Avete rotto i coglioni con questa storia che volete decidere della vita degli altri! Se Dio esiste vi farà un inferno apposta!

E CAZZO TOCCA PROPRIO ABBANDONARE LA BUONA EDUCAZIONE.
PERCHè CAZZO SE STAI MORENDO E SOFFRI COME UN CANE OGGI NON HAI IL DIRITTO DI DIRE ADDIO AL MONDO E ANDARTENE CON DIGNITà. QUESTI PSICOPATICI SESSUOFOBI TI COSTRINGONO A VIVERE.
BENE! C'è UNA NUOVA LEGGE CHE PERSEGUE L'APOLOGIA DI REATO In RETE. OKKEI. MI VA BENE: ADESSO COMPIO UN REATO SACROSANTO. IO SONO A FAVORE DELL'EUTANASIA. IO MI DICHIARO PRONTO A INFRANGERE LA LEGGE IN CASO DI NECESSITà.
IO INVITO TUTTI QUELLI CHE LA PENSANO COME ME A DICHIARARLO NELLE SPAZIO DEI COMMENTI A QUESTO TESTO AUTOACCUSANDOSI E FACENDO APOLOGIA DI REATO. E INVITO CHI HA UN SITO A PUBBLICARE QUI L'INDIRIZZO DELLA PAGINA DOVE HANNO PUBBLICATO DICHIARAZIONI ANALOGHE.
IO SFIDO QUESTA GENTE A CHIUDERE QUESTO BLOG E TUTTI QUELLI CHE ADERIRANNO, PERCHè QUI SI FA APOLOGIA DI REATO. IO MI DICHIARO PREVENTIVAMENTE COLPEVOLE. IO CHIEDO DI ESSERE PERSEGUITO LEGALMENTE PERCHè DIFENDO, PROPAGANDO, SOSTENGO E SONO DISPOSTO A PRATICARE L'EUTANASIA.
SUFFICIENTEMENTE CHIARO?

QUESTA è UNA BATTAGLIA PER I DIRITTI CIVILI.
E non è una boutada tanto per dire. La maggioranza degli italiani è a favore del diritto alla morte dolce!
La maggioranza degli italiani è terrorizzata all'idea di finire la vita nelle mani di aguzzini sadici che ti cacciano tubi dappertutto e ti lasciano ridurre a una larva prima che riesci a morire PERCHè IL PAPA VUOLE COSì.
E tu ti permetti di dire a un padre cosa deve fare?
E lo insulti!
Gli dai dell'asassino!?!?!?!!!!
A lui?
Ma vergogna!!
MA SICCOME LA MAGGIORANZA LA PENSA COME ME IO VOGLIO PROPRIO VEDERE ADESSO COME FANNO A CHIUDERE QUESTO BLOG!!!

MA L'HANNO LETTO IL VANGELO QUESTI?
Si perchè se uno legge il Vangelo, anche se è eticamente minorato, dovrebbe capirlo che ci sono scritte delle cose a proposito dell'amore e della compassione e della tolleranza e della pietà. Se tu vuoi vivere fino in fondo il tuo martirio ti dico bravo, sei un eroe, un santo. Ma se mi vieni a imporre per legge che anch'io devo soffrire allora ti dico che sei uno stronzo servo del Demonio.
E guardate che questi psicotici hanno sulla coscienza il fatto che in Italia si faceva di tutto per non dare gli anestetici. Fino a un paio di anni fa avevamo il livello di consumo procapite del BURUNDI. E non lo dico per dire una battuta.
Perchè siccome Cristo ha sofferto in croce allora devi soffrire anche te. Questi sadici non davano la morfina ai bambini che morivano di tumore! Ma vi rendete conto?
PERCHè SENNò CON LA DROGA SI DIVERTONO!!!!!!!!
Deficienti emotivi!
Comunque adesso la legge sugli antidolorifici è cambiata (grazie a una legge di Berlusconi (date a Cesare quel che è di Cesare) che la sinistra non aveva avuto il coraggio di fare!!!).
Quindi se hai dolore e non ti danno morfina o simili sappi che stanno compiendo un reato e se c'è qualcuno di robusto vicino a te li può attaccare al muro. Se non c'hai nessuno vicino digli che fai parte della banda di CACAO e che facciamo causa ai medici sadici per vocazione religiosa. Digli con un rantolo "Abbiamo degli avvocati che mangiano solo carne umana e cause per danni." La parola DANNI li innervosisce.
CAIMANI DEL DOLORE, PREGATE CHE DIO NON ESISTA VERAMENTE PERCHè SENNò VI FA UN INFERNO APPOSTA PER VOI CHE A CONFRONTO QUELLO DI DANTE è DISNEYLAND!

