mobilità

Canapa mobile

Scooter elettrico in canapa BE.E Olanda Amsterdam

Gli inarrendevoli olandesi di Amsterdam hanno appena terminato la realizzazione di uno scooter elettrico in fibra di canapa. Si chiama BE.E, è il più ecologico al mondo ed è nato dalla collaborazione tra il costruttore Van.Eko, l'Università delle Scienze Applicate Inholland, l'agenzia di progettazione Waarmaker di Amsterdam e il produttore di materiali compositi NPSP. La robusta monoscocca è in canapa, lino e cellulosa ed è garantita per 4 anni, oltre ad essere completamente smaltibile a fine ciclo di vita.
Ideale per la città, BE.E ha un motore elettrico di 4 kW e circa 60 chilometri d'autonomia. Le batterie si ricaricano in 3 ore, 200 cicli di ricarica garantiti. La velocità è settabile su 25, 45 o 55 km/h. Le luci sono a LED, c'è una porta USB e un posto per mettere lo smartphone. Sotto la sella c'è anche un vano per le canne.
(Fonte: http://www.overgrow-italy.nl/?p=13486)
Davide Calabria

LEGGI QUI ALTRE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI


Parma a tutta elettricita'

Prende il via a Parma il nuovo programma di mobilita' sostenibile elettrica “Zero Emission City”, che prevede, dal 2011 al 2015, l'installazione di 300 colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.
Sembra una piccola buona notizia ma bisogna tenere conto che nel 2010 in Italia sono state vendute solo 103 auto elettriche e il mercato non si espande anche per la mancanza di un'adeguata rete di “rifornimento”.
Durante la conferenza stampa di presentazione del progetto si e' fatto il punto sulla mobilita' elettrica in Europa: Inghilterra, Spagna, Germania, Francia, prevedono sconti (fino a 6.000 euro) e detassazioni per i veicoli elettrici, nonche' investimenti di centinaia di milioni di euro nel settore.
In Francia contano di installare 75mila colonnine di ricarica entro il 2012.
(Fonte: Ansa e Yeslife)


Il biogas di Linköping

Biogas SveziaIn questa cittadina della Svezia tutti gli autobus per il trasporto pubblico sono alimentati a biogas ottenuto dal riciclo di qualsiasi scarto di produzione. Nell'impianto della AB Svensk Biogas confluiscono gli scarti delle aziende agro-alimentari, i liquami e i fanghi del depuratore, la frazione organica dei rifiuti solidi e dall'anno scorso addirittura gli alcolici di contrabbando sequestrati alla malavita.
Il tutto viene trasformato in biogas, che in piccola parte alimenta l'impianto stesso mentre il resto va nei distributori di carburante.
Sempre lo scorso anno sono riusciti a far andare a biogas anche un treno.
Fonte imm


Tagliatelle all'idrometano

Autobus idrometanoUn titolo forte solo per dire che dal prossimo anno a Bologna circoleranno autobus pubblici alimentati con idrometano, una miscela di metano (85%) e idrogeno (15%).
Grazie all'idrometano il motore rende meglio, consuma meno e riduce fino al 50% l'inquinamento.
Il progetto si chiama Mhybus.
(Fonte: Ecologiae)
Fonte imm


Mobilita' sostenibile: il modello New York

Autobus ibridi New YorkNegli ultimi anni, riporta il sito Green Reporter, la citta' di New York e' diventata un vero e proprio laboratorio per la mobilita' sostenibile: diverse strade prima adibite al normale traffico d'auto sono state convertite a piste ciclabili ed e' stato notevolmente migliorato il servizio di trasporto pubblico.
Fiore all'occhiello di questa piccola rivoluzione verde sarebbero gli autobus ibridi, 1.500 quelli attualmente in circolazione. Inquinano dal 30% al 50% in meno rispetto a un normale autobus a diesel, sono assolutamente silenziosi e molto confortevoli.
(Fonte: http://greenreporter.myblog.it/)
Fonte imm


