La vacanza te la paga il baratto

La libera Università di Alcatraz risponde alla crisi economica sfoderando risorse inaspettate.
Il fine settimana del 12-14 dicembre si potrà esser ospitati non in cambio di denaro ma di quel che hai in casa e che non ti serve: vestiti, libri, cassette, dvd, elettrodomestici, accessori, attrezzi, armature medioevali, bomboniere kitc che non hai ancora avuto il coraggio di buttare via.
Finalmente troverai qualche cosa di utile da fare perfino con la bolla di vetro con la neve e la Tour Heiffel che ti ha regalato zia Teodolinda.
Il governo ci chiede di consumare di più per combattere la crisi economica. Noi rispondiamo al crollo del sistema speculativo con nuovi stili di vita e nuovi modi di spendere e non spendere il nostro denaro.
Il valore del soggiorno, in camera matrimoniale con bagno, è di euro 130 a persona per i due giorni di pensione completa e comprende anche la possibilità di seguire un corso di teatro di Jacopo Fo, che avrebbe un costo di altri 150 euro. Invece il pagamento in oggetti usati è a discrezione degli ospiti barattanti.
Non verranno però ammesse le persone che si presentano volendo pagare con una sciarpa verde a pallini gialli, profumata alla clorofilla e due Arbre Magique del 1976. Ci sono cose che non si possono


Commenti

f-rana

Che idea magnifica!

Purtroppo non ne potró beneficiare, ma ci tengo a complimentarmi con voi per la trovata, cosí semplice e cosí geniale!

Grazie per essere una costante fonte di ispirazione!

Francesca