Sì, STO PROPRIO LANCIANDO LA PROPOSTA DI UNA CAMPAGNA DI DISUBBIDIENZA CIVILE.
Sto sfidando il potere a chiudere questo blog!
Ma se non chiudono questo blog e tutti quelli che vorranno pubblicare la stessa autoaccusa poi si trovano in difficoltà a perseguire chi pratica l'eutanasia.
Si chiama processo di dilatazione della legge. Termine legale che ho appena coniato e che prossimamente troverete nei testi universitari.
Quando troppe persone sono pronte a dichiararsi colpevoli di un reato lo stato si trova nell'impossibilità di processarli tutti.
E sulla morte dolce (eutanasia) siamo proprio milioni a essere disposti a spendere impegno per evitare il pericolo di sperimentare l'inferno sulla terra.
E invito i pigri e i pavidi a pensarci: QUESTO è IL MOMENTO PER DARE UNA SPALLATA. SI SONO COPERTI DI VERGOGNA.
OGGI, AL DI Là DELLE MERDE CHE POTRà APPROVARE IL PARLAMENTO, POSSIAMO TIRARE UNA LINEA DI DEMARCAZIONE.
E questa è una questione che riguarda proprio il tuo culino d'ora, caro lettore. Pochi minuti di impegno ora, e il rischio che ti chiudano il blog e ti facciano una multa VALGONO l'eliminazione del rischio di trovarti crocefisso. In questo momento sono migliaia gli italiani che soffrono le pene dell'inferno per questo sistema di merda sul dolore. E visto che la maggioranza della gente non muore sul colpo (come i fortunelli!) allora pensaci bene.

BREVE MANUALE ANTIDOLORE AD USO DEI MORIBONDI E DEI LORO PARENTI

L'esperienza con Angese mi ha insegnato che è proprio vero che non ti fanno morire. Io mi illudevo che esistesse una tacita complicità coi medici. E abbiamo trovato anche un paio di stronzi che quando gli sono restate poche settimane di vita alla seconda operazione chirurgica, ci hanno parlato per convincerlo a operarsi di nuovo, facendoci capire che non lo avrebbero fatto risvegliare. L'hanno tenuto un paio di giorni in coma chimico ma poi L'HANNO RISVEGLIATO nonostante le nostre proteste, preghiere suppliche. E' LA LEGGE!
E Sergio era veramente incazzato, disperato, umiliato. Si era serenamente preparato alla fine, ci aveva salutati tutti e si ritrova con tubi e sacchetti. Un supplizio orrendo.

E BADATE BENE CHE LUI PRIMA DELL'INTERVENTO AVEVA FIRMATO UNA DICHIARAZIONE REDATTA DALL'AVVOCATO NELLLA QUALE DICHIARAVA che NON voleva ACCANIMENTO TERAPEUTICO (azione peraltro essenziale per impedire al sistema di fare ulteriori danni).
L'unica soluzione è rifiutare gli interventi chirurgici e chiedere di essere narcotizzato. Da questo punto di vista c'è una cosa buona che sono gli Hospis, strutture che si occupano di cure palliative, cioè di togliere il dolore nell'agonia. NON INTERVENGONO PIù PER CURARTI MA NON ACCELLERANO LA MORTE! Sergio ha avuto una terza crisi, questa volta ha rifiutato l'intervento, è stato narcotizzato e subito dopo è morto.
Comunque cercando una possibilità alternativa nel caso non ci fosse stato il suo crollo fisico ho scoperto che in Italia è veramente difficile trovare un medico disposto a fare un'iniezione terminante. O anche solo a darti una fiala adatta. Mi presentavo dicendo: dovrei fare l'eutanasia a un mio amico. Mi daresti un'iniezione da fargli? Poi ci penso io e ti giuro che non dico chi m'ha dato l'iniezione. La reazione era il panico, perché rischiano la testa. Non vorrei che detta così suoni semplicistica. E' chiaro che per me dovergli fare un'iniezione sarebbe stata una cosa tremenda. Ma cosa puoi fare quando un tuo fratello ti implora di aiutarlo a uscire da un incubo inutile? Cosa puoi fare quando vedi un dolore e un disgusto così forte per una condizione di vita devastante?
Così, io e gli altri suoi amici ci siamo messi a battere tutte le strade per trovare una soluzione. Ma ci siamo trovati davanti a un muro.
Le abbiamo pensate tutte.
Perfino andare in Olanda ma anche lì la questione non è semplice. Si vocifera di una soluzione svizzera (carissima, in clinIche private), ma non so se sia vero. Non ho approfondito oltre queste due opzioni perché alla fine non è stato necessario. Comunque trasportare all'estero un moribondo è veramente complicato.
Comunque per sicurezza scrivi da qualche parte il tuo testamento biologico, dove spieghi che sei contrario a accanimenti terapeutici e che vuoi l'eutanasia al primo mal di denti.


