sfortuna

Storie di trafficanti

Fife, Pierce County, Washington: hanno l'auto piena di cocaina quando vengono avvistati e inseguiti da una pattuglia della Polizia. Ad un certo punto abbandonano il mezzo, afferrano le due borse con la droga e scappano a piedi, nascondendosi nel parco di una scuola... dove 15 agenti stanno tenendo una dimostrazione con le unita' cinofile antidroga.
Quando gli agenti della pattuglia sono arrivati hanno trovato i due trafficanti, circondati dai cani, mentre si ammanettavano di loro spontanea volonta'.
Laconico il commento del capo dell'operazione: “Brutto giorno per loro”.
(Fonte: Komonews.com)


Storie di straordinaria sfiga 1

Northern Territory, Australia: ripara il telefono cellulare con una supercolla a presa rapida ma mentre sta facendo il lavoro arriva una chiamata dal capo.
Gye Gardner, camionista 43enne, risponde e parlano per 5 minuti.
“Quando ho provato a mettere giu' mi sono reso conto che ero nei guai” ha dichiarato alla stampa. E infatti il telefono gli e' rimasto attaccato all'orecchio.
Dopo diversi tentativi e' riuscito a risolvere la situazione utilizzando un cucchiaio: ora c'ha anche l'antenna wifi!
(Fonte: Tgcom)

fonte immagine


Storie, record, di ladri

A. C., 61enne di Grezzago, in provincia di Milano, e' stata derubata dai ladri per 25 volte. 13 volte hanno rubato in casa, 8 volte le hanno ripulito l'azienda di famiglia. Se non bastasse le hanno rubato l'auto 4 volte, una mentre stava in un deposito giudiziario subito dopo essere stata recuperata da un furto precedente.
Secondo gli esperti e' un questione di feromoni.
(Fonte: Tgcom)

fonte immagine


Storie di ladri

Tasmania: la polizia australiana e' riuscita a identificare un rapinatore, autore di un furto 8 anni fa, grazie a una sanguisuga.
Quasi incredibile la serie degli eventi: nel 2001, insieme ad alcuni complici, Peter Alec Cannon rapina l'abitazione di una signora di 71 anni, ma durante il colpo viene morso da una sanguisuga, che evidentemente la vecchietta collezionava o usava per tenersi giovane.
Fatto sta che il DNA dell'uomo prelevato dalla sanguisuga, e poi dalla Polizia, per 8 anni rimane l'unica prova di un reato a carico di ignoti.
Qualche giorno fa Peter e' stato arrestato per possesso di droga e il suo patrimonio genetico e' risultato essere gia' presente negli archivi delle autorita'.
Non rischia la prigione, la sfiga e' gia' la sua condanna.
(Fonte: Ansa e Adnkronos)