Amare una donna per tutta la vita?

Oppure cambiare modello ogni 5 anni?
Il mito del maschio patriarcale è quello del latin lover. Cambiare donna ogni notte. Ma è una sciocchezza perché la prima volta che fai l’amore con una donna non c’è conoscenza, intimità, complicità e non puoi certo raggiungere il massimo dell’orgasmo.
Se cambi donna ogni notte insegui il piacere mentale della conquista, hai vinto, hai fatto un altro punto, un’altra tacca sulla tua pistola.
Ma se vuoi veramente l’estasi dei sensi ti conviene cercare qualche cosa di diverso dalle avventure.
Non esiste nella nostra cultura la celebrazione dell’estasi della millesima notte d’amore. Quando conosci tutto di lei e lei di te.
Inoltre non esiste la coscienza del fatto che l’amore cresce.
CONTINUA SUL BLOG DEL FATTO QUOTIDIANO


Commenti

Ho letto il tuo articolo e mi ha emozionato, forse perché sono una donna... Ma ho riconosciuto in quello che tu dici non avere una parola per definirlo, perché lo provo: sono trent'anni che sto con il compagno della mia vita, 25 anni di matrimonio quest'anno e ci è spiaciuto che non si possa ripetere il rito nuziale civile, come si fa con quello religioso, perché ci sarebbe piaciuto rinnovare la promessa matrimoniale. Ma a dire la verità credo che rinnoviamo quella promessa tutte le mattine quando ci alziamo, ci prendiamo idealmente per mano ed affrontiamo insieme l'avventura quotidiana della nostra vita.
E sono felice che ad esprimere quello che hai scritto tu sia stato un uomo!
Grazie.