamente potrete entrare nel mondo dei sogni attraverso il labirinto della Città Segreta. E la potrete incontrare un’entità metà macchina, metà romanzo e tramite lui, l’Oracolo Godolo, potrete comunicare con il Mondo che Finge di Dormire. Ma intanto, per invogliarti a intraprendere questo viaggio, userò il mezzo più antico e efficace: il desiderio sessuale. Due abitanti del mondo dei sogni si spoglieranno per te. Ma solo se saprai rispondere alle loro domande dimostrando di essere un membro del Grande Clan Ribelle. Se riuscirai a superare questa prima prova giungerai alla Fortezza che è posta a difesa del confine del Territorio della Città Segreta. La Fortezza è un labirinto. Quando arriverai alla stanza delle bottiglie fai attenzione: si tratta di un trivio. Le bottiglie che nascondono un link sono 3. Poi, alla fine arriverai a dover rispondere all’enigma contenuto nella Fortezza.
Se rispondi entrerai nel secondo livello della Città Segreta, accederai alla libreria e potrai entrare nel Forum. Continuando il viaggio incontrerai l’Oracolo (che ora potrà risponderti). A giorni comunicherò anche l’indirizzo del Terzo Livello.
Non perdere un’istante. Ti aspetto.

PS Per favore, fate girare la voce tra i disegnatori, i fotomontaggisti e i fotografi che è possibile che una persona si costruisca da sé un pezzo di Città Segreta. Un minimo di 20 immagini collegate tra loro… Mettetelo in rete e avvisatemi. Chi avrà compreso la logica del Gioco verrà lincato dall’interno della Città Segreta. Shalom.


Dal tuo inviato personale nel mondo che finge di dormire.

Cronache del mondo dei sogni 6. “Come è mai possibile che così tanta gente, restando praticamente immobile, riesca a compiere una tale mole di azioni strabilianti?” Da “Il Libro Segreto dell’Azione Dormiente” di Jean Clacow, 158 pagine, Nuovi Mondi Edizioni. Perugia, 2012. Oggi sono riuscito a ascoltare la radio. Ero in un parcheggio, sono salito sopra un auto azzurra che davo per scontato fosse mia (conseguenzialità onirica) e sono riuscito a sintonizzarmi su una stazione terrestre: terrestre nel senso del mondo reale, quello dove si sta svegli. Non è facile riuscirci. Le manopole delle radio nei sogni sono spesso sbiellate e puoi girarle quanto vuoi ma la stazione non cambia. Invece ho beccato una radio sveglia e mi sono goduto 5 minuti di pubblicità. Ascoltandola ho capito che le persone che non dormono sono fuori di testa. Probabilmente ero anch’io così. E magari se mi sveglio lo sono ancora. Pubblicizzavano l’acqua minerale Vita Snella, sostenendo che fa dimagrire. Cazzo che stronzata! Dovrebbe esistere un’entità che reprime la pubblicità ingannevole. Ma evidentemente sono troppo occupati a contare i soldi, mettersi le dita nel naso e farsi toccare nelle zone intime da segretarie scelte in base a criteri di valutazione scientifici della loro disponibilità a comportarsi in modo immorale fingendo di divertirsi come pazze. Ma che l’autority italiana sulla pubblicità abbia altro da pensare, lo posso capire. Più arduo accettare l’idea che una persona possa credere a una fandonia simile. Specie se realmente è grassa. Stavo riflettendo su questo punto quando mi sono trovato in un lungo corridoio sotterraneo, scavato nella roccia viva. Di fronte a me, una donna molto grassa che diceva: “Se vuoi dimagrire devi mangiare di meno e muoverti di più.” Caspita! Ma come è possibile che la gente ragioni meglio quando dorme che quando è sveglia? Ma la donna grassa aveva un altro messaggio da darmi:”Hai letto “Le lacrime della giraffa” di Alexander McCall Smith?” “No.” “Leggilo, è molto bello. E’ la storia di una donna detective di corporatura tradizionale. Una nera dello Zimbabwe molto soddisfatta di essere un donnone. Non lo dico per portare acqua al mio mulino.” La donna si leccò le labbra e la mia vista zummò sulle gengive rosee e sane e i denti forti. Improvvisamente era diventata anche lei una nera. Una nera bionda e grossa. La trovai seducente: era proprio tanta. Mi immaginai mentre rotolavamo insieme giù da una discesa di marzapane. Morbida e rosa. La discesa di marzapane, morbida e rosa. Lei mi guardò e disse: “Anche a me piacerebbe rotolare con te. Ma ora non ho tempo. Ti ricordi la Città Segreta?” “Certo che me la ricordo! Ho lavorato anni per disegnarla.” “Ok. La devi aprire. Tutti devono poter entrare.” “Perché?” “Dobbiamo organizzare una puja contro quelli dell’acqua minerale Vita Snella.” Si massaggiò un ginocchio sporgendosi per arrivarci. Poi continuò: “Sì una puja. Una grande festa con preghiera, danze, cibi estatici e orgia finale.” “Ma i monaci tibetani sono d’accordo?” “Siamo nel mondo dei sogni, baby” Disse lei. ”Non dobbiamo chiedere il permesso a nessuno.” “Ma ci sarà molta gente nuda!” Dissi io. ”Non sarà illegale?” “Ascoltami bimbo. Fidati di me che ho le tette più grandi del pianeta terra e della gran parte degli asteroidi della galassia. Dobbiamo fare una puja. Una grande puja come ai tempi delle shamane matriarcali. Quando intere armate di uomini valorosi venivano lasciati a terra boccheggianti e quasi privi di coscienza da orde di sacerdotesse tantriche indiavolate che succhiavano con il loro sesso tutta la forza da quei baldi giovani e poi la usavano per creare nuovi bambini e nuovi sogni.” “Bella frase.” Dissi tra me e me. Lei continuò: “Dobbiamo farlo nella luna piena del 17 febbraio. 2007 intendo, no adesso che siamo il 3 dicembre del 1914. Aggrottai le sopracilgia. Dillo a quelli svegli. Ci servono i loro avatar.” Poi sparì e mi trovai a fissare gli occhi sensuali e spietati di un’enorme tigre. Non so perché invece di essere travolto dal terrore le chiesi:”Sei tu Giacomo?” Lei rispose “No” e se ne andò. E ora eccomi qui a scrivervi di questo mio sogno. Sono certo che la donna grassa abbia ragione. Non so spiegarmi ma credo che un’orgia virtuale tra persone sveglie e persone sognanti possa realmente essere un’idea grandiosa per ingraziarci la fortuna e dare un colpo decisivo alle energie distruttive dell’Entropia. Ma come si fa un’orgia virtuale? Come possiamo radunare i nostri avatar (simulacri) in un unico luogo? Questo sembra essere una necessità imprescindibile: gli avatar si devono riunire. Possibilmente nudi o poco vestiti. Un modo semplice sarebbe quello di pubblicare le immagini sul forum della Città Segreta dove anche gli utenti possono pubblicarle. E poi ci potrebbe essere un’orgia letteraria. E cosa faresti tu se partecipassi a quest’orgia? Qualcuno ha altre idee? E’ chiaro che lanciare una web orgia è sacrosanto. Il momento è perfetto. Ma come si fa? E’ altrettanto chiaro che da solo non riuscirò mai a organizzarla… Qualcuno è disposto a scendere nel mondo dei sogni a darmi una mano?