M5S, in difesa di mio padre, Dario Fo

Basta una scelta che non condividi per condannare una persona che per 60 anni ha lottato insieme a te?

Sono restato leggermente scosso dalle reazioni di molti alla scelta di mio padre di sostenere Grillo.
Amici di vecchia data si sono lasciati andare a commenti pesanti.
Addirittura hanno criticato con acredine “la deriva della famiglia Fo”. Le colpe dei padri ricadono sui figli…
Io alle prossime lezioni, peraltro, voterò Vendola, Sel.
E cosa c’entra la mia mamma? Non è che la donna aderisce alle scelte del marito per centralismo fallico democratico.

I miei hanno pagato a caro prezzo le loro scelte. E non hanno mai mollato. E credo che ci siano tanti compagni che come loro hanno lottato per il progresso umano.
E bisogna rispettarli anche se militano nel Pd, nel Sel, in Rivoluzione Civile o nel M5S e tu non sei d’accordo con loro.
Basta con le tifoserie!
Il berlusconismo è un virus del pensiero…
Tocca mettere in discussione i moduli del pensiero: chi vede bianco o nero si perde i colori.

CONTINUA SUL BLOG DEL FATTO QUOTIDIANO


Commenti

settari chiusi e ignoranti questa e' forse l'unica cosa negativa che abbiamo ereditato dal 68 e' l'unica ma non e' poco ci ha impedito di dare ascolto ai giovani abbiamo continuato a sentirci sempre i migliori anche quando cambiavamo completamente sponda bravo Dario il tuo spirito a la tua capacità critica libera e vitale mi aiuta io sono sempre stata comunista
ancora lo sono ed ho votato movimento 5 S, ho votato quei giovani che hanno ripreso a fare politica FINALMENTE.

si comunque a parte tutto, caro jacopo, lo dico col cuore in mano, fatelo curare! ha bisogno di cure urgenti tuo padre davvero! perché non è possibile questa cosa di grillo per un uomo della sua intelligenza! io non so se sia un alzheimer o altro tipo di demenza senile, ma va assolutamente curato! un caro saluto.