L'acuto Corrado Guzzanti: la satira non fa più paura!

Ha ragione: i politici (e per primo Berlusconi) si sono accorti che la satira in tv non toglie voti.
E non toglie consensi.
Guzzanti pare abbia detto, ma forse è il solito malinteso giornalistico, che chi fa satira non dovrebbe avere obiettivi politici.
Su questo dissento.
Che scopo ha la satira che si fa se non serve a diffondere idee diverse in menti conformiste?
Allora serve solo a divertire chi è già convinto?
Obiettivo comunque meritorio rinfrancare l'opposizione.
Far ridere fa bene e quindi grazie alla satira almeno vivremo di piu. Ma c'è solo questo? C'è da chiedersi se sia una satira efficiente.
Ad esempio credo che Beppe Grillo, tanto per dirne uno che non è mio parente, qualche idea nuova l'abbia regalata a menti intorpidite.