Commenti

E' vero,

perchè si sono tutti accaniti con quei poveretti che hanno vissuto questo dramma (in particolare i genitori di Eluana)! Tutti i preti e finti preti pronti a sputare sentenze...

Secondo me quelli non hanno mai visto il dolore, non voglio pensare come Jacopo che siano solo sadici, penso che forse sono solo ignoranti!

Ho sentito alla radio gente che diceva: "perchè la vuole uccidere (riferito a suo padre) noi lo aiutiamo...."

Ma chi ti aiuta!! Guarda il caso di Angese, pur avendo mille grandiosi amici, ha dovuto subire quello che Jacopo dolcemente ci descrive. Io una siruazione simile l'ho vissuta in piccolo con i miei genitori e vorrei che anche chi filosofeggia su queste cose barricato dietro la carità ed il diritto alla vita la subisse.... Sì, lo stato ti aiuta, vengono una volta al mese a cambiargli il catetere e un pò più spesso a ripulire le piaghe da decubito.... E poi sei da solo, al massimo con la tua famiglia e qualche amico, ma deve essere di quelli veri perchè quelli finti sono già scappati da tempo.

Smettiamola quindi con le ipocrisie e pensiamo a farla davvero una legge che ci permetta di vivere finchè la vita ha il diritto di essere chiamata vita e la tua dignità ed il rispetto per quel che rimane del tuo corpo sono integri. Poi permettiamo davvero di mollare e di riposare. Il dolore è solo dolore. Non è buono! Fa male! Chi non l'ha provato non lo sa!

Scusate lo sfogo.

Marco_61

ok ci sto.. è da un bel po' che  sto pensando a quanto dolore si possa riuscire a provare prima di dire, basta non ce la faccio più.  Ma in questo caso io mi accuso preventivamente che farò di  tutto per non permettere terapie inutili (o accanimenti) a mia madre  visto che da circa un anno sto frequentando cliniche e case di riposo e ho avuto molte occasioni di vedere come riescono a far risorgere un malato terminale, stanco, che sta solo implorando di andarsene in pace.

Con un ragazzo giovane non so come mi comporterei perchè una parte di speranza c'è sempre!

la Bruna

caro jacopo,

non sapevo dell'apologia di reato, ma penso di aver già commesso questo crimine qualche giorno fa, anche se era solo un testamento biologico personale, in questo post:

http://soluzioniimmaginarie.blogspot.com/2009/02/la-mia-immaginazione.html

Al più presto ne aggiungerò un altro in cui mi dichiaro colpevole di apologia di reato, per essere più sicuri.