By Car Together

Carpooling AnconaIl carpooling della provincia di Ancona (il servizio si chiama By Car Together), e' stato riconosciuto a livello europeo tra le buone pratiche ambientali da imitare.
Il sistema e' semplicissimo: i dipendenti, per ora dell'Inps, dell'Erap, dell'Inpdap e dell'Arpam che abitano nelle stesse zone della provincia si sono messi d'accordo e arrivano al lavoro insieme, condividendo l'auto.
Chi aderisce ha diritto a buoni carburante, un posto auto assegnato nei pressi dell'ufficio o dell'azienda e incentivi per la conversione del mezzo a metano o gpl.
Per ora il progetto e' solo sperimentale e riguarda la zona Baraccola di Ancona ma il successo riscosso ha convinto il Comune ad allargarlo anche al centro citta'.
(Fonte: Anconanotizie.it)

Fonte imm


Google Car

L'azienda di Mountain View ha messo in circolazione per le strade di San Francisco 7 prototipi di auto che si guidano da sole.
Grazie a sensori, telecamere, gps, un software di intelligenza artificiale e ovviamente un sistema avanzato di mappe satellitari, le Google car scelgono autonomamente il percorso migliore per risparmiare carburante, garantendo inoltre tempi di reazione agli imprevisti di molto inferiori a quelli umani.
Finora le Google Car avrebbero percorso 225mila km senza problemi, tranne il fatto di arrivare a destinazione.
Secondo quanto riportato dal blog ufficiale dell'azienda “si tratta di uno scorcio di come saranno i trasporti in futuro”
(Fonte: Zeusnews)

Google Computer-Driven Prius from Ben Tseitlin on Vimeo.


Grazie Robin Hood!

NottinghamUno studio effettuato dall'associazione inglese “Campaign for Better Transport” ha eletto la citta' di Nottingham “regina” dei trasporti urbani in Gran Bretagna.
50 km di piste ciclabili, 15 di rete per tram elettrici, un efficiente servizio di bus e scuolabus urbani e una politica che scoraggia l'apertura dei centri commerciali sono il segreto di questo successo.
Invece dei grandi magazzini viene promossa l'apertura di nuovi esercizi commerciali nei quartieri, limitando cosi' gli spostamenti per fare la spesa.
Al secondo posto in classifica Londra: la metropolitana e gli autobus trasportano ogni giorno oltre 7 milioni di persone. Molto diffuso anche il servizio di biciclette a noleggio.
(Fonte: Ecquologia)
Fonte imm


A Torino autobus Start&Stop

Torino Autobus Start&Stop

In circolazione a Torino ci sono 4 nuovi autobus pubblici a metano che montano un dispositivo che mette in stand by il motore a ogni fermata.
E' il primo utilizzo di questa tecnologia, chiamata Start&Stop, in Italia.
Rispetto a un bus di categoria “Euro 0” questi nuovi mezzi riducono del 99% le emissioni di particolato e di idrocarburi, del 98% quelle di monossido di carbonio e dell’89% quelle di ossidi di azoto.
Il dispositivo Start&Stop permette inoltre di risparmiare l'8% di carburante.
(Fonte: Ecoblog)

Fonte imm


AriaMia

City Car Porter PiaggioNel 2003 il Comune di Reggio Emilia ha lanciato un servizio di noleggio a lungo termine di auto ecologiche, city car Porter della Piaggio.
Attualmente i mezzi circolanti sono 250 e il progetto ha fatto guadagnare a Reggio Emilia il titolo di “Prima citta' elettrica d'Europa”.
Noleggiare un veicolo 6 mesi costa 150 euro al mese comprensivi di bollo, assicurazione e revisione, oltre che eventuali manutenzioni o servizi di assistenza stradale.
Le auto ecologiche Ariamia non hanno limitazioni nell'accesso alle zone a traffico limitato e possono circolare anche nei giorni di blocco o targhe alterne.
Per maggiori informazioni http://www.ariamia.com
Fonte imm