lavoro

Facebook e Twitter aumentano la produttivita'

TwitterLo rivela uno studio dell’Universita' di Melbourne, in netta controtendenza con molte aziende che invece li stanno vietando in orario di lavoro.
Navigare in rete, aggiornare il proprio profilo Facebook o scrivere qualcosa su Twitter rende gli impiegati rilassati e piu' felici, concede loro qualche momento di divertimento a favore di una maggiore produttivita' e attenzione nel lavoro.
L'importante e' non esagerare: e' stato stimato che il tempo ottimale di social-svago non debba superare l'80% dell'orario lavorativo (o forse era il 20%?).
(Fonte: Corriere.it)

Fonte imm


Cercate lavoro???

YetiL'Istituto di archeologia e beni culturali della provincia cinese di Hubei sta reclutando un centinaio di candidati per andare alla ricerca dello Yeti nelle montagne della riserva naturale di Shennongjia.
E' richiesta un'eta' tra i 25 e i 40 anni, abbondante pazienza, buona forma fisica e conoscenze basilari di biologia e fotografia.
Sara' la prima spedizione internazionale dopo oltre trent'anni e costera' circa 1,5 milioni di dollari.
Le precedenti spedizioni non hanno dato risultati ma grazie alle nuove tecnologie riusciranno a inventarsi qualcosa.
(Fonte: Corriere.it)
Fonte imm


Vuoi un lavoro completamente diverso?

Ti piacerebbe rendere produttive economicamente le tue competenze? (Anche le piu' assurde tipo che sei il top della specialistica nel settore farfalle gialle e hai scritto il trattato: “La gastrite diarroica nella farfalla equatoriale lesbica (e i suoi effetti sull’ambiente umano”))
Ti piacerebbe lavorare da casa e guadagnare fantastiliardi di dollari senza smettere di massaggiare l’alluce della persona che ami di piu' al mondo?
Vorresti aiutare le persone ad affrontare i loro problemi? (Tipo mettere in fila uno dietro l’altro i 10 motivi per i quali vale la pena di rimandare il suicidio di 24 ore).
Ti entusiasmerebbe far parte di una rete che rende disponibili informazioni e opportunita'? (E che all’occorrenza e' capace di recuperarti la volta che, putacaso, ti capita di perderti nel deserto del Niger? Qualcuno di cui ti puoi fidare… mica il ministero degli esteri italiano che si perdono anche le chiavi di casa, figuriamoci se riescono a ritrovarti in mille chilometri quadrati di nulla…).

Se hai risposto di si' ad almeno una di queste domande allora forse ti interessa il progetto Mamma Service (Servizio Globale di Semplificazione Esistenziale), si tratta di un’altra idea pazzesca scaturita dall’ennesimo, esaltante laboratorio di Yoga Demenziale…
Ti interessa?
Ci facciamo sopra un workshop il 5-7 novembre 2010 e se si forma un gruppo di lavoro, pronto a tutto, iniziamo!
Leggi questo articolo per sapere i dettagli. Esso li contiene.