Per la svizzera ti dico che è vero: ma pare che valga persino se uno vuole suicidarsi, chiedi un cocktail al gusto che preferisci (sul serio) ti danno il posto che vuoi (albergo, roulotte, hotel, ecc.) e poi te lo bevi da solo e con calma o facendoti aiutare. L'unica restrizione è questa: il collegio di medici che deve approvare la tua scelta (per questo ha senso chiederlo se sei malato terminale) e il fatto che devi avere qualcuno, non necessariamente tuo parente, che firmi insieme a te la tua richiesta, come una specie di garante. Il problema è che il garante perde automaticamente ogni diritto di eredità, ovvero non potrà ricevere in futuro nessuna proprietà mobile o immobile da chicchessia, nemmeno dai parenti. Tutto questo è il racconto di una mia amica dottore in giurisprudenza, se sei interessato mi farò dare una bibliografia.

io sono a favore dell'eutanasia

alessio

Sono riusciti a prendere la scena anche stavolta. L'attrazione di dire le proprie stupidaggini non guarda in faccia niente e nessuno. Con le solite facce come il c_ hanno messo in onda l'ultima frontiera del reality: La Grande Sorella.
Niente rispetto, niente compassione, niente comprensione ne umano abbraccio, solo arroganza, presunzione, superbia. Sono arrivati al culmine della loro autoconsiderazione. Oggi vogliono decidere anche come e quando si può morire. Questi cattolici da bar e filosofi del due di spade ne hanno per tutti e per chiunque. L'inventario delle bestie si è allargato. Gufi, camaleonti, coccodrilli, scimmie, ma soprattutto iene, e tutti sul cadavere del defunto diritto alla dignità che è anche il diritto al rispetto degli altri, tutti a mostrare il vero volto dell'ipocrisia.
Diciassette anni passati giorno dopo giorno, secondo dopo secondo a vedere la propria figlia nel territorio del niente. Nessuno può capire. Nessuno se non colui che quella vita l'aveva data, con tutti i propositi, i desideri le aspirazioni che c'aveva messo dentro. Ogni giorno sperando, desiderando, immaginando che quello che stava succedendo non fosse altro che un brutto sogno, un'incubo.
Chi conosce il dolore sa che scava crateri infiniti in molto molto molto meno tempo.
Diciassette anni, una vita. Diciassette anni di oblio, di domande senza risposta, di assenza. Una tortura più grande non riesco ad immaginarla. 
Cosa c'è di naturale in diciassette anni di sondini attaccati al corpo per nutrirti, pulirti, farti respirare?
Cosa c'è di più doloroso di un padre costretto a chiedere la morte del proprio figlio?
Persino Dio ha visto morire suo figlio sulla croce, giudicato da quegli stessi uomini che oggi si arrogano il diritto di sentirsi i padroni della vita e della morte degli altri.
L'arroganza ha sfoderato tutte le sue armi per offendere e violentare il pudore, senza rispetto per una tragedia dei sentimenti così grande da costringere la vita a chiedere la morte per un'anima che da troppo tempo è senza strumenti per decidere di se stessa, in balia delle bizze e delle convinzioni di altri. No, non è una questione di fede, né di legge o di potere.
Non ci sono teorie accettabili, davanti alla Grande Sorella l'unica cosa che ha un senso è il pianto della disperazione, il pianto della solitudine, e dopo, finalmente, il pianto della liberazione.

Io ho pubblicato il mio testamento biologico sul mio blog.

Non pretendo che altri agiscano come me, ma chiedo solo che la mia volontà venga rispettata.

www.blochincuius.com

Cliccate qui per iscriverti al gruppo “IO MI DICHIARO FAVOREVOLE ALL’EUTANASIA” che ho creato in facebook.

Qui per far chiudere anche il mio blog:

http://www.arcanopennazzi.net/2009/02/10/io-mi-dichiaro-favorevole-alleutanasia/

Domani posterò il mio testamento biologico.

 

A discorsi più sereni!

Andrea aka Arcano Pennazzi

ciao eluana ciao,

ti scrivo e non so se scrivendo all'eluana che abbiamo conosciuto dalle foto che tuo quel tuo padre forte, onesto, amorevole nei tuo confronti ci ha mostrato o l'eluana dei nostri giorni, vita non vita.

ciao eluana ciao, e scusali se puoi questi troppi sciacalli politici e clericali che si sono approffitati e continuano ad approfittarsi del tuo corpo, della tua morte, dei tuoi sentimenti.

ciao eluana ciao, e ovunque tu sei progetti tuo padre e tua madre, proteggili da questa pioggia di insulti, di odio, di incomprensione.

ciao eluana ciao, e scusami se puoi se non ho urlato più forte di quelli che credendo di possedere l'unica Verità si sono permessi di giudicare la tua vita e la tua morte.

ciao eluana ciao, e buona nuova vita o qualsiasi altra cosa ci sia dopo.

a. 

