illuminazione pubblica

Forza Palermo!

“Nella Quinta Circoscrizione, all’interno del quartiere Zisa, gli operai del comune potano gli alberi e torna l’illuminazione nelle strade. Erano i rami che coprivano i lampioni e limitavano l'illuminazione, rendendo le strade poco sicure per i cittadini. Anche al Comune adesso una parte degli operai e' felice... si', insomma come si suol dire: al Comune, mezzo gaudio!”
La notizia sopra riportata e' tratta dal nuovo sito http://www.forzapalermo.com, il blog delle buone notizie della citta'.
Da non perdere la rubrica del comico Sergio Friscia, “Friscia la notizia”.

fonte immagine


Illuminazione on demand

Le cittadine tedesche di Dörentrup, Lemgo e Rahden stanno tagliando i costi di illuminazione pubblica nelle strade sperimentando la luce on demand, a richiesta.
In pratica basta una telefonata a un call center per richiedere l'attivazione dell'illuminazione pubblica in una data zona, sia essa una strada di passaggio o un parco pubblico.
Le luci rimangono accese per 10-15 minuti, poi si rispengono automaticamente risparmiando energia elettrica.
Dal momento dell'adozione del sistema Dial4Light in 25 strade, il comune di Dörentrup ha ridotto del 35% i costi energetici destinati all'illuminazione pubblica.
(Fonte: Acquistiverdi.it)

fonte immagine


Ecofiera: illuminazione pubblica sostenibile

Ecofiera.it

 

Cari amici,

oggi desideriamo rendervi partecipi di un progetto ambizioso che il gruppo di lavoro Ecofiera (http://www.ecofiera.it/) sta conducendo presso le amministrazioni comunali italiane: piu' di 8mila contatti, per presentare a sindaci, assessori e consiglieri le innumerevoli possibilita' di risparmio, energetico ed economico, che potrebbero essere realizzate nei singoli Comuni. E come e' peculiarita' del network al quale apparteniamo, non lanciamo proclami di principio ma vere e proprie sfide su progetti che sappiamo realizzabili perche' sono gia' stati realizzati!

Si parla, per esempio, del risparmio che puo' derivare da un intervento concreto e relativamente semplice quale il miglioramento dell'efficienza dell'illuminazione stradale. Infatti, grazie alla collaborazione con un gruppo di professionisti che fanno capo a EcoFiera, il Comune di Padova ha tagliato un milione e mezzo di euro in costi per l’illuminazione pubblica e il riscaldamento e non ha speso un soldo per ottenere questo brillante risultato.
Per questi interventi lo stesso Comune ha ottenuto il premio Energy Med per il risparmio energetico nelle Pubbliche Amministrazioni e il Premio all’innovazione amica dell’ambiente, promosso da Legambiente.

Muovendo da questa esperienza Ecofiera si propone come punto di riferimento per aiutare a realizzare lo stesso risparmio in ogni Comune interessato, ovviamente a costo zero o addirittura con un immediato guadagno come anticipo sui risparmi futuri!

Come? Prendiamo il settore dell'illuminazione pubblica: qui molto semplicemente si tratta di sostituire le lampade a bassa efficienza dei lampioni e dei semafori con lampade che, oltre a consumare di meno, offrono una luce migliore.
Si interviene, poi, sulla qualita' degli impianti, sui sistemi di regolazione del flusso della corrente e sul sistema di gestione complessivo, ad esempio installando automatismi che permettono di abbassare l’intensita' delle luci dei lampioni dopo una certa ora.
L'operazione puo' esser costruita, nei comuni con almeno 1000 punti luce, senza spese da parte dell'Amministrazione pubblica, perche' il risparmio e' tale da consentire l'attivazione di un sistema di finanziamento (ESCo) che si ripaga da se'. In altre parole: il Comune potra' avere un miglioramento immediato non solo a costo zero ma addirittura risparmiando fin dal primo anno!
Infatti, grazie a un accordo con Banca Etica, che ha valutato positivamente le  credenziali di EcoFiera, l’intervento viene realizzato da una societa', partecipata da Banca Etica, alla quale il Comune paghera' i consumi di energia elettrica. E sempre grazie a Banca Etica sara' possibile ottenere da subito un anticipo sui risparmi futuri.
Nessuna spesa iniziale, immediato miglioramento del servizio offerto ai cittadini, anticipo dei risparmi. E nessun vincolo rispetto al Patto di Stabilita': infatti non si tratta di un investimento ma di un taglio a una voce di spesa.

Al di la' di questo specifico ambito, EcoFiera e' in grado, in tutti i Comuni, sia grandi che piccoli, di realizzare interventi anche piu' complessi di un semplice adeguamento della rete di illuminazione stradale.
Oggi e' possibile, conveniente e completamente finanziabile con un sistema Esco, sempre supportato da Banca Etica, intervenire sui sistemi di produzione di calore e di isolamento termico, sulla gestione delle acque di fogna, sull’illuminazione dei cimiteri. E’ possibile trasformare a costo zero l’immondizia organica in energia elettrica, tramite biodigestori, oppure montare turbine idriche, pale eoliche e coprire i tetti di pannelli solari fotovoltaici sempre usufruendo dei finanziamenti del Conto Energia.
E’ anche possibile tagliare del 90% i costi della gestione dei rifiuti ospedalieri , trasformandoli in modo ecologico in normali rifiuti indifferenziati. E si possono installare paratie anti rumore fino a 3 metri di altezza i cui costo si ripaga grazie a pannelli fotovoltaici orientabili montati alla loro sommita'.

Idee semplici, tecnologie lungamente sperimentate e testate direttamente dagli  ingegneri che da anni collaborano con noi.
Tutti gli interventi proposti hanno inoltre il marchio di qualita' Energia Arcobaleno.

Ma chi e' questa “EcoFiera”? E' una rete dinamica di professionisti con il pallino della ricerca e della diffusione di nuove ecotecnologie.
Ingegneri qualificati, manager, esperti in negoziazione e marketing sono le eccellenze professionali che costituiscono la struttura delle collaborazioni.
La direzione di questo gruppo e' affidata all’ing. Maurizio Fauri, Professore presso l’Universita' di Trento e Presidente del Polo Tecnologico per l'Energia.

Oltre a quanto raccontato sopra, la consulenza di EcoFiera puo' comprendere ambiti piu' estesi rispetto alle proposte di efficienza e risparmio. A EcoFiera ci si puo' rivolgere per avere esempi di gare d’appalto, per chiedere supporto nella comunicazione verso la cittadinanza, in modo che l’esperienza di miglioramento dell’efficienza energetica realizzato dalla Giunta Comunale diventi un esempio accettato e imitato dai cittadini, per ricevere consulenze per la rinegoziazione dei contratti di fornitura di energia elettrica o assistenza tecnica per la creazione di societa' ESCo.

Vuoi approfondire quanto raccontato sin qui? Telefona allo: 0759229913, oppure scrivi a ecofiera@gmail.com .

Per approfondimenti: http://www.ecofiera.it
Lampioni e luci a led http://www.ecofiera.it/blog/lampioni-a-led

Questa campagna di informazione e' promossa da http://www.ecofiera.it
Portale della Nuovi Mondi Sas in collaborazione con Polo Tecnologico per l’Energia.