Nuove tecnologie

Non ti distrarre!

insegnante robotI ricercatori dell'Università del Winsconsin stanno mettendo a punto una macchina che, tramite l'esame delle pupille, è in grado di riconoscere lo studente distratto e mima le tecniche dei docenti in carne ed ossa per riconquistare l'attenzione degli alunni. L'esperimento ha confermato che, durante una spiegazione telematica, "il robot era in grado di cambiare tono di voce e di gesticolare", hanno spiegato i ricercatori, "proprio nel momento in cui l'attenzione dei ragazzi calava". Se vi mettete le dita nel naso parte una scossa da 220 volt.

Leggi qui le altre notizie di Cacao di oggi

SoundBite

Messo a punto dalla Sonitus Medical, è il primo apparecchio acustico che si attacca ai denti. Grazie alla conduzione ossea permette di sentire i suoni attraverso il setto nasale.
(Fonte: Zeusnews)

Ahi ahi ahi Steve Jobs...

Secondo quanto riporta Gizmodo.com nel Maryland starebbe per partire la prima  class action contro Apple e la compagnia telefonica AT&T.
Oggetto della causa legale sono i problemi di ricezione del nuovo iPhone.
Pare che tenendo in mano il telefono “in un certo modo” (cosi' riporta Corriere.it!) si copre l'antenna e si perde il segnale (si crea una sorta di ponte tra l’antenna HSDPA e quella WiFi, annullando il segnale del cellulare).
Le due aziende sono accusate di falsa dichiarazione, frode, negligenza, pratiche commerciali ingannevoli, violazione del diritto di garanzia, difetto nella progettazione, fabbricazione e assemblaggio del dispositivo.
Nella foto Steve Jobs fa vedere come si risponde col nuovo iPhone 4.
(Fonte: Corriere.it)

fonte immagine
 

Un iPad al giorno togli il medico di torno

Da alcuni giorni nel reparto di Malattie Infettive dell'Ospedale S. Gerardo di Monza sono in fase di sperimentazione 6 tavolette iPad in dotazione ai medici.
Collegate tra loro con una rete wi-fi protetta, contengono tutti i dati sui pazienti e sulle terapie in corso. Dovrebbero velocizzare la prescrizione dei farmaci ed evitare errori.
Costo dell'operazione: 10mila euro.
(Fonte: Ansa)
Fonte immagine

Rascan, il radar antimine

Tutto italiano, e' stato messo a punto dal gruppo di ricercatori del professor Lorenzo Capineri, docente di Elettronica all’Universita' di Firenze.
Grazie alla sua tecnologia “olografica a microonde” sarebbe in grado di rilevare qualsiasi oggetto nascosto nel suolo fino a una profondita' di 15 cm.
Fornisce immagini ad alta definizione e puo' intercettare anche le mine antiuomo ricoperte di plastica, che sfuggono ai metal detector.
Un prototipo dell'apparecchio e' stato presentato a Londra nel corso della Summer Science Exhibition 2010.
(Fonte: Buonenotizie.it)

fonte immagine

Il gigante pick-up Golia

L'azienda Blucar srl di Brescia nasce con l'obiettivo di progettare, costruire e distribuire veicoli elettrici da lavoro e da trasporto completamente “made in Italy”.
Il primo modello, distribuito da marzo 2010, e' un pick-up modulare trasformabile in mini-autobus per il trasporto di persone.
Velocita' massima 40 km/h con un'autonomia di esercizio di 100 km (a una velocita' di 25 km/h).
http://www.ecoblucar.com/ITA/Home.asp
Fonte immagine

Il robot giornalista

Infolab, laboratorio di intelligenza artificiale della Northwestern University, ha implementato un programma informatico in grado di scrivere un vero e proprio articolo giornalistico sul baseball, firmandosi alla fine col nomignolo “The Machine”.
Analizza i punti segnati e aggiorna automaticamente statistiche e classifiche.
Battezzato Stats Monkey puo' essere installato su qualsiasi reporter.
(Fonte: Ansa)

fonte immagine

Il touchscreen umano

Alcuni ricercatori americani della Carnegie Mellon University di Pittsburgh sono riusciti a costruire uno Skinput (da skin=pelle e Input), apparecchio in grado di proiettare la tastiera del cellulare, ad esempio, sul palmo della mano o sull'avambraccio. Speciali microfoni captano il tocco, lo registrano e lo elaborano come fosse un normale comando di input.
Il sistema e' stato testato con successo su una ventina di volontari con la sindrome del tunnel Umts.
(Fonte: Ansa)
fonte immagine

Uomini volanti

La Martin Aircraft Company, azienda neozelandese, produrra' Zaini Jet in grado di far volare un uomo a 50 km/h per mezz'ora.
Costeranno 50mila dollari l'uno e visto che l'apparecchio pesa solo 115 kg. non sara' necessaria nessuna patente per guidarlo.
La produzione in serie mettera' a rischio 500 vite umane all'anno, ma e' gia' pronto un prototipo con prestazioni addirittura piu' elevate.
Fonte immagine
 

Neve artificiale ecologica

I ricercatori dell'Universita' Tecnica di Vienna e dell'Universita' per la cultura del terreno (Boku) hanno messo a punto un nuovo sistema per produrre neve artificiale utilizzando meno acqua ed energia.
Il generatore, battezzato “Dendrite Generator”, e' in pratica un contenitore al cui interno vengono simulate nuvole artificiali grazie a una miscela di aria umida e fredda.
Quando i cristalli di neve sono della giusta dimensione vengono espulsi. Essendo molto piu' leggeri della normale neve artificiale, non richiedono cannoni potenti.

fonte immagine