Aquiloni sottomarini per produrre energia rinnovabile

Gli ingegneri della Minesto, compagnia del gruppo svedese Saab, stavano studiando una nuova turbina eolica ad aquilone quando si sono resi conto che il loro progetto avrebbe funzionato molto meglio sott'acqua, dove la densita' e' 832 volte superiore a quella dell'aria.
Con poche modifiche Green Deep e' stata convertita dall'aria all'acqua e sarebbe in grado di produrre energia a un costo di 0,06/0,14 euro al kWh.
Si tratta di una turbina ancorata a 60-150 metri di profondita' con un aquilone che fluttua sfruttando le correnti. L'energia cinetica viene poi trasformata in energia elettrica. Il principio e' molto simile a quello del Kitegen (http://www.jacopofo.com/kitegen-aquilone-enegia-rinnovabile-eolico).
Il ministero dell'Energia britannico si e' gia' interessato al progetto.
(Fonte: Corriere.it)