Tutte le Storie di ladri

Cacao Storie di ladri

Come potrebbero essere gli alieni secondo Ferguson Simpson

Come potrebbero essere gli alieni secondo Ferguson Simpson

Secondo una recente ricerca di Ferguson Simpson, cosmogonista (specializzato nello studio della nascita del cosmo) dell'Università di Barcellona, gli alieni potrebbero essere alti più di 2 metri e pesare oltre i 200 kg. Simpson è giunto alle sue conclusioni analizzando alcuni esempi del regno animale: l'idea è che gli alieni siano pochi, di grandi dimensioni e che vivano in società ristrette per assicurarsi tutte le risorse di cui hanno bisogno.
Non è la prima volta che si teorizzano alieni enormi studiando gli animali: secondo Seth Shostak, ricercatore del SETI Institute di Mountain View, California, "gli animali più grandi tendono generalmente a vivere più a lungo e una vita più lunga può consentire alle creature di svilupparsi e di inventare tecnologie sofisticate che un giorno, chissà, potrebbero venire a contatto con gli umani".
Quindi extraterrestri alti 2 metri e sopra i 200 kg... ci giocheremo l'invasione a basket?
(Fonte: Huffingtonpost.it)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI


La frizzante casa di Hamidullah Ilchibaev

La frizzante casa di Hamidullah Ilchibaev

A due passi da Chelyabinsk, in Russia, c'è la strana abitazione di Hamidullah Ilchibaev, autocostruita utilizzando 12mila vecchie bottiglie di champagne. Ilchibaev ci ha lavorato 3 anni: la costruzione è un tributo al figlio minore scomparso ed è stata realizzata raccogliendo bottiglie e materiali da tutta la città. Dall'esterno è possibile vedere il fondo delle bottiglie mentre all'interno è una casa assolutamente standard e abitabile. E' costata mezzo milione di rubli, circa 8mila euro, e Hamidullah la donerà al figlio maggiore come regalo di nozze.
(Fonte: Greenme)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI


Alla nonna piace Eros Ramazzotti

Alla nonna piace Eros Ramazzotti

Sta facendo il giro del web la disavventura, per fortuna finita bene, di una anziana signora di 98 anni di Firenze che per ore è risultata irrintracciabile dalla figlia preoccupata.
I Vigili del Fuoco che hanno sfondato la porta hanno trovato la signora stesa sul letto che con le cuffie ascoltava Eros Ramazzotti a tutto volume.
Riuscite a immaginarvi la scena? Guardate la facce dei pompieri...
(Fonte: Repubblica)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI


E' tornato il Pika di Ili, il peluche vivente

E' tornato il Pika di Ili, il peluche vivente

Ritrovato dopo vent'anni in Cina, nelle montagne dello Xinjiang, il Pika di Ili, un piccolo mammifero che sembra un peluche. Parente di lepri e conigli, appartiene alla specie dei Trudi. Dal 1983 ne sono stati avvistati solo 29 esemplari. E' un tantino a rischio estinzione...
(Fonte: Nationalgeographic.it)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI


Giornata nazionale contro il risvoltino

Giornata nazionale contro il risvoltino

La redazione di Cacao parteciperà, il primo aprile, alla Giornata nazionale contro il risvoltino dei pantaloni, una recente moda inaccettabile e indecorosa che ci indigna profondamente. Per partecipare basterà liberare un essere umano dal risvoltino, abbassandoglielo e poi abbracciandolo dicendogli che gli si vuole bene (per alzare l'autostima).
Non potete, non dovete, mancare!
(Fonte: Repubblica. Cioè, ne parla Repubblica!!!)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI


Le scuole che si autofinanziano con la raccolta della carta

Le scuole che si autofinanziano con la raccolta della carta

Cinque scuole dell'infanzia di Marlia e Lammari, comune di Capannori, hanno iniziato a vendere la carta riciclata che finisce nel bidone della raccolta differenziata (Capannori è un modello virtuoso in Italia in questo settore). Il ricavato viene poi reinvestito nelle scuole stesse. Sono mille i bambini impegnati nel progetto "Raccatta la carta", ogni giorno, muniti di un kit per il "perfetto riciclo" raccolgono i giornali di papà e mamma, i fogli da disegno strappati, le fotocopie venute male e gli imballaggi delle merende, che finiscono in appositi contenitori dopo essere stati pesati.
(Fonte: Comune.capannori.lu.it)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI


Le orche parlano il delfinese

Le orche parlano il delfinese

Solo una manciata di specie animali, uomo compreso, gode del dono di saper imitare suoni e riprodurli nel contesto appropriato. Tecnicamente si chiama “apprendimento vocale” ed è quell'abilità che ci permette di imparare, ad esempio, le lingue straniere.
Una ricerca dell'Università di San Diego (California) dimostra che anche le orche fanno parte di questa ristretta schiera di eletti. Sanno parlare il delfinese. E anche scriverlo.
Riportiamo da Focus: “La capacità di socializzazione, che passa anche attraverso il linguaggio, si rivelerà vitale nella sopravvivenza di questa specie”.

LEGGI TUTTE LE ALTRE BUONE NOTIZIE


Domani: Fa' la cosa giusta in Umbria!

Domani: Fa' la cosa giusta in Umbria!

Da domani 3 a domenica 5 ottobre, al polo fieristico di Bastia Umbria, la prima edizione in centro Italia della fiera mercato delle eccellenze produttive italiane "green", benessere e sostenibilità. 10 aree tematiche, oltre 170 espositori e più di 200 eventi gratuiti.
Ci siamo anche noi! E anche Jacopo Fo con un incontro su “Vivere sostenibile”.
Venite a trovarci!
falacosagiustaumbria.it

LEGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI


Il ladro più sfortunato del mondo

Il ladro più sfortunato del mondo

Potenza Picena: tenta furto nello spogliatoio di un centro sportivo durante una partita di calcetto. Non lo avrebbero mai scoperto se l'arbitro non avesse fischiato la fine del primo tempo.
8 mesi e mezzo di galera per tentato furto.
(Fonte: Cronachemaceratesi.it)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI


La batteria al rabarbaro

La batteria al rabarbaro

Scrive Ecquologia: "Passi avanti nel settore tecnologico dell'accumulo energetico. Dall'Università di Harvard arriva l'ultima novità in fatto di batterie di flusso, un particolare dispositivo di storage ricaricabile in cui gli elettroliti fluiscono attraverso una cella che converte l'energia chimica direttamente in elettricità."
Il dispositivo inventato ad Harvard sfrutta i "chinoni", molecole organiche presenti anche nella pianta del rabarbaro. Il chinone permette alla batteria di caricarsi e scaricarsi rapidamente e dopo i primi 100 cicli di test non ha dato alcun segno di degrado.
Le torte del futuro saranno ricaricabili.

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI