L'Albero del Caffè

L'Albero del Caffè - Commercioetico.itCarissimi,
questa settimana vi raccontiamo la storia di un prodotto: si tratta di Caffè o meglio dell'Albero del Caffè, un progetto di Altercoop, cooperativa sociale nata nel 1985. La mission principale della torrefazione è quello di offrire a persone svantaggiate l’opportunità di imparare un lavoro appassionante e utile per il loro futuro, e per questo sono stati coinvolti in questa avventura i detenuti della Casa Circondariale della Dozza (Bo).
Le realtà di questo genere sono numerose e ne abbiamo già parlato presentandovi un libro che ne raccoglie molte: Il Mestiere della libertà.
L'Albero del Caffè è una di queste e ci è piaciuto molto inserire questo profumato prodotto nel nostro catalogo, sperando che vi piaccia: noi ne siamo entusiasti, anche perché mette insieme un bel progetto sociale con una straordinaria qualità. Perché il caffè è un piacere e se non è buono, etico, bio, solidale, equo, che piacere è?

Ma lasciamo parlare Alessio Bascheri, il promotore di questa fantastica avventura:
“L’Albero del Caffè utilizza solo caffè provenienti da colture biologiche.
Questa scelta risponde alla volontà di preservare gli ecosistemi locali, la salute di chi vi abita e lavora, la biodiversità animale e vegetale. Il caffè certificato biologico non entra nei percorsi commerciali del caffè convenzionale e garantisce la tracciabilità completa del prodotto.
La scelta di lavorare esclusivamente materia prima biologica è il mezzo per mettere in pratica la nostra visione etica in ogni momento del processo. Lo sviluppo consapevole dell’agricoltura biologica permette al produttore di liberarsi dal vincolo del prefinanziamento per l’acquisto dei fertilizzanti e pesticidi di sintesi: potrà decidere quando ed a chi vendere il proprio caffè e non dovrà preoccuparsi di ripagare interessi da usura.
Il rapporto diretto con il compratore garantisce la sicurezza del guadagno, senza intermediari: i nostri produttori ricevono il giusto prezzo, con l’aggiunta del premio per il biologico. Dialoghiamo direttamente con i produttori per sviluppare filiere corte e tese, basate sulla condivisione degli obiettivi, della qualità e della trasparenza.
Con il tempo abbiamo visto diminuire le malattie, recuperare tradizioni e antichi saperi, rinascere le comunità locali.
Il progetto della torrefazione nasce con due obiettivi principali:
1. Offrire una formazione teorica e pratica ai detenuti per facilitarli nella definizione e ricerca di un lavoro una volta terminato il periodo detentivo:
· sulle pratiche di produzione alimentare industriale, mediante il lavoro nei vari reparti della torrefazione (gestione materie prime, cottura, miscelazione, confezionamento, controllo qualità, magazzino, spedizioni);
·sulle pratiche di preparazione delle bevande a base di caffè ed utilizzo delle attrezzature atte alla somministrazione, al fine di formare baristi di alto livello.
2. Agevolare nelle persone un percorso che porti ad una personale riabilitazione nei confronti del proprio intimo rapporto con la “vita”. La scelta della lavorazione del caffè nasce proprio per utilizzare a questo fine la passione che spesso nasce a chi manipola questo prodotto. Per rafforzare il percorso, i detenuti seguiranno corsi di assaggio e degustazione, formulazione di miscele, Latte Art. I migliori parteciperanno al Campionato Italiano Baristi Caffetteria (CIBC).
Intendiamo utilizzare più manodopera possibile, quindi abbiamo deciso di mantenere i processi produttivi quasi completamente manuali.
Questo ci limiterà molto nella crescita aziendale e ci costringerà a rimanere una realtà artigiana.
Definito il vincolo, abbiamo deciso di valorizzarlo al meglio come punto di forza: distribuzione locale, alta attenzione alla qualità del processo produttivo, adeguata tempistica di processo (tostatura lenta, per singole provenienze, maturazione a temperatura ed umidità controllate, confezionamento manuale con controllo visivo e di peso di ogni singola confezione), rispetto delle persone.
Senza escludere che la miscela, sviluppata da esperti formulatori, è da considerarsi completa e complessa. Un prodotto artigianale di alta qualità.
Una unica miscela, certificata bio (ICEA). Quasi tutta la materia prima utilizzata è anche Fairtrade.”

 

Per acquistare online il caffè clicca qui