Canzone elettorale

Vorrei avere una sorella
molto bella
che Berlusconi
la vede e perde i bulloni
dei neuroni.
Perde il controllo
del cervello
perche' pensa solo a quello
e poi telefona a Sacca'.
E gli fa:
Sacca' Sacca'
Trovami una parte per questa qua
Voglio vederla ballare il cha cha cha
a Cinecitta'
Perche' e' morbida come un baba'.
Ah Ah Ah

E Sacca' che fa?
Non resta fisso come un baccala'
Sacca' lo fa. Lo fa, lo fa.
Perche' Sacca' ch’adda’ fa’?
Ch’adda’ fa’?

Vorrei avere una sorella
con le tette gonfie come le vele di una caravella
Una sorella che quando la vede Berlusconi
per poco non gli vengono le convulsioni.
Che a lui le tette
gli piacciono a vagoni.
E poi telefona a Sacca'
E gli fa:
Sacca', mi hai trovato una trasmissione per questa qua?
Ma hai visto che tette che ha?
Sacca' svegliati!
Ah Ah Ah

E Sacca' che fa?
Sacca' lo fa. Lo fa, lo fa.
Perche' Sacca' ch’adda’ fa’?
Ch’adda’ fa’?

(Coro femminile)
Un amore sincero
Pagato in nero
Un rapporto orale
Non e' illegale
Prendi la tangente e fai finta di niente
e' un peccato veniale
La concussione sessuale

Vorrei avere una sorella
Con le tette sode come mortadella.
Che Berlusconi la vede
e si scioglie come pastella.
E poi mia sorella gli dice nell’orecchio:
tesoro non e' che potresti dare un aiutino
anche al mio fratellino?
Cosi' Berlusconi telefona a Sacca'
E gli fa:
Ma lo hai visto questo qua?
Devi farlo lavora'.
Ah Ah Ah

E Sacca' che fa?
Sacca' lo fa. Lo fa, lo fa.
Perche' Sacca' ch’adda’ fa’?
Ch’adda’ fa’?

(Voci coro)
Sono una bustarella coperta di Nutella
Il paradiso per una spintarella
Se mi dai una parte nello sceneggiato te lo copro di gelato.
La mia patata e' raccomandata

(Speeker, rumori di fondo radio)
Tante ragazze oneste
poste davanti all’estrema tentazione
si dicono: ma perche' devo vivere a fatica
quando posso usare la … (suono assordante di piatti copre la parola)

Scritta da Jacopo Fo