Anch’io sono a favore dell'eutanasia e mi dichiaro pronto a infrangere la legge in caso di necessità.

Caro Jacopo, ti chiedi se questi hanno letto il Vangelo.  Certo che lo hanno letto!!! ......... Eccome!!!

Solo che  lo usano per un unico scopo, il più orribile che si possa concepire: Per farsi belli esteriormente. Sono lupi travestiti da agnelli.

Tu ci sei andato giù duro e chiaro nella tua esternazione, forrei farlo anch'io e poter gridare tutto il mio orrore ,  ma preferisco trattenermi e  proporre  a tutti voi, le parole con cui il diretto interessato, il Cristo  si è rivolto a questo genere di persone.

Al confronto tu sembri "quasi  un'educanda", ( si fa per dire!!!!)

Sono parole di estrema attualità. Se Cristo ritornasse....... sicuramente le ripeterebbe modificando solamente..... i "mittenti" !!!!

Perdonate la mia "presunzione" ma le scrivo "gridandole con tutto me stesso"  insieme a Lui,

Dal vangelo di Matteo ( Mt. 23)   agli scribi e i farisei di ieri ( e aggiungo io a quelli  di oggi ) :

"Guai a voi , scribi e farisei ipocriti, che rassomigliate a sepolcri imbiancati: essi all'esterno sono belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putridume. Così anche voi apparite giusti all'esterno davanti agli uomini , ma dentro siete pieni d' ipocrisia e d'iniquità" 

Sempre dal vangelo di  Matteo, questa la dedico  a tutti i " buoni" che volevano a tutti i costi tenere in vita Eluana .Per tutti quei politici e quei preti che con tanta dedizione ed esclusività, si sono "dedicati" anima e corpo al caso di Eluana, e alla sua salvezza. Si sono talmente concentrati su questo caso che, "poverini" si sono "dimenticati" delle morti del sabato sera, della droga , dell'alcolismo, del male di vivere che sta  distruggendo i nostri giovani, di come vive la gente comune, della disperazione degli anziani ... e di tutta la merda che ci sta sommergendo!!!!!!!!!!!. 

" Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pagate la decima della menta, dell'aneto e del cùmino, e trasgredite le prescrizioni più gravi della legge: la giustizia, la misericordia e la fedeltà. Queste cose bisognava praticare, senza omettere quelle. Guide cieche che filtrate il moscerino e ingoiate il cammello."

"Serpenti, razza di vipere, come potrete scampare dalla condanna della Geenna?"

Spero che queste parole, caro Berlusconi, caro Fede, caro Vespa , Caro Ratzinger e cari tutti voi che la pensate come questi "signori", che vi credete "tanto  buoni e giusti " possano "radicarsi "e  nei vostri cuori, e in tutto il vostro essere perchè.........

ve le meritate proprio !!!! siete troooopppo buoni !!!!!

Vi abbraccio popolo " di cattivissimi alcatraziani"                                                 il "cattivo"       Idio

Concordo e sottoscrivo e mi dichiaro pubblicamente a favore dell'eutanasia,  FIERISSIMA di compiere apologia di reato. Quanto ai metodi, caro Jacopo, se ti succedesse ancora, ti suggerisco di procurarti una grande quantità di insulina ed è fatta. Io ne ho una bella scorta e ti spiego il perché: dato che questo sistema sanitario del cazzo TI OBBLIGA  fare incetta di medicinali anche se non lo vuoi, quando mia madre era malata DOVEVO ritirare in farmacia le dosi di insulina per tre mesi. Visto che poi lei è morta una settimana dopo che avevo preso la fornitura trimestrale, ne ho a disposizione un bel po' e se mi servirà non dovrò chiedere un cazzo a nessuno, alla faccia (di merda) di Berlusconi, Gasparri e combriccola.

Mala

Quando purtroppo si vive una qualunque fede non in mezzo alle persone ed alle situazioni reali, ma nel chiuso di uno studio solamente intellettuale,  e quindi non si cerca di realizzare il proprio e l'altrui elevamento spirituale/personale, bensì si usa la "fede" solo per l'ottenimento ed il mantenimento del POTERE materiale, allora è questo quello che capita:  orrori a non finire e mancanza di pietà per i vivi, come Welbi, e per i morti, povera Eluana.

