Scienza e Tecnica

Cacao Scienza e Tecnica

La connessione a internet più veloce del mondo

Libri per bambini Acqua bell'acquaLa vanta una signora svedese di 75 anni, mamma di un esperto informatico, che in casa sta sperimentando una connessione a fibra ottica da 40 Gigabyte al secondo.
I cavi sono grossi e si riscaldano fino al punto che la signora li utilizza per asciugare il bucato. Lo stende poi sul suo blog.

(Fonte: Ansa)


Archeologia spinta

Artigianato burkina Faso Tovaglie da colazione batikDopo 150 anni di studi, scienziati britannici sono riusciti a decifrare la cosiddetta 'Planisphere tablet', una tavoletta di terracotta risalente al 700 a.C. e scoperta da Henry Layard tra le rovine della biblioteca reale dell'antica Ninive a meta' dell'800 d.C.
Si tratta degli appunti di un astronomo sumero, che racconta la fine di Sodoma e Gomorra. Fu un asteroide, che li prese alla spalle...

(Fonte: Ansa)


I fisici che salvarono la Terra dall'Apocalisse

Sempre in tema di citazioni in giudizio, segnaliamo che due fisici americani stanno preparando i documenti per fare causa al Large Hadron Collider, il piu' grande acceleratore di particelle al mondo che sta per essere acceso a Ginevra.
Secondo i due studiosi l'acceleratore potrebbe scatenare l'apocalisse e catastrofi cosmiche di proporzioni inimmaginabili.
Potrebbero aver ragione... evacuate la Svizzera!!!


Cervelli a basso consumo energetico

Libri di Jacopo Fo Diventare Dio in 10 mosse www.commercioetico.itIl cervello umano, nonostante miliardi di neuroni, di pensieri, di comandi inviati ogni giorno a tutte le parti del corpo, compresi cuore e polmoni, e' sorprendentemente "a basso consumo energetico": 12 watt, piu' o meno la stessa energia contenuta in due banane, o quella impiegata per far funzionare la lucina interna di un frigorifero.
Nel loro saggio "Welcome to your brain", gli scienziati inglesi Sandra Aamodt e Sam Wang, svelano altre chicche del nostro apparato cerebrale: costituisce solo il 3% del peso corporeo complessivo, alcuni non lo usano.

(Fonte: AGI, segnalata da Davide Calabria)


Tecnologia: il bi-water TwoDaLoo

Si chiama “TwoDaLoo”, e' stato messo a punto da un inventore cinese ed e' studiato per migliorare l'intesa familiare e condividere il classico momento del bisogno.
Si tratta di due tazze wc accoppiate, quando entrambi hanno finito si può scaricare l'acqua premendo un solo tasto, con un notevole risparmio idrico.
Per il rispetto della privacy in particolari momenti e' previsto un separe' mobile, mentre contro i rumori molesti ogni tazza e' dotata di un lettore iPod.
Costo: 700 dollari, ma aiuta a trovare nuovi amici...


Nuova tecnica mininvasiva per l'appendicectomia

E' stata messa a punto alla University of California di San Diego e non prevede incisioni e relativi punti di sutura.
L'appendice te la estraggono dalla bocca, con una sonda fatta scendere lungo l'esofago.
Poteva andare peggio, c'era una scorciatoia...


Coda di geco

Secondo uno studio dei biologi dell'universita' di Berkeley, il segreto dell'acrobaticita' dei gechi sarebbe la coda e non le zampe come si pensava finora (http://tv.repubblica.it/home_page.php?playmode=player&cont_id=18489).
Secondo gli scienziati, questa scoperta permettera' di costruire nuovi robot arrampicatori e una sorta di coda meccanica, che potrebbe aiutare gli astronauti durante le passeggiate spaziali.
La Nasa, per non farsi trovare impreparata, ha gia' iniziato a distribuire
razioni pasto a base di mosche liofilizzate.

(Fonte: Repubblica.it)
Stefano Piazza


L'eredita' post-trapianto

Un signora inglese di 37 anni,  Cheryl Johnson, asserisce di essere diventata molto piu' intelligente dopo un trapianto di rene.
Prima appassionata di telenovelas e soap opera, subito dopo l'intervento ha iniziato a interessarsi di egittologia e passa la maggior parte del tempo a leggere Fyodor Dostoevsky e altri autori di spessore.
In una intervista al giornale inglese This is London ha dichiarato: "La potenza del mio cervello e' sicuramente aumentata rispetto a prima".
Esistono anche un paio di teorie scientifiche a riguardo: la prima, bollata da molti come "senza senso" parla di una memoria cellulare, secondo la quale la nostra personalita' e i nostri gusti non rispondono unicamente al  cervello, ma sono propri anche delle cellule del nostro corpo e dei nostri organi.
Altra teoria e' quella dell'eredita' post-trapianto: una ragazzina australiana, per esempio, ha mutato il suo gruppo sanguigno in quello del donatore dopo il trapianto e una signora statunitense che soffriva di vertigini ha iniziato a fare free-climbing.
Aveva ricevuto l'organo da uno scalatore.