Pannelli solari fotovoltaici

Affari solari per il fotovoltaico

Nel 2008 il giro d'affari dell'industria fotovoltaica italiana e' stato di circa 800 milioni di euro con una potenza installata pari a 220 MW.
Secondo il ministro dell'Economia Giulio Tremonti il 2009 sara' anche peggio: almeno altri 250 MW.
(Fonte: Lanuovaecologia)


Inaugurato in Lazio l'impianto di pannelli solari fotovoltaici piu' grande d'Italia.

Soddisfera' il fabbisogno energetico di oltre 15mila famiglie.
Secondo quanto riporta Verdi.it, l'area era nella mappa delle possibili collocazioni delle nuove centrali nucleari italiane. Prrr...


I gruppi di acquisto (pannelli solari, energia rinnovabile, telefonia etica)

Per risparmiare e consumare sostenibile

 

Gruppo d'acquisto di TELEFONIA FISSA, VOiP, ADSL
In collaborazione con LIVECOM è il primo operatore telefonico non-profit d'Italia. Tariffe semplici e convenienti, contratti trasparenti e chiari.

 

 

Gruppo d'acquisto di ENERGIA RINNOVABILE
per la casa e le aziende

Risparmi sulla bolletta e scegli un produttore da fonti rinnovabili

 

 

Gruppo d'acquisto di PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI!
Tutti gli articoli e gli aggiornamenti

  

 


Gruppo di acquisto IMPIANTI EOLICI

 

 


Gruppo di acquisto OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA spremuto a freddo da agricoltura biologica

 

 

Gruppo di acquisto AUTO ELETTRICHE
Vuoi un'auto elettrica al prezzo di un’auto normale? Si può fare!


Corso per diventare progettista o installatore o promotore di impianti eolici per la produzione di energia elettrica

Prendi al volo le opportunità di lavoro nelle ecotecnologie.

Presso la Libera Università di Alcatraz (Gubbio)

Prossime date: 12-14 giugno 2009

Un panorama completo e esauriente su tutte le novità del settore, la resa delle tecnologie, i tempi di ammortamento degli investimenti, la legislatura, le norme e gli iter burocratici.
Una proposta realizzata da un'associazione che da 25 anni è impegnata nella diffusione delle tecnologie che proteggono l'ambiente.

Eolico.
Progettare e installare un impianto di produzione di energia elettrica dal vento .
Il vento è una forza naturale sfruttata da millenni per produrre energia e movimento.
In questo settore si sta sviluppando la tendenza alla costruzione di impianti di piccole proporzioni. Piccole  pale eoliche di 170 centimetri di diametro che possono essere installate su tetti o balconi. Producono un kilowat e costano circa un terzo di un kilowat solare.

Programma dettagliato del corso:
• Panorama delle tecnologie che sfruttano l'energia eolica
• Quadro normativo e legislativo
• Certificati verdi
• Titoli di efficienza energetica (D.M. 20/07/04)
• La conversione in elettricità
• Configurazione di un impianto eolico
• Realizzazione dell'impianto e scelta dei componenti
• Installazione
• Collegamento alla rete elettrica
• Verifica tecnica-funzionale
• Messa in esercizio
• Manutenzione degli impianti
• Studio di fattibilità tecnico-economico

Rivolto a elettricisti specializzati, installatori, architetti, geometri, ingegneri.

I partecipanti al corso senza esperienza professionale, che avranno seguito con profitto le lezioni, potranno svolgere uno STAGE di formazione presso un’azienda di progettazione e installazione.

Grazie a questa formula, corso+inserimento professionale, crediamo di aver realizzato una proposta unica per aiutare installatori e progettisti, con esperienza in altri campi specifici e giovani alle prime armi a entrare in questo settore con il piede giusto.
In questo momento in Italia c'è una grande penuria di tecnici qualificati e le aziende sono alla costante ricerca di dipendenti e sinergie aziendali in questo settore, perché la domanda è esplosa ma mancano le competenze professionali per soddisfarla.

Durata: un fine settimana. Inizio venerdì sera ore 21,30. Conclusione domenica pomeriggio ore 16.

Normative, leggi, iter burocratici relativi a migliorie nell'efficienza energetica e all'installazione di impianti di produzione elettrica e di bio gas da fonti rinnovabili.

Aspetti teorici e tecnici.
La normativa, autorizzazioni, detrazioni fiscali, limitazioni, iter burocratici.
Con una parte in particolare su Conto Energia, ritorno degli investimenti, sistemi di finanziamento. I certificati energetici (accordi di Kyoto).
Nuovi prodotti finanziari riferiti a investimenti nel settore delle ecotecnologie, del risparmio energetico e della produzione elettrica da fonti rinnovabili.

