L’uomo più felice del mondo

E’ Matthieu Ricard, 69 anni, francese, monaco buddista e laureato in genetica delle cellule all'Institut Pasteur.
Ricard è così felice da aver suscitato nel giro di poco tempo l'interesse di numerosi studiosi, tutti intenzionati a scoprire il suo segreto. Ha partecipato a una ricerca di 12 anni, gli venivano applicati sul cranio, ogni volta che entrava in meditazione, 256 sensori per capire cosa vi accadesse a livello cerebrale. I neuroscienziati della University of Wisconsin, guidati da Richard Davidson, hanno così scoperto che la sua mente risulta essere insolitamente "leggera" con livelli di attività nella zona del cervello connessa con l’emozione positiva più alti che in qualsiasi altro essere umano analizzato.
Ricard ha dichiarato che la sua beatitudine risiede nella sua capacità di disinteressarsi a se stesso, ai suoi problemi, ai suoi pensieri. Riesce a non concentrarsi sul suo ego, fonte di infelicità, stress e negatività. "Dire sempre 'io', 'io', 'io', tutto il giorno è deprimente. Ed è una condizione infelice, perché riduce tutte le cose belle presenti i il mondo a semplici strumenti".
Medita almeno due ore al giorno ed è impegnato in decine di progetti umanitari in Tibet, Nepal, e India. Tra le iniziative portate a termine si contano dodici scuole in Tibet e tre in Nepal, quattordici cliniche e dispensari in Nepal, India e Tibet, centomila servizi medici annuali, otto ponti in Tibet, tra i quali figurano tre grandi ponti sospesi, e tre case per anziani.
Insomma, una brava persona felice.
(Fonte: Huffingtonpost)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI