Caro Arcivescovo di Milano: prega che Dio non esista

sennò ti fa il sedere a strisce!

Ho avuto un attimo di smarrimento passando ieri in piazza Duomo a Milano.
Credevo fosse un’allucinazione. Invece il Duomo era scomparso, restavano solo timide guglie che spuntavano da dietro un immenso cartellone pubblicitario: la pubblicità di una banca.
Ormai da anni quando si ristruttura un monumento importante i ponteggi vengono coperti con graziose riproduzioni della facciata nascosta dai lavori.
Così si salva almeno un po’ l’immagine delle piazze storiche che i turisti vengono ad ammirare da tutto il mondo.
Ma l’arcivescovo di Milano ha fatto quattro conti e ha preferito nascondere il Duomo. In fondo è solo la casa di Dio. E non ha saputo dire di no ai soldi dello sponsor.
E io mi chiedo se l’alto prelato abbia mai letto il Vangelo laddove Gesù grida:”Fuori i mercanti dal tempio!”.
E’ una domanda ovviamente retorica: certo che l’ha letto. Ma mica si può dar retta a tutti gli isterismi di un mistico disposto a dire qualunque cosa pur di far colpo sulle masse…
Ma dove sono finiti i cristiani milanesi?
Tutti rincoglioniti dallo smog?

L’altra immagine che mi ha colpito è quella di alcune grandi strutture di supporto per i cartelloni pubblicitari. Tra Porta Romana e Porta Ticinese ce ne sono alcune sprovviste di cartellone. Grandi cornici di metallo vuote. C’è solo la struttura, praticamente sono dei buchi, delle finestre. Ma i potentissimi fari che dovrebbero illuminare i cartelloni mancanti sono comunque accesi tutta la notte. Illuminano l’aria all’interno della cornice.
Ora immagino che queste strutture siano gestite da qualche ditta che paga un fisso al comune. Quindi credo sia un privato che ci rimette il denaro di questa illuminazione inutile.
Se fosse così avremmo l’ennesima prova che il capitalismo non è cattivo per una questione di innata malvagità. E’ cattivo perché è stupido.


Commenti

scommetto 10 bottiglie di prosecco a 1 che:
di EPICHEIA cristiana non sai nulla.

cerca con google "epicheia"

Jacopo, meno male che non sei passato davanti al Duomo di Milano qualque mese fa... Sul lato destro dell'impalcatura (lato Rinascente) c'era una pubblicità di una nota Maison con un'enorme foto di Madonna (la cantante, non l'altra...), con tanto di pantaloni di pelle nera... Con la benedizione di Ratzi...
Ewwiwa il capitalismo ecclesiastico!!!

non oso neanche immaginare quanti soldi entrino nelle loro casse...
complimenti....
dovrei avere da qualche parte il costo dello spazio pubblicitario di Porta Romana, calcolato in base a quante persone giornalmente transitano in quel luogo.....

Che bello... chissà quante persone sviluppando le loro foto avranno il marchio BancaIntesa in un angolino! ahahhahaha!!

l'immagine del duomo con il marchio di una banca ha qualcosa di inquietante.. ma la dice lunga!!!ahhahaaha! :)

Ma perché, in quanti sono i Cristiani che seguono davvero le parole di Cristo? Se fosse nella tomba, Lui ci si rivolterebbe....

A proposito di cartelloni pubblicitari, qualcuno sa dirmi se c'è ancora la Porta sotto gli inamovibili manifesti in P.le Medaglie d'Oro? O l'avranno smantellata?;-)

Sinceramente sono oltremodo disgustata non solo dal clero ma anche dal bigottismo che imperversa oramai un pò dovunque.Queste sono le vere bestemmie e sfilano quotidianamente indisturbate sotto gli occhi ipocriti di questi cristiani intiepiditi, scialbi, ignoranti e poveri di spirito.Pronti a giudicare ma sempre troppo occupati per guardarsi allo specchio alla ricerca di una coscienza e di una dignità umana che si stà perdendo per sempre.
E' tutto molto triste.

Capisco che a volte può sembrare strano che la Chiesa usi i suoi simboli per ottenere dei guadagni, ma ricordiamoci che si tratta di un'istituzione che ha bisogno di sostenersi per andare avanti.
E' facile giudicare, più difficile è capire cosa c'è dietro certe scelte. Non facciamoci ingannare da cose di facciata. NOn mi aspetto che la Chiesa sia una perfetta riproduttrice dei passi del Vangelo, ma che ne sia interprete. Se i soldi presi alla Banca serviranno per aiutare chi soffre,direttamente o indirettamente, ben vengano...
Un saluto

verissimo, sarebbe proprio una bella cosa se la chiesa usasse i suoi soldi per aiutare chi soffre! e quà mi fermo

Non so che genere di persone di Chiesa hai conosciuto tu, cara Elle, ma ti posso assicurare che ci sono tante persone, delle quali non si sente parlare, che dedicano ogni minuto della loro vita per aiutare gli altri. E per poterlo fare, hanno bisogno di un pò di soldi.
Non possiamo fare di un'erba un fascio...
Questo è pregiudizio...

infatti io mi auguro veramente con tutto il profondo del cuore che queste persone ricevano ciò di cui hanno bisogno per portare avanti i loro sforzi,
se non ricevono stì soldi forse è perchè si fermano da qualche altra parte, speriamo che arrivino. ciao

VEdo Che ti intrattieni in discussioni dai contenuti estremamente ...diversi tra loro. Dai fondi alla Chiesa al punto G, effettivamente passa poca differenza..entrambi sono difficili da trovare..ses una donna di ampie vedute..

io il punto g lo trovo facilmente, anche la chiesa se mi và, non sono così difficili volendo, ciao ciao

Io invece non vado per stereotipi. a me del punto G non importa. Semmai mi interessa cercarne altri di punti e arrivare fino al punto Z. Sai dove si trova?

Scusate domanda molto provocatoria...
premetto che mi sonsidero Cretièn (occomecacchiosiscrive, francesismo per dire "cristianino" perchè cerco si non accontentarmi di quanto ti servono preconfezionato.. )

e se al posto di oblare per l'elemosina usassimo dei bigliettini del tipo "l'elemosina la faccio a chi non ha la pagnotta, non a te che svendi il tuo Dio"...
senza esere offensivi (con le offese si fanno i martiri) logicamente

Buon tutto
Flavio