Le buone notizie di CaCaO

Hawaii: il parco marino protetto più grande del mondo

A fine agosto il Presidente degli Stati Uniti d'America Barack Obama ha “allargato” il già vasto parco marino protetto delle isole Hawaii che ora ha un'estensione di oltre un milione e mezzo di km quadrati.
L'area si chiama Papahānaumokuākea Marine National Monument e solo se riuscite a pronunciarne il nome vi fanno entrare...
Esiste un “Sustainable Development Goals”, un obiettivo, delle Nazioni Unite: tutelare entro il 2020 il 10% dei mari e degli oceani di tutto il mondo. Siamo al 4% (17 milioni di chilometri quadrati).
(Fonti: Rinnovabili.it e Ideegreen.it)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI

Mamma Chimica – Seconda puntata

IL BLOG DELLA SOCIETA’ CHIMICA ITALIANA
Vi segnalo questo articolo sulla “Stabilità e stato di conservazione dei cosmetici”.
E’ scritto dal Prof. Luigi Campanella, con cui ho fatto la tesi in Chimica alla Sapienza.
Lo ricordo sempre con molto affetto, un mito in facoltà!
Apprezzavo le sue lezioni e adesso leggo con piacere i suoi articoli. Tranquilli, non c’è bisogno di avere la laurea per apprezzarli, è questo il bello!
Questo pezzo fa parte di una serie di articoli presenti sul sito “Il blog della Società Chimica Italiana”, blog davvero molto interessante e anche divertente.
Copio incollo dalla loro pagina di info:
 “Questo blog è frutto del tentativo di alcuni soci della Società Chimica Italiana di affrontare il problema di un migliore contatto fra il mondo della Chimica e il grande pubblico e anche di facilitare il confronto su temi diversi con gli altri soci e in genere con tutti gli interessati.”

CYCLOPENTASILOXANE
Vi indico il link di un post molto interessante sulla molecola in oggetto, che Fabrizio Zago ha gentilmente divulgato sul suo forum.
Parla di un lavoro scientifico effettuato a fine giugno dall’SCCS (Scientific Committee on Consumer Safety), la massima autorità europea per la salvaguardia della salute dei consumatori, sull’utilizzo del Cyclopentasiloxane. (...)

CONTINUA A LEGGERE CACAO DEL SABATO

Scienza: i delfini parlano tra di loro

Proprio così: i delfini chiacchierano tra di loro. Ricercatori della Karadag Nature Reserve, in Russia hanno registrato la conversazione di due delfini, Yasha e Yana. Ognuno ha ascoltato ciò che l’altro aveva da dire prima di rispondere. E' finita in rissa...
La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica Mathematics and Phisics.
(Fonte: Greenme.it)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO

I giocattoli per i bimbi di Aleppo

Rami Adham è un signore siriano che vive in Finlandia. Dal 2011, ogni due mesi, porta ai bambini di Aleppo i giocattoli che vengono donati dai bambini finlandesi.
Il viaggio di Rami è irto di difficoltà ma lui resiste perché come dicava Lao Tzu: “Il gioco è la medicina più grande”.
(Fonte: Repubblica.it)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI

Abdellatif Baka, il paralimpico olimpionico

Abdellatif Baka, segnatevi il nome perché questo atleta algerino, classe 1994, categoria paralimpica T13 (handicap visivi) ha fatto la storia correndo alla Paralimpiadi di Rio 2016 i 1.500 metri piani più velocemente di quanto fatto dalla medaglia d'oro olimpica Matthew Centrowitz il mese scorso. Abdellatif Baka 3'48"29, Matthew Centrowitz 3'50"00.
“Sono strafelice, peccato non esserci stato anche ad agosto” ha commentato Baka. Eroe!
Più veloci del campione olimpico sono stati anche il secondo, il terzo e il quarto della gara paralimpica.
Le buone notizie, purtroppo, sembrano fermarsi qui: le Paralimpiadi di Rio 2016 sono un flop, 60% di biglietti invenduti, il comitato organizzatore ha tagliato il budget della manifestazione riducendo i servizi, gli spazi per gli eventi e il numero di lavoratori impiegati, ritardi nei pagamenti dei viaggi in Brasile agli atleti hanno creato problemi ad almeno 10 Paesi.
Scrive il Post.it: “Ad agosto Philip Craven, presidente del comitato Paralimpico, ha detto che mai prima d’ora nei 56 anni di storia dei giochi Paralimpici ci siamo trovati di fronte a una situazione così difficile.”
Una possibile soluzione? Shira Springer, giornalista sportiva del quotidiano Boston Globe, propone di fare le Paralimpiadi prima delle Olimpiadi: “Affrontiamo la dura verità: tre settimane dopo la fine delle Olimpiadi, il mondo dello sport ha già spostato altrove la sua attenzione”.