Quest’idea pazzesca e' nata durante il laboratorio su yoga demenziale e creativita' di agosto e ha poi raccolto parecchie disponibilita' a collaborare nelle settimane successive.
Durante il laboratorio a un certo punto e' scattata una tale ondata di esaltazione collettiva che non si riusciva  a scrivere le idee tanto arrivavano veloci… Pura estasi mentale. Lo vedevamo gia' tutto fatto. Ora possiamo farlo veramente.
L’idea parte dalla constatazione che la nostra societa', tra l’altro, viaggia verso una crescente complessita'. Continuamente il cittadino si trova di fronte a scelte complesse, dall’acquisto del cellulare al contratto per l’elettricita'. Per non parlare dei problemi tecnici, burocratici, legali fiscali. E quante difficolta' si potrebbero superare piu' agevolmente se fosse semplice trovare professionisti affidabili, informazioni complete, contatti produttivi?
Le persone che vengono ad Alcatraz hanno negli anni costituito una rete informale capace di produrre proprio questo: informazioni, contatti, referenze, consigli, consulenze. Ed e' qui che e' scattato il cortocircuito mentale.
Di fronte a un foglio di un metro e mezzo per quattro abbiamo iniziato a elencare tutte le competenze che avevano la trentina di persone che partecipavano al laboratorio. Poi abbiamo iniziato a elencare i servizi che potevamo offrire via web.
Ecco che nasce l’idea di un’organizzazione commerciale che seleziona competenze e le offre a prezzi convenienti.
Alcune esperienze ci sono gia' e funzionano, esistono aziende che offrono decine di consulenti, puoi farti un’idea generale su un problema con una telefonata di mezz’ora, ottenere un parere scritto o uno studio di fattibilita'. C’e' chi offre un ufficio con segretaria che risponde al telefono col tassametro. Chi ti prenota i biglietti per il teatro o l’aereo, sbriga le commissioni, spedisce la posta. C’e' chi offre un allenatore psicologico, un consulente filosofico, un corso di inglese al telefono o via Skype.
Ma a queste idee ne abbiamo aggiunte molte altre, compresi servizi materiali con persone in carne ed ossa. Si tratta di creare un servizio globale capace di indirizzare l’utente verso le consulenze che gli servono cullandolo e supervisionando il suo percorso. Cioe' parlarci, ascoltarlo, capirlo. Tutte cose che sappiamo fare benissimo… Chiacchierare…
Ma ecco altre idee:
A Milano c’e' il marito in affitto (ti aggiusta veramente il lavandino e la tapparella e ti cambia le lampadine. E non ti chiede niente di complicato in cambio).
Ma potremmo anche creare servizi analoghi in altri settori: il Professore da Viaggio che ti fa il ripasso di architettura durante la mezz’ora che passi in pullman prima dell’esame, via telefono, per i piu' ricchi anche di persona, il servizio Mamma d’Emergenza che ti mette in contatto con un pool di mamme esperte e all’occorrenza con un pediatra. Il servizio Un Papa' Presentabile per le Grandi Occasioni (ne abbiamo di sinistra, di destra e di centro)
E poi:
Un numero di telefono dove una cortese persona che sostanzialmente ti ama, ti da' informazioni di tutti i tipi ma ti dice quali sono i ristoranti buoni e non solo quali sono i ristoranti che hanno pagato per essere segnalati. Ti racconta dei migliori prodotti per rapporto qualita' prezzo, ti consiglia sul vestito da metterti e su cosa regalare alla tua fidanzata, dove comprare una tisana e dove noleggiare un cammello per una gita a Cesenatico. Se al mondo c’e' una cosa che qualcuno sa, noi riusciamo a dirtela.
E poi un consulente finanziario che da' solo consigli, non ti propone nessun prodotto, pero' ti sa dire se paghi troppo di assicurazione o di commissione. Ti dice anche dove trovi l’auto al prezzo migliore e quali hanno un buon odore.
Poi c’e' Emergenza Burocratica, un aiuto e consulenti affidabili nei rapporti con la pubblica amministrazione, la giustizia, le tasse. Spesso se sai le leggi li freghi. E se si mette brutta c’e' il servizio: Mi Incateno per Te, vengo io e mi lego ai cancelli di qualunque entita' sub umana ti rompa i santissimi immotivatamente.
E ancora abbiamo il servizio Sveglia allegra. Ti telefona Eleonora alle 6,30 e ti racconta 20 buone notizie del suo club di Ottimiste Estreme su Facebook. Se non basta veniamo in 20 a chiedere al tuo capoufficio che cosa gli rode. Due opzioni: gruppo allegro di claun, oppure vestiti da operai della Breda cattivi con le macchie di grasso e di sugo sulla tuta blu. Tremendi!

Consigli culinari, tutoraggio telefonico, Cuoca Fantasma a domicilio (c’e' ma non sapresti dire dove).
Proposte di itinerari di vacanza.
Segnalazione di libri, film, musica, eventi artistici.
Lettura di un racconto per farti addormentare meglio (o non farti dormire MAI PIU’).
Realizzazione di qualunque tipo di oggetto stampato, biglietto da visita, maglietta, pannello, carta da parati, fotomontaggio, formaggio, decorazione o altro.
Realizzazione della tua biografia nella quale fai veramente la figura della grandissima eminenza dell’eccelsita' totale. La biografia e' correlata con le foto di te che incontri il Dalai Lama, il Lama, il Papa, Barbara Streisand, Obama, Gandhi, lo Spettro dell’Opera. Abbiamo pronta anche l’edizione in inglese, bosniaco e cinese.
Animazione per feste e funerali (funerali claun, si muore una volta sola, divertitevi!).
Ci sono poi una serie di servizi improbabili ma divertenti che possono servire per far parlare i media dell’iniziativa: ad esempio l’Ingelositore a Noleggio, l’Amica da Shopping e la Baby Sitter per Neo Divorziati. Ecc, ecc.

