La Fondazione Rita Levi Montalcini Onlus, per l'alfabetizzazione e la scolarizzazione femminile in Africa

Siamo entrati in contatto con la Fondazione Rita Levi-Montalcini Onlus, promotrice di molti interessanti programmi di solidarietà. Volentieri pubblichiamo questo comunicato stampa sulle loro attività.

Fondazione Rita Levi-Montalcini OnlusQuella dell'analfabetismo è una piaga che affligge ancora in maniera diffusa il continente africano, dove in alcuni il tasso di analfabetismo sfiora il 90%.
Questi dati appaiono ancor più gravi se vengono visti alla luce della situazione socio-economica di questi paesi. All'alfabetizzazione e all'istruzione è infatti connessa la possibilità stessa dell'apprendimento di competenze e tecnologie essenziali per lo sviluppo di un paese.  Per questa ragione spesso analfabetismo e povertà vanno di pari passo.

La situazione è ancora più drammatica se si prende in analisi la condizione femminile: per le bambine è infatti ancor più difficile trovare accesso all'istruzione a causa di stereotipi di genere fortemente presenti ancora in molte culture per cui la figura della donna è relegata in un ruolo subalterno.

Rita Levi-MontalciniLa Fondazione Rita Levi Montalcini Onlus opera dal 2001 attraverso progetti umanitari e di beneficenza per garantire l'accesso all'istruzione e alla formazione professionale a bambine, ragazze e donne africane.

Fornire la possibilità della scolarizzazione e della formazione professionale significa dare alle donne africane gli strumenti per giungere ad una maggiore consapevolezza delle proprie capacità, del proprio ruolo all'interno della società e capacità di gestire i propri diritti. Ma offrire scolarizzazione ed istruzione specializzata alla popolazione significa anche gettare i semi per un miglioramento sociale, a partire dalla formazione di figure competenti che metteranno le proprie conoscenze a servizio della collettività.
Non si tratta quindi solo di beneficenza, ma di fornire strumenti concreti e adeguati per la possibilità di uno sviluppo futuro e del miglioramento delle condizioni di vita.

È questo il caso del progetto per la Formazione secondaria portato avanti dalla Fondazione Rita Levi-Montalcini in Etiopia. Qui la Fondazione da diversi anni seleziona 15 donne meritevoli offrendo una borsa di studio che permetta loro di frequentare l'università. Le borse di studio privilegiano i corsi che permettono l'accesso al mondo del lavoro e che permetteranno così alle ragazze di ricevere un'elevata formazione professionale.

In Burkina Faso, invece, la fondazione promuove un progetto per l'istruzione e la formazione delle giovani donne. In questo paese la condizione femminile è ancora preoccupante e le donne che scelgono di trovare un'occupazione trovano di fronte a sé numerosi ostacoli.
Il progetto in questo paese ha l'obiettivo di rendere le donne indipendenti dal punto di vista economico, e di fornire educazione per l'avviamento professionale.
Inoltre il progetto si prefigge anche di fornire le istruzioni igieniche di base per arginare la diffusione dell'HIV/AIDS, drammaticamente presente all'interno del paese.
Per questo progetto sono state coinvolte ben 60 ragazze tra ai 14 ed i 24 anni le quali potranno seguire corsi della durata di tre anni. Trenta di loro, non ancora scolarizzate, studieranno presso un Centro educativo per la formazione primaria.

Potete consultare tutti i progetti della Fondazione sul sito http://www.ritalevimontalcini.org/ dal quale è possibile inoltre donare online direttamente una piccola somma da destinare al progetto che si è scelto di sostenere.

Infine ricordiamo che chi decide di destinare una somma in beneficenza può beneficiare degli sgravi   fiscali per le donazioni alle Onlus, con la possibilità di detrarre la donazione dalla dichiarazione dei redditi, nel limite del 10% del reddito dichiarato e comunque per un massimo di 70.000 euro annui.
In alternativa è possibile detrarre dall'imposta Irpef il 19% dell'importo donato.