Il progetto
Un ciclo di corsi di aggiornamento per installatori, architetti, ingegneri e geometri, manager, commercialisti e imprenditori. Un panorama completo e esauriente su tutte le novità del settore, la resa delle tecnologie, i tempi di ammortamento degli investimenti, la legislatura, le norme e gli iter burocratici. I corsi avranno una parte pratica direttamente su impianti funzionanti. I docenti, coordinati da Jacopo Fo, sono specialisti ai massimi gradi, con decenni di esperienza sulle spalle.
Tra questi Maurizio Fauri, ricercatore e professore presso l'Università di Trento, sua la realizzazione del piano di risparmio energetico del comune di Padova, premiato come una delle migliori progettazioni realizzate effettivamente.
Michele Tarolli, amministratore delegato del Polo Tecnologico per l'Energia srl di Trento che ha realizzato il piano di risparmio energetico del comune di Padova, premiato come una delle migliori progettazioni realizzate effettivamente. Al loro fianco tecnici meno noti ma altrettanto competenti, selezionati in questi anni di complesso lavoro sul campo condotto dalla Libera Università di Alcatraz nella ricerca di ecotecnologie non disponibili in Italia e nella formazione di manager e installatori del settore. Ricordiamo qui la campagna di informazione sull'isolamento termico degli immobili (1986), la campagna per il biodiesel (1998), i corsi per idraulici sull'installazione dei pannelli solari termici (2000), le iniziative a sostegno dell'auto ad aria compressa (2000). Parliamo della stessa auto ad aria compressa che finalmente oggi è stata acquistata dall'indiana Tata Motors, dopo anni di ostracismo in Europa. E infine la campagna per la diffusione dei riduttori del flusso dell'acqua dei rubinetti e delle docce, condotta in collaborazione con l'Università di Parma e Lega Ambiente Turismo e quella per le lampadine ad alto risparmio (2000) che hanno portato in 6 anni alla distribuzione gratuita di milioni di pezzi da parte di decine di amministrazioni e aziende. Proprio la qualità degli insegnanti e l'esperienza accumulata nel settore ci permettono di candidarci ora come centro di eccellenza nella formazione in questo settore.
La nostra intenzione è quella di offrire uno strumento di aggiornamento rapido e esaustivo. Per questo abbiamo fatto la scelta di concentrare la formazione in una serie di fine settimana tematici che possono essere frequentati anche singolarmente a seconda delle particolari esigenze professionali ma che nell'insieme sono in grado di offrire una reale base di informazioni su tutte le problematiche inerenti a questo settore di punta.

Scheda tecnica
Il corso darà diritto a un attestato di frequenza rilasciato rilasciato dalla Libera Università di Alcatraz che oggi è una delle strutture maggiormente note nel settore grazie a 25 anni di esperienza e all'enorme successo delle azioni intraprese nel settore delle ecotecnologie.
I sette seminari che compongono il master si terranno ognuno più volte. Gli allievi potranno scegliere per ogni corso le date che preferiscono tra quelle proposte.
Ogni seminario è autoconclusivo e quindi si possono seguire i corsi secondo la successione preferita.
Il prezzo del corso è di 600 euro in sistemazione base (camere a più letti). Il sovrapprezzo per camera doppia con bagno è di 60 euro a notte. Per camera singola con bagno è di 100 euro a notte.
Il ciclo completo costa invece 3.600 euro e comprende 7 fine settimana di pensione completa in sistemazione base (camere a più letti) le lezioni e i supporti didattici.
Per informazioni ulteriori e iscrizioni 075 9229911-38-39 info@alcatraz.it