Sono d'accordo su quanto dici sull'eutanasia, Jacopo.

Ed ora voglio propro vedere: ma sì, arrestateci tutti, ma dovrete costruire carceri in ogni città, pensare al nostro mantenimento, e chi ci sostituisce al lavoro , e .....

algabranchia

Innanzitutto mi dichiaro anche io a favore dell'eutanasia! E scrivero' subito il mio testamento biologico. Nessuno deve poter decidere di farmi vivere come un vegetale o di farmi soffrire inutilmente! Ma perche' invece di accanirsi su chi vuol lasciarsi andare in pace, non curano chi ne ha davvero bisogno?!!! A me sembra assurdo: hai bisogno di cure e non te le danno, ma se non ne hai piu' bisogno e vuoi lasciar fare alla natura... allora no! devono per forza accanirsi!

Quanto alla "terapia del dolore", ovvero tagliarti a freddo senza un cazzo di anestetico, purtroppo l'ho vissuta sulla mia pelle! Sono sistemi di TORTURA!!!! Altro che cura!!! Ed il bello e' che il problema non l'han risolto e dopo un anno si e' ripresentato. La mia fortuna e' stata che fossi in vacanza in Germania e li' il medico mi ha mandata dritta in ospedale, dove per quanto il mio tedesco fosse scarso la parola "Narkose" l'ho capita eccome! Son stata la persona piu' felice di questa terra! Ma cosa vi costa, dico io, darmi un vero anestetico e fare le cose per bene? Giuro che non lo capisco.

Quindi, per finire, MI AUTOACCUSO E FACCIO APOLOGIA DI REATO!

Grazie caro Jacopo per aver creato e sostenuto questo blog. E se mai dovessero chiuderlo, son pronta ad aiutarti per aprirlo altrove.

Caro Jacopo,
scrivo brevemente giusto per darti la mia solidarietà. Ultimamente mi sono letto molti libri di teologia o critica sul cristianesimo e vita di Gesù, alcuni tuoi, la Bibbia e cosa posso dire? Sono stupito della stupidità umana. Più aumenta la mia conoscenza e più mi sento ignorante ma allo stesso tempo vedo che le persone più ignoranti, senza conoscenza della religione in cui credono e di tante altre cose, sono le più arroganti, le più convinte di...di...di cosa?
Di quello che gli è stato istallato in testa dalla nascita.
Ultimamente rompo le palle in diversi blog sfidando religiosi ottusi e mi sono scontrato con delle bestie totali. Ultimamente sul gruppo di Facebook "NO ai bus atei". Ho parlato per giorni con degli "imbecilli" letterali. Gente che a qualsiasi riferimento al vangelo risponde "Dio, amore, Gesù, Dio Dio", come se fosse un jolly da giocare in qualsiasi partita.
Anche io sono incazzato e deluso. L'unica cosa da fare è rompere le palle a chiunque parli a favore di queste superstizioni religiose, io non sono più disposto a tollerare. Ogni volta che uno parlando dice anche soltanto "se Dio vuole...", ecco che intervengo subito "no! PER FORTUNA! si dice PER FORTUNA", poi se vuole parlare gli faccio un culo così!
Loro ci torturano continuamente, noi dobbiamo fare lo stesso.
Oramai mi hanno soprannomnato Lo Spredicatore :-)
Ciao
PS: Ah! Sono favorevole all'eutanasia e non vorrò su di me accanimenti terapeutici. Mi piacerebbe torturare qualcuno si...quello si: quelli che propagandano la tortura.

SONO ASSOLUTAMENTE A FAVORE DELL'EUTANASIA!!!

La vicenda di questi giorni ha messo a nudo il vero volto della Chiesa: in Iran ammazzano gli omosessuali, qui ti obbligano a sopravvivere in un letto contro la tua volontà! Non ci vedo grandissime differenze. La cosa che poi mi fa impazzire sono le motivazioni: ho sentito dire che Eluana non è morta di una morte naturale; perchè, viveva una vita naturale? Sono patetici.

La cosa che più mi spaventa, è che per me i cattolici possono fare ciò che vogliono del loro corpo, ma per loro io non posso decidere di me stesso! Agghiacciante!

