Italia, 2010, risolto il problema delle precarie.

Oggi il governo Berlusconi ha promulgato un decreto legge molto atteso.
Si tratta del progetto ormai ben noto con il nome di “Editto delle Precarie”, che prevede che i figli maschi delle mille famiglie più ricche d’Italia sposino ognuno  diecimila precarie a testa.
In questo modo, ha spiegato il Presidente del Consiglio, risolveremo il problema del precariato femminile.
Incrociando gli archivi dell’anagrafe con quelli dell’Erario i tecnici del Ministero del Lavoro hanno calcolato che le mille famiglie più ricche d’Italia abbiano complessivamente 647 figli maschi al di sotto dei 50 anni. Sposando quindi 10 mila precarie ciascuno avremo che 6 milioni e 470.000 precarie non avranno più nessun problema economico.
Eventuali precedenti matrimoni saranno da sommare ai 10.000 che andranno obbligatoriamente contratti.
Al matrimonio possono, ovviamente, accedere invece solo le precarie nubili o divorziate.
Il decreto legge stabilisce inoltre che in futuro tutti i maschi figli delle 1000 famiglie più ricche d’Italia dovranno sposare 10mila precarie il giorno successivo al loro diciottesimo anno.
I 647 figli delle 1000 famiglie più ricche d’Italia non avranno l’obbligo di giacere carnalmente con tutte e 10.000 le spose, in questo il governo Berlusconi ha seguito gli auspici espressi dall’ala cattolica del suo partito che considera eccessivo un accoppiamento con cosi' tante partners e inadatto anche dal punto di vista igienico sanitario.
Comunque, lo sposo avra' diritto di scegliere tra le diecimila spose 100 femmine che diverranno effettivamente sue spose carnali.
L’articolo 28 del decreto legge prevede poi che nel caso il Presidente del Consiglio in carica sia anche tra i dieci uomini più ricchi d’Italia possa sposare 50mila donne e giacere con 500 di esse.
L’articolo 29 del decreto legge stabilisce che nel caso il Presidente del Consiglio oltre a essere uno tra i dieci uomini più ricchi del paese avesse anche superato i 72 anni di eta' allora avrebbe anche il diritto di giacere con le 500 mogli carnali anche tutte contemporaneamente o a gruppi più o meno numerosi a sua scelta.

FORSE BERLUSCONI HA FATTO UN ERRORE MADORNALE
La sinistra sara' in grado di sfruttarlo?
E’ venuto fuori che se vince la destra mandera' di nuovo soldati italiani a morire in Iraq e aumentera' il numero dei militari in Afghanistan. E questo fara' si' che l’Italia torni a essere un bersaglio primario dei terroristi islamici.
 
Io non credo che la maggioranza dei potenziali lettori del centro-destra vogliano che l’Italia si butti nella Macelleria Iraq!
Credo che dovremmo impegnarci in tutti i modi a evitare un fatto del genere.
E credo che dovremmo cercare di comunicare a tutti gli elettori questo semplice messaggio: se voti Berlusconi l’Italia rientra in guerra a pieno titolo.
C’e' una gran differenza tra stare come oggi in Afghanistan con ruoli secondari e quel che ha in testa Silvio, cambiando oltretutto le regole di ingaggio per i nostri soldati come hanno promesso. Pura, inumana follia!!!
Il problema e' farlo sapere alla gente!
La nostra campagna pacifista contro il rientro dell’Italia in Iraq deve partire subito e cercare di informare il maggior numero di persone su quel che sta succedendo.
C’e' un solo modo di fermare questa pazzia: NON VOTARE BERLUSCONI.
Possiamo sperare in una botta di buon senso italico o la maggioranza della gente preferira' a Veltroni la guerra?
Cazzo, la sinistra ha fatto veramente schifo se siamo arrivati a questo punto.
Propongo di realizzare manifesti, lettere, autoadesivi, banner che contengano questo messaggio.

VUOI CHE I NOSTRI SOLDATI TORNINO A FARSI AMMAZZARE IN IRAQ?
VOTA BERLUSCONI!

VUOI CHE L’ITALIA TORNI AD ESSERE UN BERSAGLIO DEI TERRORISTI?
Vota Berlusconi

 


Commenti

Verrebbe da dire, con molta serenità, che questo è pazzo e si sta scavando la fossa da solo... invece no, ormai sa che gli italiani (non tutti, ma molti) sono talmente coglioni che nonostante lui li prenda a calci negli zebedei e gli manchi continuamente di rispetto (mancanza di rispetto all'intelligenza in generale) continueranno a votarlo!!! ... E' una situazione assurda e ai confini della realtà..

Dell'Utri condannato a 9 anni per mafia, ... candidato in forzaitalia o comediavolosichiamaadesso dovrebbe bastare solo questo per fare indignare la gente... e invece niente... dovrebbe bastare vedere e sentire in una qualsiasi intervista gente del calibrio della Santaché o quell'altra di cui faceva l'imitazione (ma l'originale è peggio!) la Cortellesi un paio di anni fa...

insomma, perdonatemi, sono vagamente pessimista

secondo me lo psico-nano può presentarsi a reti unificate e dire alla nazione: "mi si consenta di confermare a tutti che anche questa volta ve lo infileremo con le dolcezza ed il sorriso nel sottocoda" ... e la gente lo voterebbe uguale... tanto il giorno dopo dichiarerebbe (sempre a reti unificate) che la sua frase è stata fraintesa dai media tutti in mano ai comunisti...

guardiamo in faccia la realtà: sono dodici anni che diciamo che si ucciderà da solo perchè a noi fa inorridire... il problema è che gli altri (loro!) non inorridiscono, anzi sono contenti che il "capo" è così simpatico!!!

sob sob...

http://www.giuseppegatto.com

http://www.seavreistudiato.blogspot.com 

 

Giuppe

Certo fa specie constatare come qualcuno potrebbe non preferire perfino il Diavolo Belzebù con corna e coda uncinata, altro che Berlusconi!, ad una riedizione della non-politica degli ultimi due anni...

Fabrizio Bartolomucci Roma

Secondo me ha ragione il direttore del Corriere della sera.

L'altro giorno l'ho sentito affermare una cosa che penso da alcune campagne elettorali fa: bisogna evitare di fare le pulci a tutte le cretinate che quel tizio dice.

L'effetto infatti è perverso, così si fnisce per parlare sempre del tizio e questo, alla fine, lo pone in vantaggio di popolarità. Seppelliamolo sotto una valanga di gente che gli dà il peso che simili stupidaggini meritano, cioè nessuno.

Lo so anch'io che fa arrabbiare. Ma la difesa è del tipo "una risata ti seppellirà", ricordate?

Il pericolo di cadere in quelle mani c'è, ed è anche grave, ma bisogna ignorare e procedere lungo la propria strada.

Un pochino Veltroni lo fa, ma non abbastanza, mi pare: sarebbe bello se, per prova, per una settimana, tutti gli aventi voce in capitolo ignorassero provocazioni, insulti e boutade, se i giornali riportassero, senza fare commenti solo le cronache virgolettate, informazione, e basta!

Credo che dopo un simile trattamento quella parte politica scenderebbe, anzichè salire, nei sondaggi.

Sono una sognatrice? I have a dream? Meglio che essere cretina e farmi usare, no?

Coraggio!!! Che ce ne vuole tanto.