Vuoi intraprendere una nuova appassionante professione?
Diventa esperto in efficienza energetica e ecotecnologie. La rivoluzione energetica in Italia parte in ritardo ma proprio per questo offre opportunità enormi. Per rendere competitivo (e migliore per la nostra salute) il nostro "sistema Paese" dobbiamo colmare un divario di quindici anni rispetto ad altri paesi europei (ad esempio Austria e Germania). Mancano le informazioni e manca un interfaccia semplice tra cittadini e imprenditori e le tecnologie disponibili. Oggi esiste un grande spazio di iniziativa in questo settore. Chi vuole migliorare l'efficienza energetica di una costruzione o diventare produttore di energia deve affrontare enormi difficoltà nell'individuare le tecnologie appropriate, trovare professionisti capaci, scegliere le marche più affidabili, verificare l'effettiva correttezza di garanzie e assicurazioni, sbrigare una serie di pratiche burocratiche, orientarsi nel dedalo degli incentivi, delle detrazioni fiscali, dei finanziamenti e delle tariffe agevolate di vendita.?A metà tra il consulente e il promotore di nuove tecnologie questa figura professionale potrebbe trarre la remunerazione del proprio impegno sia dalle aziende che da installatori, progettisti e cliente finale, ottenendo un giusto guadagno, permettendo al contempo al cliente finale di risparmiare tempo, rischi e denaro. Sicuramente gradirà un acquisto chiavi in mano che non lo costringa a farsi venire il mal di testa dovendo diventare tuttologo ecotecnologico dilettante, una posizione altamente stressante con ricadute, di efficienza e costi, spesso disastrose. Ma lo spazio di una nuova attività come questa è tutto da inventare. Nei prossimi anni presso scuole, aziende e uffici pubblici crescerà la domanda di un'informazione semplice e aggiornata. Proprio perché il futuro del pianeta e dell'economia si gioca soprattutto sul terreno della Democrazia Energetica servono professionisti che trasformino la loro attività in un progetto che cresca facilitando le interazioni commerciali in questo settore. L'insieme di questi seminari costituisce di per sé una formazione di base che permette un'immediata e consapevole operatività lavorativa. E le nozioni sulle offerte che possono aprire la strada alla contrattualizzazione di varie forme di collaborazione con i diversi segmenti della filiera energetica. E' proprio questa frammentazione dell'offerta ad azzoppare il mercato e a offrire ampi margini operativi a chi voglia assumerne la complessità. Nell'era dei PC vinse chi, come Bill Gates, offriva un interfaccia tra la macchina e l'utente. Oggi la stessa dinamica si ripropone, altrettanto complessa, tra i diversi segmenti della filiera, allo stato attuale ancora incapaci di comunicare in modo fluido con clienti e potenziali alleati. Facilitare la complessità è il nostro mestiere.

Crea una nuova fonte di lavoro e sviluppo per la tua azienda.
Sei in grado oggi di rispondere alle domande dei tuoi clienti sulle possibilità delle nuove ecotecnologie? Potresti diventare tu promotore di nuovi impianti offrendo opportunità d'avanguardia che contribuiranno a sviluppare la soddisfazione e la fiducia dei tuoi clienti. Inoltre aumenterai la tua visibilità sul mercato operando in settori dove ancora non ci sono aziende con posizioni dominanti consolidate.
La capacità di stare al passo con le novità tecnologiche e di dare una risposta complessiva alla domanda che sta crescendo sono ovvie formule vincenti in un momento dinamico e fluido come questo. E' in queste fasi iniziali di una nuova frontiera che le persone con capacità di iniziativa e di lavoro ordinato riescono a concretizzare i loro obiettivi.

Non solo un corso.
Ognuno dei 6 seminari sulle ecotecnologie proposti da Alcatraz offre, oltre alle lezioni e alle esperienze sul campo, anche una grande occasione di intessere rapporti con produttori e tecnici. Come in ogni campo la conoscenza del terreno è un vantaggio essenziale. Durante questi incontri oltre alla formazione otterrai la conoscenza delle migliori offerte commerciali, contatti con aziende che possono interagire con la tua attività e sulle soluzioni tecnico organizzative che il mercato offre a operatori che hanno un'idea in testa.

Perché un seminario intensivo a Alcatraz
Da 25 anni questa libera università sulle colline umbre tra Gubbio, Assisi e Perugia, offre non solo corsi di alto livello in molti settori ma anche il contesto di tranquillità, convivialità e buona cucina che crediamo favoriscano l'apprendimento, rendendo un corso anche un'esperienza piacevole e rigenerante. Per questo oltre alle lezioni ci sarà la possibilità di seguire le lezioni di Yoga Demenziale di Jacopo Fo e gli altri clown di Alcatraz. Momenti di comicità e di ristoro per la mente ma anche occasioni per riflettere in modo divertente su meccanismi semplici del nostro modo di vivere. Elementi certamente estranei allo specifico del discorso energetico ma comunque utili per chi voglia sperimentare una filosofia di impresa e relazioni meno incravattata del solito. La Libera Università di Alcatraz da 15 anni organizza corsi motivazionali per imprese, basati sulla Comicoterapia, l'Intelligenza Emotiva e la creatività nell'ambito delle relazioni lavorative. Il nostro ristorante serve un menù tradizionale mediterraneo, con carne, e un menù vegetariano e dietetico.

 


Corso per progettista e installatore di pannelli solari termici

Prendi al volo le opportunità di lavoro nelle ecotecnologie.

Presso la Libera Università di Alcatraz (Gubbio)

Prossime date:
10-12 luglio 2009

 

Un panorama completo e esauriente su tutte le novità del settore, la resa delle tecnologie, i tempi di ammortamento degli investimenti, la legislatura, le norme e gli iter burocratici.
Una proposta realizzata da un'associazione che da 25 anni è impegnata nella diffusione delle tecnologie che proteggono l'ambiente.