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI

Bruno Ferrin e il parco giochi ecologico

Bruno Ferrin e il parco giochi ecologico

Se passate per Nervesa della Battaglia, in provincia di Treviso, zona bosco del Montello, non potete non visitare l'Osteria ai Pioppi e il parco giochi annesso, il primo parco giochi d'Italia che funziona senza energia elettrica.
Creato da Bruno Ferrin, proprietario e gestore dell'osteria, negli anni '70 e poi modificato nel corso degli anni, ha 40 giostre tra altalene, scivoli, trampolini, ruote, montagne russe che funzionano a “spinta umana” o grazie alla forza di gravità (solo il la giostra pendolo ha un piccolo motore). Tutto interamente costruito a mano e omologato.
aipioppi.com/

VIDEO

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI

Alexis Fraser, l'artista che dipinge coi baci

Rossetto sulle labbra, una tela bianca e tanti baci. E' la nuova tecnica pittorica messa a punto da Alexis Fraser, artista canadese, specializzata in ritratti. Le sue opere sono un simbolo d'amore bla bla bla... e no, non bacia con la lingua.
twitter.com/AlexisFraserArt

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI

Pillole di Mammachimica

E’ tornata! E ha delle cose strabilianti da raccontare!
Abbiamo intervistato Mammachimica al primo festiva di Ecofuturo: qui il video e una ricetta facilissima

Ma lo sapevate che…

DETERGENTI A BASE DI MICRORGANISMI EFFETTIVI
Molti mi hanno scritto per avere informazioni sull’efficacia e l’ecologicità del lavaggio tramite i “microrganismi effettivi” ovvero i detergenti eMC.
Personalmente mi ha sempre lasciato perplessa questo tipo detergenza. Innanzitutto non era mai possibile avere l’inci (la lista completa degli ingredienti) di questi prodotti, spesso perché protetta da brevetto, ma chi li vende dice che sono a base di microorganismi naturalmente presenti nell’ambiente e nel nostro organismo.
Ma allora, se sono sempre presenti, dovremmo essere sempre tutti puliti!
D’altra parte, se invece c’è un brevetto, questo mi fa pensare possa essere un prodotto derivante da biotecnologia. Nulla in contrario verso le biotecnologie, anzi, ritengo siano un’ottima risorsa per l’umanità, ma tutto deve essere sperimentato, per esempio per studiare le possibili ripercussioni sull’ambiente di un “nuovo” microrganismo lavante.
Inoltre mancava la cosa più ovvia per un detersivo: il test di lavaggio, che provi scientificamente la sua efficacia.
Una cosa che utilizzata non serve a nulla e non funziona, anche se non è pericolosa, è comunque una risorsa sprecata e che inquina e basta.
Ed è proprio questo che ha fatto la rivista ALTROCONSUMO, ha testato l’efficacia di lavaggio degli eMC, seguendo le indicazioni di dosaggio del produttore e confrontandolo con quello effettuato con un detersivo tradizionale. (...)
CONTINUA A LEGGERE CACAO DEL SABATO

Daniela Ducato, la donna che pulisce il mare con la lana di pecora

geolana

Si chiama Geolana Salvamare ed è il primo prodotto al mondo “mangia petrolio” 100% naturale perché fatto interamente in lana vergine di pecora sarda. Si tratta di grandi salsicciotti di lana in grado non solo di catturare il petrolio dal mare ma anche di biodegradarlo senza l'uso di prodotti chimici.
L'idea è nata dalla collaborazione tra l’Università di Cagliari ed Edilana, una delle quattro aziende del polo di bioedilizia e design sardo creato dall'imprenditrice Daniela Ducato, a cui hanno addirittura dedicato un asteroide!!!
Chi segue Cacao da tempo forse ricorderà Daniela Ducato: partecipò alla prima edizione di EcoFuturo, 2014, presentandoci la possibilità dell’utilizzo dell'alga Posidonia, che in Sardegna è un problema e richiede ingenti fondi per lo smaltimento, nell'edilizia sostenibile come materiale isolante.
edilana.com

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI

Un’aborigena al Parlamento

E’ Linda Burney, la prima donna aborigena a essere eletta nella Camera dei Rappresentanti australiana. "Sono arrivata in un posto nuovo e potente. Io sono una persona", ha esordito l'ex insegnante e militante del Partito Laburista, che indossava simbolicamente una pelle di canguro. E’ solo dal 1967 che gli aborigeni hanno la cittadinanza australiana.
(Fonte: Ansa.it)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI