La gastronomia ci ha reso uomini intelligenti

E' l'inedita teoria sull'evoluzione umana elaborata Richard Wrangham, docente di antropologia ad Harvard e autore del libro “Catching fire: How cooking made us human”.
Secondo Wrangham la scoperta del fuoco e l'intuizione che il cibo avvicinato alle fiamme diventa migliore sono stati due elementi determinanti per il nostro sviluppo.
L'energia risparmiata nella digestione (piu' semplice se si cucinano gli alimenti) sarebbe stata dirottata dall'organismo dei primi ominidi al cervello, provocandone un aumento di superficie e capacita' intellettuale.
Vissani sarebbe dunque il famoso anello di congiunzione.
(Fonte: Corriere.it)

Fonte imm