Google mantiene attivo il cervello

Lo rivela uno studio dell'universita' della California di Los Angeles, secondo cui cercare informazioni tramite Google o altri motori di ricerca stimola il cervello mantenendolo giovane.
Bisogna ricordarsi le parole cercate, analizzare i risultati ottenuti, eliminare le informazioni inutili ed elaborare quelle utili, un lavoro che coinvolge e impegna diverse aree del cervello.
Lo studio ha coinvolto 24 persone tra i 55 e i 78 anni che per 15 giorni hanno cercato informazioni sulle pratiche di accoppiamento dei cavallucci marini che vivono al largo del Madagascar (16.594.798 risultati).
(Fonte: Ansa)