Corso per progettista e installatore di pannelli solari termici (per la produzione di acqua calda)

Un impianto solare termico è estremamente conveniente anche grazie alle esenzioni fiscali offerte dallo stato.
Il mercato italiano del solare termico vedrà nei prossimi anni una grande espansione vista l'attuale inconsistenza. In Austria ci sono 200 metri quadrati di pannelli termici ogni 1000 abitanti, in Italia 6 metri quadrati ogni mille abitanti. Il costo degli impianti continua a diminuire mentre cresce costantemente il prezzo dei carburanti. E finalmente anche gli italiani si stanno accorgendo che vivono in un paese pieno di sole e che è semplice sfruttarlo per scaldare l'acqua.

Programma tecnico dettagliato del corso:
• Quadro normativo e legislativo
• Certificati verdi
• Titoli di efficienza energetica (D.M. 20/07/04)
• La radiazione solare e la conversione termica
• Configurazione di un impianto termico collegato all'impianto di riscaldamento.
• Realizzazione dell'impianto termico e scelta dei componenti
• Installazione
• Verifica tecnica-funzionale
• Messa in esercizio
• Manutenzione degli impianti termici
• Raffronto tra le diverse tipologie di pannello solare termico.
• Integrazione tra pannelli solari termici e caldaie a gas ad alto rendimento.
• Studio di fattibilità tecnico-economico

Rivolto a installatori, architetti, geometri, ingegneri.

I partecipanti al corso senza esperienza professionale, che avranno seguito con profitto le lezioni, potranno svolgere uno STAGE di formazione presso un’azienda di progettazione e installazione. E quindi conseguire l’esperienza necessaria a realizzare autonomamente un impianto.

Grazie a questa formula, corso+inserimento professionale crediamo di aver realizzato una proposta unica per aiutare installatori e progettisti, con esperienza in altri  campi specifici e giovani alle prime armi a entrare in questo settore con il piede giusto. In questo momento in Italia c'è una grande penuria di tecnici qualificati e le aziende sono alla costante ricerca di dipendenti e sinergie aziendali in questo settore, perché la domanda è esplosa ma mancano le competenze professionali per soddisfarla.

Il progetto
Un ciclo di corsi di aggiornamento per installatori, architetti, ingegneri e geometri, manager, commercialisti e imprenditori. Un panorama completo e esauriente su tutte le novità del settore, la resa delle tecnologie, i tempi di ammortamento degli investimenti, la legislatura, le norme e gli iter burocratici.
I corsi avranno una parte pratica direttamente su impianti funzionanti. I docenti, coordinati da Jacopo Fo, sono specialisti ai massimi gradi, con decenni di esperienza sulle spalle.
Tra questi Maurizio Fauri, ricercatore e professore presso l'Università di Trento, sua la realizzazione del piano di risparmio energetico del comune di Padova, premiato come una delle migliori progettazioni realizzate effettivamente.
Michele Tarolli, amministratore delegato del Polo Tecnologico per l'Energia srl di Trento che ha realizzato il piano di risparmio energetico del comune di Padova, premiato come una delle migliori progettazioni realizzate effettivamente. Al loro fianco tecnici meno noti ma altrettanto competenti, selezionati in questi anni di complesso lavoro sul campo condotto dalla Libera Università di Alcatraz nella ricerca di ecotecnologie non disponibili in Italia e nella formazione di manager e installatori del settore. Ricordiamo qui la campagna di informazione sull'isolamento termico degli immobili (1986), la campagna per il biodiesel (1998), i corsi per idraulici sull'installazione dei pannelli solari termici (2000), le iniziative a sostegno dell'auto ad aria compressa (2000). Parliamo della stessa auto ad aria compressa che finalmente oggi è stata acquistata dall'indiana Tata Motors, dopo anni di ostracismo in Europa. E infine la campagna per la diffusione dei riduttori del flusso dell'acqua dei rubinetti e delle docce, condotta in collaborazione con l'Università di Parma e Lega Ambiente Turismo e quella per le lampadine ad alto risparmio (2000) che hanno portato in 6 anni alla distribuzione gratuita di milioni di pezzi da parte di decine di amministrazioni e aziende. Proprio la qualità degli insegnanti e l'esperienza accumulata nel settore ci permettono di candidarci ora come centro di eccellenza nella formazione in questo settore.
La nostra intenzione è quella di offrire uno strumento di aggiornamento rapido e esaustivo. Per questo abbiamo fatto la scelta di concentrare la formazione in una serie di fine settimana tematici che possono essere frequentati anche singolarmente a seconda delle particolari esigenze professionali ma che nell'insieme sono in grado di offrire una reale base di informazioni su tutte le problematiche inerenti a questo settore di punta.

