Il peggio non e' mai morto

Secondo un sondaggio pubblicato da Usa-Today, Bill Clinton e' piu' degno di fede di Bush junior: sembra che la popolarita' dell'attuale presidente sia ai minimi storici. L'insofferenza crescente dell'America per la guerra in Iraq si e' concretizzata anche ieri al Congresso con l'approvazione al Senato di un emendamento che impegna Bush a presentare ogni tre mesi un rapporto sull'andamento delle operazioni militari in Iraq. L'emendamento, approvato a grande maggioranza (79 voti a 19), impegna l'amministrazione Bush a "non restare in Iraq un solo giorno in piu' del necessario" e a fare del 2006 "un periodo di significativa transizione a una piena sovranita' irachena".
Gli va proprio male a Giorgino...