Serena è morta un mese fa. Serena tra due mesi avrebbe compiuto ventanni. Serena aveva male al cuore. Dalla nascita. Per 19 anni ha subito interventi chirurgici e cure e cautele che non bastavano più. Serviva un trapianto. Serena per nove mesi ha aspettato un cuore nuovo. Serena non poteva aspettare. Serena non ha aspettato. Non ci sono parole... 

In Italia si fanno 350 trapianti all'anno. In lista di attesa ci stanno 650 persone. Questi due numeri che da un mese mi ballano nella testa sintetizzano a mio avviso il fallimento della strada scelta 50 anni fa dalla comunità scientifica: legare la sopravvivenza di una persona al verificarsi di un evento drammatico  ... Non sono nessuno per giudicare, ma credo che la strada sia un'altra: quella della creazione di organi artificiali, sono convinto che bisogna fare ricerca, che le biotecnologie, le staminali, potranno dare più speranza !

In Italia si fanno 350 trapianti all'anno. In lista di attesa ci stanno 650 persone. Dicono che se in ospedale arrivano i feriti gravi, se in rianimazione c'è un medico bravo e capace che riesce in pochi minuti a constatare la morte cerebrale, a rintracciare i parenti, a trovare le parole giuste per informarli della tragedia e contemporaneamente ad ottenere il consenso all'espianto ... se se se se se se ... forse si possono salvare delle vite ...  se se se se se se ...

Impotente vedo i miei compagni litigare e intanto un parlamento nel quale non siede nessuno che io abbia votato, un parlamento che non mi rappresenta e che non vuole rappresentarmi, sta per approvare una legge per obbligarci tutti all'alimentazione artificiale. Forse l'avrebbero già fatta se non fosse successo quello che è successo. Ma la faranno perchè così hanno deciso preti e sacrestani !

Ma una legge che destini all'istruzione ed alla ricerca scientifica adeguate risorse, non la faranno mai ! E non faranno manco una legge che promuova la donazione degli organi o che obblighi all'espianto o qualsiasi cosa che serva, perchè che Serena sia morta, che ogni giorno in Europa muoiano 12 persone in attesa di trapianto, che queste persone e i loro cari soffrano quello che soffrono, non gliene frega niente, non fa notizia, non fa spettacolo.

Giampiero Arpaia - Pompei (NA)

 

 

 

 

Anch’io sono a favore dell'eutanasia e mi dichiaro pronto a infrangere la legge in caso di necessità. Un ringraziamento di cuore alla famiglia Englaro e a tutti coloro che si battono per il riconoscimento ed il rispetto dei diritti civili.

aderisco a rendermi corresponsabile di tutto quello che sostiene Jacopo riguardo all'eutanasia. Basta alle pressione della chiesa cattolica riguardo a quello che sarà del mio corpo quando non avrò più nessuna forza di controlarlo e sarò pieno di tubi che contineranno a permettere di torturarmi. E non lo desidero nemmeno per un mio caro. Sono disposto a seguirvi ovunque per contrastare questi delinquenti che hanno manipolato una società imbambolata da una propaganda fatta da leccaculo al soldo di una macchietta che tutto il mondo deride e a noi impone i suoi voleri. BASTAAAAA!!!

Dimenticavo una cosa importante.
Revocare il battesimo (sbattezzo) è un'azione importante. Essere contro la chiesa e conservare il battesimo è come essere antiberlusconiani e avere la tessera di Forza Italia.
Sbattezzarsi è sempice, veloce e gratuito.
Andate sul sito dell'UAAR: http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/
Scaricate il modulo, lo compilate e lo spedite alla parrocchia dove siete stati battezzati. Entro 2 settimane vi deve arrivare la comunicazione dal parroco con la conferma.
Questo sarà un segnale forte per una condizione che non possiamo più tollerare.
PS: tra i promotori ci sono Margherita Hack e Piergiorgio Odifreddi

FORZA!!!

... a parte il fatto che non penso che lo sbattezzo risolva il problema... essendo il battesimo un po' diverso dalla tessera di forza italia, non ci si sbattezzerebbe che formalmente. L'eredità culturale di un cattolico non si può cancellare. Anche se sei a favore dell'eutanasia. Anche se schifi il Vaticano. Tanto vale continuare a essere battezzato e 'razzolare male'. Quando il 'male' si sarà diffuso, il Vaticano cambierà da solo, o perderà definitivamente credibilità. Anche se la vedo un po' dura... lo stato più piccolo del mondo che ha più potere psicologico del mondo e più ci stai vicino, meno te ne accorgi... uhmmm...

orazio panascì......se il mondo esiste da 5 miliardi di anni.e l'uomo e stato l'ultimo ad arrivare in questo pianeta....mentre DIO e sempre esistito.....perchè non ci ha creato per primi??? e non poteva dire a suo figlio gesù, che il mondo era rotondo..quante persone si sarebbero salvate dal rogo,  se lui avvisava pure i preti che il mondo era rotondo?????un rimprovero pure agli intellettuali che si ritengono atei..perchè accettate discussioni in tv con preti e religiosi vari..che senso ha parlare di una cosa mai esistita..e ridicolo assistere ad una trasmissione che parlavano contro gli ASTROLOGI che giustamente la nosta astrofisica margherita,, definisce ciarlatani..ma doveva dirlo pure al prete che era ospite della trasmissione,  che si definisce il più grande esorcista italiano..che anche lui e ciarlatano..cosa deve esorcizzare???..quindi finche' non ci liberiamo noi tutti di questi incolti imbecilli con la veste..che si intromettano in tutto..e vogliono decidere loro come vivere e morire tutti noi...ora voglio pure fare una provocazione ai credenti...invece di portare i vostri cari ....quando si ammalano....  negli ospedali......portateli in chiesa, e li mettete in braccio a gesù o a padre pio...fateli guarire de loro.......e lasciate liberi tanti posti ospedalieri per noi atei..............OGNI VOLTA CHE VI CAPITA L'OCCASIONE DITELO FORTE...DIO NON CE......E MENO MALE....

Se come dici tu , sei così sicuro che Dio non esiste, perchè perdi tempo  a prendertela con chi non c'è ?

E se Dio non c'è, mi vuoi spiegare cosa c'entra con il tema del dibattito ?

Visto che secondo te non c'è, dovresti prendertela casomai esclusivamente con gli uomini !!!!!

Vedo che aggiungi:  " .....e meno male" che non c'è.

Sei così certo di come sarebbe se ci fosse ?  Come fai ad esserne così certo, vista la tua assoluta certezza sulla sua non esistenza ?

Affermi inoltre che è l'uomo che ha inventato Dio.

Sono stupito di tutte queste tue certezze !!!  Vedo che il dubbio non ti sfiora !!!!

Hai mai sentito parlare di Uno che diceva: "Io sono la via, la verità e la luce"

Non è che per caso sei tu ?

 

Anch’io mi autodenuncio, anche se l’argomento è talmente delicato che non mi sento di esprimere una posizione definitiva. Quello che non sopporto però è il concetto di apologia di reato e vorrei oppormi a questa forma di repressione della libertà di espressione, anche quando questa libertà viene esercitata per difendere posizioni opposte alle mie. Viviamo in una società che spesso tollera offese anche gravi alle persone, ma si accanisce contro chi manifesta alcune opinioni od offende certi simboli. Si tollerano di fatto le guerre, magari chiamandole missioni di pace, ma si grida allo scandalo se viene bruciata una bandiera per esprimere disprezzo verso le idee portate avanti dal governo di una nazione: un governo può negare il diritto alla salute e alla sopravvivenza ai disperati che cercano rifugio nel nostro paese, ma si pensa di punire chi realizza un filmato in cui si infierisce su un simbolo come il crocifisso. Vorrei cogliere l’occasione per dichiararmi colpevole anche di un’altra serie di reati come la bestemmia verso tutte le religioni e l’offesa a tutte le bandiere. Ritornando all’argomento dell’eutanasia, comunque le elucubrazioni filosofiche di questi personaggi che vogliono arrogarsi il diritto di fare scelte etiche per conto di tutti noi sono davvero curiose: per loro somministrare un farmaco che aiuti a limitare le sofferenze di una persona che sta morendo è eticamente inaccettabile, mentre è preferibile lasciarla morire lentamente di sete. Mi viene il sospetto che si tratti di sadici mascherati da filo-religiosi.