Solo B. ci può salvare!

Gli ultimi sondaggi d’opinione ci dicono che solo 1 italiano su 10 è convinto che le cene a casa di B. siano state una roba da educande.
Ma 3 italiani e mezzo su 10 sono convinti che anche se ha fatto il porcello è meglio di tutti gli altri e deve continuare a governare.
Ho avuto occasione di sentire il parere di alcuni di questi sostenitori a oltranza del Ciclope di Arcore…
Un’anziana signora mi guarda negli occhi con uno sguardo di commiserazione e mi dice: “Gli uomini sono tutti uguali. Sono dei maiali. Tutti! Io sono vecchia, li conosco bene! Cosa crede che facciano gli altri?”
E c’è quello con lo sguardo vispo che asserisce: “Almeno gli piacciono le donne, quelli di sinistra vanno a trans!”
C’è poi il ragazzo simpatico che mi colpisce di sorpresa con un: “Ma insomma: è scivolato sulla buccia di banana delle ragazze, ma dimmi una sola cosa sbagliata che ha fatto Berlusconi” (devo ammettere che di fronte a una simile affermazione ho subìto un minuto di vuoto mentale misto a panico, non mi veniva in mente niente da dire, solo vertigine e sgomento).

CONTINUA SUL BLOG DEL FATTO QUOTIDIANO


Commenti

Siete solo dei seminatori di odio! Faziosi! Comunisti! Smettete di tormentarlo e perseguitarlo! Sta facendo il bene del paese e voi sempre lì, gnì-gnì gnì-gnì, a rompergli le scatole per cose che fa in casa sua... Oh! Ma vi sembra normale?! E' un suo diritto fare quel che gli pare a casa sua eh! Sempre lì a invadere la privacy delle persone per bene, almeno lui va con le donne no?! Poi con tutti i suoi mezzi di informazione può attuare al meglio un'idea che un altro pezzo di merda come lui pensava: "La propaganda efficace deve limitarsi a poche semplici necessità, e quindi esprimerle in poche formule stereotipate. [...] solo la ripetizione costante riuscirà alla fine a imprimere un concetto nella memoria di una folla." Adolf Hitler.

E questo funziona perché la maggior parte della gente non si informa come dovrebbe... Nel nostro sistema poi non viene coltivato il senso critico e non esistono più le mezze misure nei ragionamenti (molta di gente ragiona così: mi piace-non mi piace, bello-brutto, giusto-sbagliato), senza contare che spesso le cose sono molto più complicate di questi parametri di giudizio...
Cosi si giunge a una situazione in cui le persone sono ignoranti nella miglior condizione possibile: "L'ignoranza è una benedizione, ma perché la benedizione sia completa l'ignoranza deve essere così profonda da non sospettare neppure se stessa." Edgar Allan Poe.
Ma questo perché succede? Perché la gente è così ignorante? Non è del tutto colpa loro. Loro sono vittime di tecniche sociologiche che sono state studiate e che vengono applicare in modo efficiente: la politica non viene più trattata con razionalità, ma con la maggior emotività possibile, in modo che qualsiasi ragionamento sia offuscato da timori emotivi.
In che situazione di merda si trova l'Italia...
Ma la cosa che più mi rammarica è l'assenza di personaggi di carattere che possano creare delle alternative valide, capaci di leggere la situazione e affrontarla nel modo più giusto...