Scheda tecnica
Il corso darà diritto a un attestato di frequenza rilasciato rilasciato dalla Libera Università di Alcatraz che oggi è una delle strutture maggiormente note nel settore grazie a 25 anni di esperienza e all'enorme successo delle azioni intraprese nel settore delle ecotecnologie.
I sette seminari che compongono il master si terranno ognuno più volte. Gli allievi potranno scegliere per ogni corso le date che preferiscono tra quelle proposte.
Ogni seminario è autoconclusivo e quindi si possono seguire i corsi secondo la successione preferita.
Il prezzo del corso è di 600 euro in sistemazione base (camere a più letti). Il sovrapprezzo per camera doppia con bagno è di 60 euro a notte. Per camera singola con bagno è di 100 euro a notte.
Il ciclo completo costa invece 3.600 euro e comprende 7 fine settimana di pensione completa in sistemazione base (camere a più letti) le lezioni e i supporti didattici.
Per informazioni ulteriori e iscrizioni 075 9229911-38-39 info@alcatraz.it

Vuoi intraprendere una nuova appassionante professione?

Diventa esperto in efficienza energetica e ecotecnologie. La rivoluzione energetica in Italia parte in ritardo ma proprio per questo offre opportunità enormi. Per rendere competitivo (e migliore per la nostra salute) il nostro "sistema Paese" dobbiamo colmare un divario di quindici anni rispetto ad altri paesi europei (ad esempio Austria e Germania). Mancano le informazioni e manca un interfaccia semplice tra cittadini e imprenditori e le tecnologie disponibili. Oggi esiste un grande spazio di iniziativa in questo settore. Chi vuole migliorare l'efficienza energetica di una costruzione o diventare produttore di energia deve affrontare enormi difficoltà nell'individuare le tecnologie appropriate, trovare professionisti capaci, scegliere le marche più affidabili, verificare l'effettiva correttezza di garanzie e assicurazioni, sbrigare una serie di pratiche burocratiche, orientarsi nel dedalo degli incentivi, delle detrazioni fiscali, dei finanziamenti e delle tariffe agevolate di vendita. A metà tra il consulente e il promotore di nuove tecnologie questa figura professionale potrebbe trarre la remunerazione del proprio impegno sia dalle aziende che da installatori, progettisti e cliente finale, ottenendo un giusto guadagno, permettendo al contempo al cliente finale di risparmiare tempo, rischi e denaro. Sicuramente gradirà un acquisto chiavi in mano che non lo costringa a farsi venire il mal di testa dovendo diventare tuttologo ecotecnologico dilettante, una posizione altamente stressante con ricadute, di efficienza e costi, spesso disastrose. Ma lo spazio di una nuova attività come questa è tutto da inventare. Nei prossimi anni presso scuole, aziende e uffici pubblici crescerà la domanda di un'informazione semplice e aggiornata. Proprio perché il futuro del pianeta e dell'economia si gioca soprattutto sul terreno della Democrazia Energetica servono professionisti che trasformino la loro attività in un progetto che cresca facilitando le interazioni commerciali in questo settore. L'insieme di questi seminari costituisce di per sé una formazione di base che permette un'immediata e consapevole operatività lavorativa. E le nozioni sulle offerte che possono aprire la strada alla contrattualizzazione di varie forme di collaborazione con i diversi segmenti della filiera energetica. E' proprio questa frammentazione dell'offerta ad azzoppare il mercato e a offrire ampi margini operativi a chi voglia assumerne la complessità. Nell'era dei PC vinse chi, come Bill Gates, offriva un interfaccia tra la macchina e l'utente. Oggi la stessa dinamica si ripropone, altrettanto complessa, tra i diversi segmenti della filiera, allo stato attuale ancora incapaci di comunicare in modo fluido con clienti e potenziali alleati. Facilitare la complessità è il nostro mestiere.

Crea una nuova fonte di lavoro e sviluppo per la tua azienda.
Sei in grado oggi di rispondere alle domande dei tuoi clienti sulle possibilità delle nuove ecotecnologie? Potresti diventare tu promotore di nuovi impianti offrendo opportunità d'avanguardia che contribuiranno a sviluppare la soddisfazione e la fiducia dei tuoi clienti. Inoltre aumenterai la tua visibilità sul mercato operando in settori dove ancora non ci sono aziende con posizioni dominanti consolidate.
La capacità di stare al passo con le novità tecnologiche e di dare una risposta complessiva alla domanda che sta crescendo sono ovvie formule vincenti in un momento dinamico e fluido come questo. E' in queste fasi iniziali di una nuova frontiera che le persone con capacità di iniziativa e di lavoro ordinato riescono a concretizzare i loro obiettivi.

Non solo un corso.
Ognuno dei seminari sulle ecotecnologie proposti da Alcatraz offre, oltre alle lezioni e alle esperienze sul campo, anche una grande occasione di intessere rapporti con produttori e tecnici. Come in ogni campo la conoscenza del terreno è un vantaggio essenziale. Durante questi incontri oltre alla formazione otterrai la conoscenza delle migliori offerte commerciali, contatti con aziende che possono interagire con la tua attività e sulle soluzioni tecnico organizzative che il mercato offre a operatori che hanno un'idea in testa.

