Le notizie comiche di CaCaO

tratte da CaCao il Quotidiano delle buone notizie comiche

Chiediamo un monumento in onore delle Iene!

State seguendo la vicenda dello stupefacente scoop del programma televisivo Le Iene sull'uso di droga da parte dei politici italiani?
Invece del servizio, bloccato dal Garante della Privacy perche', si dice, rivelasse che un politico su tre aveva fatto uso di droga, cannabis o cocaina nelle ultime 36 ore, la redazione ha mandato in onda un'altra inchiesta, sull'ignoranza degli "onorevoli".
Una piccola vendetta... dal sondaggio e' infatti emerso che secondo alcuni politici italiani il Darfur non e' un paese (in guerra e in grave crisi umanitaria) ma uno stile di vita, e' andare in fretta. Forse intendeva il fast-food?
Una parlamentare di Forza Italia non sapeva cos'e' la Consob (Commissione Nazionale per le Societa' e la Borsa) e Nelson Mandela e' diventato sudamericano, brasiliano in particolare.
Qualcuno non ha saputo dire per cosa sia stato assegnato il Nobel a Mandela.
Un altro parlamentare non sapeva invece per cosa fosse famosa l'isola di Guantanamo e nemmeno dove si trovasse. Poi in un lampo di genio si e' ricordato delle carceri di guerra e allora Guantanamo si trova in Iraq o in Afanistan. Afghanistan? No, no, Afanistan...
Viene da pensare che sia tutta colpa delle canne, invece il problema sembra generalizzato. Secondo un sondaggio commissionato dall'Unione Cattolica della stampa italiana (Ucsi) il 4% dei nostri giornalisti sarebbe convinto che il cognome di Gesu' sia Cristo. Il 4,5% non sa che il Corano e' il libro sacro dei musulmani.

Abbiamo provato a fare lo stesso sondaggio in Redazione e risultiamo molto preparati: Gesù non aveva un cognome preciso, Cristo o Messia era un appellativo che lo indicava come Re consacrato, persona illuminata dallo Spirito Santo.
Neanche la dicitura "di Nazareth" può essere considerata un vero e proprio cognome.
Sappiamo benissimo che Gesù di cognome fa Dio.
Facendo infine una ricerca in rete abbiamo trovato la notizia di un sondaggio condotto in America da cui risulta che il 20% degli intervistati crede che Giovanna d'Arco sia stata moglie di Noè e il 75% è convinto che nella Bibbia ci sia il motto "Aiutati che Dio ti aiuta".


Il ministro dell' Economia Tommaso Padoa Schioppa, parlando della Finanziaria

Il ministro dell' Economia Tommaso Padoa Schioppa, parlando della Finanziaria:

se volete vi lasciamo il TFR e ci riprendiamo il cuneo.

Soddisfazione da chi il cuneo ce l'aveva in un posto scomodo.

Fonte Immagine


Pallonate

Flitz e Blitz ma, soprattutto, Zagi e Zigi se ne facciano una ragione: le mascotte dei campionati europei di calcio che si disputeranno nel 2008 in Austria e Svizzera saranno Trix e Flix.
La scelta e' caduta su questi nomi dopo un sondaggio che ha coinvolto 67mila persone, totalizzando il 36,3% delle preferenze. I due gemelli sono vestiti di biancorosso e hanno debuttato a Innsbruck, durante un'amichevole proprio tra Austria e Svizzera. Molto amareggiati Rick e Gian.
Mentre Austria e Svizzera prendono decisioni fondamentali per le sorti del globo, dall'altra parte del mondo la Corea del Nord comunica che la propria nazionale femminile non partecipera' al Torneo della Pace in programma dal 28 ottobre al 4 novembre in sei citta' della Corea del Sud (dove vi sara' anche l'Italia).
La decisione fa seguito alle tensioni sorte tra i due Paesi dopo il test nucleare effettuato dal regime di Pyongyang. Ma questo non e' affatto divertente.

(Fonte: Gazzetta.it)
Stefano Piazza


SCIENZA E TECNOLOGIA - Quando la pigrizia regna sovrana...

L'olandese Waleli ha realizzato un programma per pigri che si chiama GSM doorbell, in grado di collegare il campanello di casa al telefono cellulare.
Quando un visitatore suona il campanello, il telefonino squilla: si puo' rispondere dal cellulare al citofono e aprire la porta digitando un PIN. Il collegamento puo' essere disattivato semplicemente premendo un pulsante. Al momento il servizio e' disponibile solo in Olanda. Puo' essere utile per un sacco di cose: chi dimentica la chiave e chi ha le stampelle dopo un'operazione al ginocchio, come me.

Fonte: Punto-informatico.it
Davide Calabria


Una vita in retromarcia

A un giovane australiano, diretto a Perth, si e' rotta la trasmissione dell'auto durante un viaggio. Le marce non ingranavano, tranne una, la retro. Cosi'  ha ben pensato di girare l'auto e proseguire in retromarcia, per i restanti 500 km!
Se, dopo una trentina di chilometri, non fosse stato fermato dalla Polizia, rimasta incredula di fronte alla negativita' del test sul tasso alcolico, per arrivare a destinazione avrebbe impiegato un forte torcicollo, 9 ore e una pausa èffac.


Eroi di tutti i giorni

Due addetti di un'impresa di pompe funebri di Indianapolis, nell'Indiana, sono diventati dei piccoli eroi dopo che hanno salvato la vita a tre salme durante un incendio nella loro agenzia.
"Lo abbiamo fatto per risparmiare ulteriori sofferenze alle famiglie dei defunti" hanno detto. Che profondita' di sentimenti!

(Fonte: TgCom)