Questa idea si collega inoltre con un altro progetto che e' operativo ormai da quasi un anno. Il sito www.adomandarisponde.it offre un servizio di consulenze che raccoglie gia' un gruppo di avvocati, commercialisti, notai, ingegneri, architetti, tecnici, esperti di varie discipline e veggenti che offrono pareri e ricerche di qualita'. Si tratta di un punto di partenza che puo' rivelarsi prezioso nella fase iniziale fornendo gia' una massa critica di competenze selezionate e organizzate.

Ovviamente per realizzare un simile progetto servono manager in grado di coordinare il tutto, persone capaci, verifiche e sistemi di garanzia per i clienti.
In pratica serve un essere umano in carne ed ossa, che decida che vuole fare questo come sua particolare passione, e tiri la baracca. Un eroe, un santo zdanoviano, un essere luminoso.
Si tratta di costruire per gradi una macchina capace di mettere in rete e promuovere le competenze di un numero sufficiente di persone, dotandosi di ufficio stampa, promotori, sito web, mailing list, sistema di pagamento via web o via telefono.
I vantaggi di un tipo di attivita' di questo genere e' che, soprattutto all’inizio, si tratta di un’attivita' secondaria, che magari ti occupa solo un paio di ore alla settimana ma che puo' avere sviluppi molto interessanti. Non solo, si tratta di un lavoro diverso che ti permette di sfruttare passioni e attitudini altrimenti non remunerative ma ti apre svariate possibilita' in molte direzioni.

Quello che vorremmo fare a questo punto e' vedere quanti sarebbero realmente disposti a collaborare nella difficile fase iniziale di studio, definizione e costruzione di questa impresa.
Abbiamo quindi pensato di proporre un incontro ad Alcatraz tra chi vuole partecipare e di metterci a disposizione del gruppo di lavoro fornendo la nostra esperienza nel settore. Un modo di partire concretamente.
Il workshop si svolgera' il 5-7 novembre con inizio alle ore 21,30 del venerdi'.


Il “tempo spogliatoio” va pagato

Tute bluLo ha stabilito la Cassazione bocciando un ricorso della Unilever, colosso del settore alimentare e cosmetico.
Il tempo nel quale i dipendenti si cambiano e indossano gli abiti da lavoro, come  impartito dal regolamento aziendale, e' da considerarsi a tutti gli effetti “tempo lavorativo” e come tale va retribuito.
(Fonte: Ansa)


Storie di ladri a lieto fine

Disperata e affamata stava rubando alcuni pezzi di formaggio da un supermercato di Cassino quando e' stata scoperta dalla telecamere di sorveglianza.
Venuto a conoscenza della situazione, il titolare non solo non ha sporto denuncia ma ha offerto alla donna un posto di lavoro.
Offerta speciale subito accettata!
(Fonte: Repubblica)


Il lavoro piu' bello del mondo (e il piu' brutto)

Il primo lo ha conquistato Phil Latam, assunto dalla Halfords Group per testare i sacchi a pelo. 3.600 dollari al mese per farsi delle dormitine e compilare schede di valutazione dei prodotti.
Per il posto si erano presentati in 1.000.
Se invece siete degli stakanovisti sadici, il lavoro che fa per voi e' il ricercatore antidoping olimpico.
Richiestissimo ogni 4 anni, per tre settimane analizza oltre 4.000 campioni di pipi' alla ricerca di sostanze proibite.
Secondo Kenneth Kirkwood, ricercatrice dell’Universita' dell’Ontario, “e' frustrante”.
(Fonti: Tgcom, Focus)

fonte immagine


Sparite le segretarie!

In Brasile il gruppo Semco sta riscuotendo grandi successi economici. E questa non sarebbe una grande notizia. Lo strano e' che l’azienda diretta da Ricardo Semler e' diventata un laboratorio di esperimenti che qualunque manager giudicherebbe almeno stravaganti.
Sono state cancellate le segretarie, anche i manager si fanno le fotocopie. Gli orari sono flessibili e i lavoratori decidono le assunzioni. L’azienda si e' impegnata anche nel risparmio energetico e nella riduzione dell’inquinamento. Ogni anno una percentuale degli utili viene reinvestita in un settore scelto dai dipendenti.