Perché un seminario intensivo a Alcatraz
Da 25 anni questa libera università sulle colline umbre tra Gubbio, Assisi e Perugia, offre non solo corsi di alto livello in molti settori ma anche il contesto di tranquillità, convivialità e buona cucina che crediamo favoriscano l'apprendimento, rendendo un corso anche un'esperienza piacevole e rigenerante. Per questo oltre alle lezioni ci sarà la possibilità di seguire le lezioni di Yoga Demenziale di Jacopo Fo e gli altri clown di Alcatraz. Momenti di comicità e di ristoro per la mente ma anche occasioni per riflettere in modo divertente su meccanismi semplici del nostro modo di vivere. Elementi certamente estranei allo specifico del discorso energetico ma comunque utili per chi voglia sperimentare una filosofia di impresa e relazioni meno incravattata del solito. La Libera Università di Alcatraz da 15 anni organizza corsi motivazionali per imprese, basati sulla Comicoterapia, l'Intelligenza Emotiva e la creatività nell'ambito delle relazioni lavorative. Il nostro ristorante serve un menù tradizionale mediterraneo, con carne, e un menù vegetariano e dietetico.


A tutta rinnovabile!

Il governo del Mozambico ha installato pannelli solari fotovoltaici su 300 scuole e centri sanitari delle zone rurali del Paese.
Nei prossimi due anni saranno coinvolte nel progetto altre 500 strutture.
(Fonte: Misna.org, segnalata da Daniele)

 

Anche i nostri Gruppo d'acquisto non sono da meno: hanno portato pannelli solari in 70 abitazioni ed energia rinnovabile in altre 570 tra case e uffici.
Consumate ancora energia da fonti fossili?
Non lo fa piu' nemmeno il Mozambico! http://www.commercioetico.it/energia-rinnovabile/index.html e http://www.jacopofo.com/pannelli-solari

 

Nel video la verità sulla convenienza delle energie alternative nei confronti delle centrali nucleari.

Categoria Video controinformazione
Temi: ecologia, solare, eolico, democrazia, Germania, Austria, tecnologia, politica


Accesa la piu' grande centrale solare fotovoltaica del mondo

Si trova ad Amareleja, nel sud del Portogallo, e dopo un periodo di collaudo sta ora funzionando a pieno regime. I 262.080 pannelli fotovoltaici a inseguimento, distribuiti su una superficie di 250 ettari, corrispondono a una potenza di 46 MW e producono fino a 93 milioni di kwh all'anno, il fabbisogno energetico di oltre 30mila abitazioni.
(Fonte: Notiziario Aduc)

Fonte imm


Mobilita' sostenibile: la colonnina fotovoltaica

In centro a Firenze, mercato di Sant'Ambrogio, e' entrata in funzione la prima colonnina fotovoltaica d'Italia per la ricarica di motorini e scooter elettrici.
L'impianto e' stato progettato e realizzato dalla societa' fiorentina Eta-Florence Energie Rinnovabili, e' costato 30mila euro ed e' a emissioni zero. Tutta l'energia prodotta proviene infatti dai pannelli solari fotovoltaici installati sulla superficie della pensilina del mercato.
A Firenze sono in tutto 110 le colonnine di ricarica per i veicoli elettrici e altre 40 stanno per essere installate.
(Fonte: solarenews.it)
Davide Calabria

Fonte imm

Nel video il progetto innovativo della nuova pensilina per parcheggio realizzata dalla Nrg Sunrise Solar Technologie.

Categoria Buone Notizie Video
Temi: arredo urbano, futuro, fotovoltaico, conto energia, macchine, spazio, ottimizzare


PANNELLI SOLARI GRATIS, il libro!!!

Pannelli solari gratis libroQuando Jacopo si mette in testa di comunicare un messaggio, diventa inarrestabile. Dopo un video di 2 ore e 26 minuti http://www.jacopofo.com/?q=video_convegno_pannelli_solari , decine di post sul blog, un'apparizione da Santoro, arriva ora
PANNELLI SOLARI GRATIS, il libro!!!
Come produrre energia senza un investimento iniziale, tutto quello che c'e' da sapere sull'energia solare, le tecnologie fotovoltaiche, l'iter burocratico e relative leggi.
Un libro che ti da' tutti gli elementi per decidere se ti conviene veramente dotarti di un impianto che produce elettricita' dal sole.
Una parte del libro e' ovviamente dedicata al Gruppo di acquisto (http://www.jacopofo.com/pannelli-solari), che in questi mesi ha raggiunto risultati da capogiro:

Richieste primo studio di fattibilita': 1396
Richieste sopralluogo per installazione: 309
Avvio installazione: 152
Impianti installati: 51

E come dice GrauSam nel blog, impianto MD_001194, installato: “Posso solo invitare, chi e' ancora titubante, a iniziare al + presto l'iter per l'installazione, e' una sensazione indescrivibile.”

Pubblichiamo un breve estratto del libro. Buona lettura!

Il sole ci salvera'

Il petrolio, il gas fossile e il carbone sono facili da estrarre e da impiegare.
Hanno permesso uno sviluppo industriale velocissimo e hanno fruttato immense ricchezze.
Ma i combustibili fossili hanno portato enormi problemi: guerre, inquinamento e una cultura alienante che ha fatto del concetto di “bruciare”, il simbolo di uno stile di vita distruttivo.
Per un secolo le parole d’ordine dei paesi industrializzati sono state distruggere, abbattere, cementificare, consumare, bruciare.
Non c’e' da stupirsi se oggi le persone abbiano poco tempo per se stesse, per gli amici, per far l’amore, ridere, giocare con i figli o fare arte.
Ma finalmente questo sistema e' andato in crisi: le guerre e l’inquinamento sono diventate un peso insopportabile per l’umanita' e il petrolio sta finendo. Quello che resta, poi, e' molto sporco e si trova a grandi profondita', quindi sara' sempre piu' difficile da estrarre e piu' caro.
Per fortuna oggi possediamo tutte le tecnologie necessarie per affrontare la fame di energia del mondo, sostituendo i combustibili fossili con fonti rinnovabili di energia. Possiamo cioe' produrre tutta l’energia che ci serve sfruttando i fenomeni naturali, senza bruciare niente e senza fare danni.
Il vento e l’acqua si muovono incessantemente producendo enormi quantita' di energia. Pensate a quanta acqua scorre ogni istante nei fiumi del mondo o alla potenza delle onde del mare e delle maree. Il sole poi, ci inonda di energia.
Abbiamo a disposizione una quantita' di energia migliaia di volte superiore a quella che ci servirebbe se tutti i Paesi del mondo consumassero quanto gli Stati Uniti d’America.
Dobbiamo solo trovare le tecnologie adatte a trasformare le forze della natura in elettricita'. Fino a ora non ci siamo riusciti pienamente solo perché i grandi gruppi economici hanno bloccato lo sviluppo di queste tecnologie con ogni mezzo.
La prima auto diesel costruita da Ford negli anni Trenta era alimentata ad olio di canapa e costruita in parte con fibra di canapa. A quei tempi l’olio di canapa era piu' conveniente della benzina e la fibra di canapa e la resina di canapa potevano sostituire con vantaggio alcune applicazioni della plastica derivata dal petrolio.
I fabbricanti d’auto e i petrolieri si consociarono per bloccare questa novita' e costrinsero Ford a adattare il suo motore diesel all’alimentazione a gasolio. Sempre in quegli anni la marijuana divenne il nemico numero uno dei petrolieri, che finanziarono una campagna stampa volta alla criminalizzazione di quest’erba. Da spettacolare fonte di carburante fu trasformata in pianta del diavolo e fu messa fuori legge in quanto potente droga che corrompeva i giovani costringendoli a uccidere i genitori e a dedicarsi alla perversione sessuale di massa.
Nei successivi decenni la lobby dei petrolieri ha agito allo scopo di limitare i fondi destinati alla ricerca di sistemi per ricavare energia elettrica da fonti rinnovabili. Diverse innovazioni eccellenti sono state sviluppate ma poi tenute sotto chiave.
Gia' negli anni settanta la Fiat aveva costruito un’auto a idrogeno che a tutt’oggi non e' stata messa in commercio.
In altri casi invenzioni formidabili sono state bloccate consciamente. E' il caso dell’automobile ad aria compressa, che da 8 anni e' in attesa di omologazione in Europa. Si tratta di un’auto leggerissima, monovolume, a 6 posti, e con ampio bagagliaio, che raggiunge i 150 km di velocita' e garantisce 500 km di autonomia, con un costo per 100 chilometri corrispondente a circa 2 litri di benzina.
Invece di stendere tappeti rossi e facilitare in ogni modo la messa in produzione di quest’auto si e' fatto di tutto per bloccarne la produzione. L’anno scorso finalmente l’azienda indiana Tata Motors ha acquistato i diritti per produrre questo veicolo che potra' cosi' essere lanciato sul mercato.
Sono innumerevoli le tecnologie che pur essendo disponibili non sono state appoggiate e quindi non hanno conosciuto il successo che meritavano.
Negli anni Ottanta, l’ingegner Palazzetti progetto' per la Fiat il Totem un generatore “simultaneo” di corrente elettrica e di calore. Era costituito dal motore di una 127 alimentato a gas che girando produceva energia elettrica. Il calore della combustione scaldava l’acqua dei caloriferi e quella dei rubinetti. Geniale, economico, con un costo iniziale contenuto. Ne furono venduti in quantita' irrisoria rispetto alle potenzialita'.
Lo stesso discorso vale per le batterie cinetiche, costituite da dischi di ferro contenuti in cilindri di acciaio sottovuoto, che vengono fatti girare vorticosamente, sospesi su cuscini calamitati. L’energia elettrica viene immagazzinata nel movimento rotatorio.
Attualmente vengono usati da decine di aziende con diverse applicazioni, ma non hanno mai raggiunto il successo che meritano.
Cio' dicasi anche per le turbine a bassa velocita', che misurano poco piu' di un metro e lavorano con le correnti d’acqua, senza aver bisogno di una cascata. Ogni turbina produce un kilowatt all’ora. Ne potremmo installare milioni in tutti i corsi d’acqua del pianeta. Essendo piccole non interferiscono neppure con la navigazione. La Corea del Sud ne ha installate 10.000 in un colpo solo.
Ma per ora sono tra i pochi ad aver capito la convenienza di questa tecnologia.
Nel settore delle caldaie sono molto interessanti anche i risultati ottenuti con gli ultrasuoni.
Le caldaie ultrasoniche producono un suono violento non udibile dall’orecchio umano, anche se vanno comunque isolate acusticamente in modo totale, perché non sarebbe salutare vivere in una casa dove si e' costretti a sorbirsi ultrasuoni tutto il giorno.
Si tratta di una tecnologia apparentemente fantascientifica perché questi ultrasuoni, prodotti elettricamente, scaldano l’acqua con un dispendio di energia bassissimo e permettono di risparmiare il 15% rispetto al costo di una caldaia a gas.
In realta' non si tratta di qualche cosa di nuovo. E' noto da piu' di un secolo che se si bombarda l’acqua con appropriati ultrasuoni, si ottengono delle bolle di vuoto che poi implodono nell’acqua scaldandola. Questo avviene perché il suono e' una vibrazione ed e' capace di scuotere l’acqua con tale violenza da generare simili fenomeni.
Ma anche tecnologie ben piu' note, come i pannelli solari termici, cioe' quelli che producono acqua calda per i rubinetti e per il riscaldamento, sono sottoutilizzate.
In Austria tre anni fa c’erano 200 m2 di pannelli solari termici ogni 1.000 abitanti, in Grecia 240, in Italia solo 10.
Oggi siamo in fase di sviluppo, ma certamente ancora lontani dalla potenzialita' di 1.000 metri quadrati di pannelli solari termici ogni 1.000 abitanti.

