Maroni vuole le stragi in Italia?

Devo confessare che Maroni mi è sempre stato simpatico, con la sua aria un po' anticonformista e gli occhiali assurdi e colorati.
Ma le sue uscite per bloccare la costruzione di moschee in Italia me lo ha fatto crollare al livello zero.
Vuole bloccare le moschee perchè sono centri usati dai terroristi!
Al di là che è semplicemente falso. Le moschee sono più spesso un luogo di pace che di guerra. Sostenere il contrario significa dire che la maggioranza dei musulmani sono terroristi. Ma anche se fosse il genio Maroni potrebbe capire che sta fornendo ai terroristi uno strumento formidabile di propaganda, molto più efficiente di un predicatore in una moschea. Maroni sta dando modo ai terroristi di usare le tv di tutto il mondo.
Centinaia di milioni di musulmani si chiedono perchè in Italia si perseguiti la loro religione con la scusa del terrorismo. Milioni di musulmani oltre che perplessi sono incazzati. Centinaia di migliaia stanno pensando che noi italiani si meriti che Dio ci mandi qualche punizione. Alcune migliaia stanno pensando che ci meritiamo una bella bomba. E alcune centinaia stanno pensando che in questo momento sarebbe un'iniziativa di successo far saltare in aria la metropolitana di Roma o Milano. Alcune decine stanno tentando di rendere questo pensiero realtà. E ringraziano Maroni, l'Astuto.
Questi che pensano che con le bastonate si ottenga la pace sono proprio duri di comprendonio. Ci dicevano che avrebbero sistemato l'Afghanistan e l'Iraq in pochi mesi e ci spernacchiavano affermando che noi pacifisti non avevamo un piano alternativo.
Noi il piano alternativo ce l'avevamo. Ed era pure intelligente. E comunque il loro sistema non poteva funzionare e non ha funzionato.
Ha mandato al creatore, tra una cosa e l'altra, un milione di civili, ha diffuso il terrorismo, lo ha rafforzato e lo ha reso più spietato, moltiplicando per dieci la sua potenza.
Ed ora si dovrà, con Obama (spero), iniziare a fare quel che proponevamo, con 8 anni di ritardo e mille difficoltà in più.
E' un piano semplice da capire anche se uno di cognome ha una parola che in Lombardia si riferisce ai pendenti del maschio
("Mi fai due maroni così...").

1- Serve un piano internazionale di diminuzione delle truffe commerciali che penalizzano i paesi poveri. E' la povertà che alimenta il terrorismo.
--Basta con i finanziamenti all'agricoltura nei paesi ricchi, questi finanziamenti impediscono lo sviluppo dell'agricoltura nel terzo mondo mandando in rovina i piccoli agricoltori che non possono competere alla pari.
--Basta sostenere, finanziare e corrompere le oligarchie autoritarie dei paesi poveri in cambio di concessioni sotto prezzo per lo sfruttamento delle risorse naturali.

2) SOSTENERE LA DEMOCRAZIA E IL DIRITTO INVECE DI APPOGGIARE DITTATORI BUROCRATICI E TERRORISTI QUANDO FANNO COMODO (BIN LADEN E' STATO FINANZIATO PER ANNI DALLA CIA, ED ERA GIA' ALLORA UNO STRONZO)

--Aiuti internazionali condizionati allo sviluppo della democrazia e all'eliminazione delle trappole burocratiche create dai colonialisti per strangolare le economia locali. Ad esempio uno dei gioghi economici che soffocano la capacità di autoimpresa nel terzo mondo sono i regolamenti relativi alla proprietà della casa che prevedono in molti paesi oltre cento passaggi burocratici per arrivare ad avere la proprietà legale della propria casa. La gente abita in quella casa ma non può usare quella proprietà come garanzia bancaria perché si tratta di una proprietà consuetudinaria, non perfezionata formalmente. Vedi il lavoro dell'economista Hernando de Soto ("Il Mistero del capitale" e "Povertà e terrorismo. L'altro sentiero") che ha mandato un suo team a Manila a fare la prova. Ci vogliono 207 passaggi burocratici attraverso 52 entità pubbliche, per un totale di tempo stimato tra i 13 e i 25 anni, senza contare la spesa.

3) LA PACE SARA' VERDE E NON CI SARA'
--Sviluppo e finanziamento della diffusione delle ecotecnologie ovunque e in particolare nel terzo mondo, che sono un'occasione formidabile di sviluppo per la micro impresa. Oggi la produzione localizzata di energia, in micro impianti può diventare una fonte di ricchezza, la democrazia energetica rafforza il potere del popolo e aiuta a sviluppare la cultura della cooperazione. Contemporaneamente ridurre i consumi di materie petrolio, gas e carbone, toglie l'acqua agli squali del petrolio che alimentano guerre e tensioni per lucrarci sopra.

4) RISPETTARE GLI IMMIGRATI
-- Trattare in modo civile gli immigrati del terzo mondo che vengono qui spinti dalla disperazione e vengono invece trattati a pesci in faccia. Perchè Maroni non fa qualche cosa perchè gli immigrati non siano più costretti a stare in coda davanti i commissariati tutta la notte per ottenere il rinnovo del permesso di lavoro e soggiorno? E' una punizione che viene inflitta solo agli immigrati onesti. I banditi sganciano una tangente e hanno tutto quel che serve loro. Come spiegare altrimenti la presenza di decine di migliaia di prostitute extracomunitarie in Italia, per la maggioranza in regola? E cosa dire delle decine di immigrati ammazzati dai mercanti di braccia senza che qualcuno se ne preoccupi veramente? Sono pagati in nero, trattati a calci in faccia e umiliati. QUESTA SI' CHE E' PROPAGANDA AL TERRORISMO ISLAMICO, CARO MARONI. E TU COME MINISTRO DEGLI INTERNI SEI IL PRIMO RESPONSABILE. E NON FAI UN CAZZO!

5) SMETTERE DI RUBARSI I SOLDI PER IL TERZO MONDO
--Smettere di destinare gran parte dei fondi internazionali a Onlus di imbroglioni che non fanno un cazzo. Vincolare i finanziamenti ai risultati realmente ottenuti e vagliati da commissioni internazionali. Per i poveri del terzo mondo è un'ulteriore beffa e motivo di rabbia vedere questi pezzi di merda truccati da missionari che girano per le città del terzo mondo in cerca di ragazzine da scoparsi.
Quando arrivarono in Cambogia i soccorsi internazionali, dopo la caduta dei Kmer Rossi, non c'erano quasi prostitute. Dopo 6 mesi nella sola capitale ce n'era almeno 150 mila!!! Date i soldi al micro credito di Yunus che ha già tirato fuori dalla miseria 100 milioni di donne in tutto il mondo e le loro famiglie arrivando così a migliorare drasticamente l'esistenza di 400 milioni di persone, usufruendo di una quota irrisoria degli aiuti internazionali
--Smettere di condizionare gli aiuti internazionali con ricatti economici. Aiuti internazionali in cambio di contratti con aziende amiche. La galera per chi tenti simili giochetti è poco. La cooperazione internazionale è un'altra cosa.

SVILUPPARE LA CULTURA DELLA PACE
--Investire nella lotta per i diritti umani. Iniziare mettendo fuori legge la tortura in Usa. Gente che pratica la tortura non può pretendere di diffondere la pace.
--Investire nella cultura della pace, della comprensione e della conoscenza tra i popoli.