I russi bevono troppa vodka e poi hanno le allucinazioni socialiste

Il diario di Boemio Lanzacurte

Una volta il Kgb comandava in Russia.
Anche adesso, ma hanno cambiato pettinatura. Una volta la sinistra italiana li sosteneva. Adesso li sostiene la destra. Per il resto e' quasi tutto uguale.
I capi del Kgb hanno diritto di rapire le ragazze per strada e fare i prepotenti nei supermercati passando davanti a tutti alla cassa. Tatiana da ragazza era nel Kgb, sezione fashion, un dipartimento istituito negli anni '80 dalla moglie di Breznev per fare invidia alle amiche. 
Siccome Putin ha paura del buio e lei lo ha scoperto una volta che lui la toccava ed e' andata via la luce, lo ricatta costringendolo a invitarla alle feste. E per farlo ingelosire invita anche me.
In realta' non l'ho raccontata bene.
Quando e' andata via la luce Putin ha iniziato a tremare. Allora lei ha fatto la voce del lupo di capuccetto rosso e lui ha avuto una polluzione istantanea. Per questo lui non vuole che si sappia in giro.

Tatiana e' la donna piu' bella che io conosca. Ha la parte destra proporzionata come la sinistra ma con un sapore migliore.
In effetti spesso mi chiedo perche' l'ho rifiutata. Forse rifiutare la donna piu' bella del mondo ti fa sentire importante. Lo so che non e' razionale ma da bambino ho fatto il chierichetto. In alcuni casi e' peggio della guerra del Vietnam.

Ho incontrato in un motel quel tipo che sta a Roma e si veste di bianco. Non chiedetemi cosa ci facesse in un motel vestito come un commesso viaggiatore.
Forse voleva farsi una giornata da persona qualsiasi per essere certo di non aver commesso un errore esistenziale primario.
Secondo me, se provava a fare l'amministratore delegato di una tv piena di persone che si prostituiscono a tutte le ore del giorno e della notte poteva fare un confronto esistenziale piu' ampio. Credo che abbia deciso di provare una giornata da commesso viaggiatore per non avere ripensamenti. Ma in questa maniera si manda a culo il metodo scientifico sperimentale.
Inizi cosi' e poi finisce che metti in commercio delle medicine che ammazzano la gente.
Comunque, quando ho incontrato il finto commesso viaggiatore l'ho riconosciuto subito, nonostante il parrucchino biondo e i rayban rosa, per via che stava li' con il bicchiere vuoto aspettando che qualcuno glielo riempisse. Non sapeva che certe cose nei motel di quart'ordine non succedono. Al Savoy di Nervi te lo riempiono delle cameriere che prima hai potuto scegliere a seconda della misura di reggiseno. Ma e' un altro livello.
Mi sono chiesto come potevo sfruttare quest'occasione per infliggere un danno permanente alla boriosa reazione revanchista. Mi sono avvicinato, gli ho riempito il bicchiere, lui mi ha detto grazie, io gli ho detto che non ci sono piu' le mezze stagioni. Lui ha fatto una faccia tipo non e' colpa mia.
Ha un complesso di superiorita'.
Visto che avevamo rotto il ghiaccio gli ho detto: "Sai che il mio amante e' un toro chianino da due tonnellate? Faccio parte di una setta satanica che si incontra sopra Brandizzo quanto c'e' la luna piena e facciamo lingua in bocca con le lumache. E poi, cosparsi di olio d'oliva, ci rotoliamo uno sopra l'altro su un materassino di plastica grande come un campo da tennis facendo il verso dei maiali."
Volevo fargli male colpendolo a livello subliminale.

Ho scoperto che ci sono delle giornaliste ecologiste che non sanno cos'e' un pannello solare termico. A una che conosco direttamente piace anche essere picchiata. Mi ha guardato e mi ha detto: "Picchiami!" Li' per li' non avevo capito.
Non e' una cosa femminista ma esiste.
Il mio amico Gino dice che succede alle figlie di alti dirigenti Rai che hanno sedotto concorrenti di Miss Italia minorenni senza far loro raggiungere l'orgasmo (il che accade praticamente sempre).
Io sono contrario a picchiare le donne.
Quindi le ho detto con un tono di disprezzo: "Non ti picchio neanche con un fiore". Lei ha sofferto molto e quindi siamo stati contenti tutti.

Jacopo Fo