Per acquistare il libro online http://www.commercioetico.it/libri/librijacopo/pannelli-solari-gratis.html

 


Emergenza FONTI RINNOVABILI. IL GOVERNO VUOLE MAZZIARCI. CHE FARE?

Che succede?
Continuano a ritardare l'approvazione dei decreti attuativi per mini eolico, biomasse e idrico.
L'utilizzo dell'olio fritto e degli scarti alimentari per la produzione di bio carburanti è bloccato, praticamente scoraggiato per legge.
La raccolta differenziata per produrre bio gas dagli scarti organici langue.
Si MINACCIA L'ICI SUGLI IMPIANTI SOLARI? (si mormora)
Obblighi burocratici per cambiare il contratto Enel e modifiche dei tempi di pagamento (in violazione degli accordi contrattuali impliciti nell'erogazione del finanziamento fotovoltaico).
150 impianti solari che vengono bocciati per un giorno di ritardo di una raccomandata.
Rotture di palle.
Il Ministero per lo Sviluppo Economico, interpellato da me, non risponde.
Sono impazziti.
In piena crisi energetica e economica vengono a rompere i coglioni a chi ha fatto un impianto fotovoltaico.
DEMENZIALE.
Che fare?
Il PD è narcolettico, non difendono neanche una loro legge.
I Verdi ahimè sembrano del tutto estinti.
Qui tocca muoversi direttamente noi.
Con che forze?
Si è convinti che questa delle fonti alternative è una questione essenziale per il futuro dell'Italia?
Interessa a qualcuno creare un Comitato di Agitazione?
E poi che si fa?
Sciopero della fame?
Tutti nudi?
Web Corteo?
Causa legale?
Apellarsi all'Unione Europea?
All'Onu?
Alla Madonna di Benevento?
Riti di jettatura?
Maratona di sesso tantrico?
Coccole party?
Telefonare a Obama?
Concupire giornalisti Rai?
Telefonare ai parlamentari uno per uno tutti i giorni (servono 1000 persone che ogni giorno telefonano a un parlamentare diverso, a rotazione, e un software che verifica che tutti abbiano mandato una mail di verifica dell'avvenuta telefonata e che segnala i buchi nel sistema di Oloprotestatelefonica).
Servono idee da fantascienza perchè quelle note son vecchie e non stupiscono più nessuno.
Idee virali.