Com'è essere figlio di Franca Rame e Dario Fo: Dario da piccolo

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Estratto dal mio spettacolo "Com'è essere figlio di Franca Rame e Dario Fo".
Da oggi puoi acquistare l'intero spettacolo a soli 12€ e vederlo seduto comodamente sul divano!!
Una volta acquistato il contenuto rimane disponibile per 90 giorni, e lo puoi vedere quante volte vuoi!
CLICCA QUI!

 


Calzini sul comò, ti amo ma non li trovo: come baciare una ragazza

 

"A scuola mi avevano insegnato delle cose completemente inutili che mi son dimenticato.
Una cosa importante: come si bacia una ragazza?"

Estratto dallo spettacolo di e con Jacopo Fo "Calzini sul comò, ti amo ma non li trovo".

Ora puoi acquistare l'intero spettacolo e guardarlo comodamente da casa tua!
Clicca qui!

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Categorie: 

Com'è essere figlio di Franca Rame e Dario Fo: introduzione allo spettacolo

 

"La cosa curiosa è che sono ancora vivo. Quando mia madre era incinta di me mangiò per tre mesi solo ossobuchi! Il buco dell'ossobuco, il midollo!"
Estratto dallo spettacolo di e con Jacopo Fo "Com'è essere figlio di Franca Rame e Dario Fo".

Da oggi puoi acquistare l'intero spettacolo e vederlo direttamente a casa tua, seduto comodamente sul divano!! CLICCA QUI!

 

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie


Calzini sul comò, ti amo ma non li trovo: introduzione allo spettacolo

 

La vita potrebbe essere meravigliosa se non ci fossero disastri sentimentali. Non ci sarebbero neanche le guerre.
Io mi sento di poter affrontare questo tema di fronte a una platea solo perché, modestamente, nel settore patimenti amorosi strazianti, notti insonni a piangere e a strapparsi i capelli e i peli delle ascelle, sono un’autorità internazionale.

Estratto dallo spettacolo di e con Jacopo Fo "Calzini sul comò, ti amo ma non li trovo".

Ora trovi lo spettacolo a un prezzo speciale! Clicca qui!
 

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Categorie: 

Docufilm del progetto Erasmus+ "Яapkour"

 

Il Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus è partner del progetto Rapkour, finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea.

Recentemente il Museo dello Sport di Torino ha inserito il Parkour, attività sportiva con una valenza artistica, urbana e sociale, tra le discipline in mostra.
ЯAPKOUR vuole porre in essere un’iniziativa in favore dei giovani e dei formatori operanti nelle associazioni giovanili che integrino quelle che sono 2 attività artistiche e sportive quali il rap e il parkour, ossia manifestazioni che hanno trovato vita e sviluppo ”in mezzo alla strada”, secondo regole proprie, non sempre codificabili, spesso marginalizzate e praticate da gruppi ristretti di persone. Rap e Parkour hanno un’audience vastissima, specialmente nel mondo giovanile, sebbene continuino ad essere praticate da gruppi di ragazzi svantaggiati sotto l’aspetto economico, etnico, urbano, culturale, implicando il diffondersi di valori e comportamenti poco educativi: la linea tra arte, esibizione e vandalismo è sempre sottile. Inoltre, spesso si riscontrano tra i giovani praticanti il parkour iniziative spontanee che se non adeguatamente preparate e svolte secondo pratiche sicure, possono generare incidenti gravi.

La sfida del progetto ЯAPKOUR è quella di poter creare una metodologia che integri la creatività dei giovani nelle comunità locali, al fine di impostare un percorso educativo che rafforzi la condivisione e la valorizzazione degli spazi urbani, la creatività, l’attività fisico-sportiva. L’intento vuol essere quello di promuovere le attività di rap e parkour in percorsi corretti, legali e portatori di valori positivi, incoraggiando l’espressione artistica e la partecipazione, sviluppando le competenze civiche e sociali.

E ora buona visione!

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie


Cibo: passione o tormento?

 

Un nuovo appuntamento dei “Lunedì Psicologici”.
Che cosa ci apre lo stomaco e che cosa ce lo chiude? Che cosa trasforma il cibo da risorsa a disagio?

Ne parliamo questa sera ore 21,30 con la psicoterapeuta Ilaria Fontana.
Sulla pagina FB di Jacopo Fo

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie