L'avvocato architetto Ingrid Vaca Diez

Quando il marito, guardando un cumulo di bottiglie di plastica in giardino, le disse: “Ce ne sono abbastanza per costruirci una casa”, Ingrid lo prese sul serio.
Da quel giorno realizza case per i poveri utilizzando bottiglie di plastica riempite con sabbia. Come intonaco e isolante utilizza un composto di sua invenzione a base di sterco di cavallo, olio di lino, melassa di canna da zucchero e latte in polvere scaduto.
I pavimenti sono fatti invece con pneumatici usati.
Per edificare 170 mq di strutture servono circa 36mila bottiglie e solo 15 giorni di lavoro.
Finora Ingrid ha realizzato 6 abitazioni a Warnes, una citta' di Santa Cruz de la Sierra, in Bolivia e proprio in questi giorni e' stata chiamata ad Haiti.
(Fonte: Ecoblog)

fonte immagine