Estrattori di succhi vivi

Facebook Instagram TikTok YouTube Twitter Jacopo fo english version blog

RESTIAMO IN CONTATTO!

estrattore di succhi vivi

 

Provate a immaginare: Estate. Seduti al fresco delle colline in chiacchiere tra amici. Non sono chiacchiere banali: si sta parlando di salute, di stili di vita, di alimentazione.

- Volete davvero dare una svolta alla vostra quotidianità? - A parlare è un medico fisiatra, esperto in medicina antroposofica, una persona con una vita straordinaria. – Prendetevi un estrattore di succhi, costa un po’ ma vi assicuro che li ritrovate tutti in salute! -

 

Nei giorni successivi la frase mi rifrulla in testa… e allora togliamoci ‘sta curiosità! Navigo in rete e rimango affascinata: non è una centrifuga, è proprio un sistema che “spreme” frutta, verdura e semi scartando solo un minimo residuo. Ora, io credo che tutti noi, in uno dei nostri attacchi salutisti che periodicamente ci si abbattono addosso, abbiamo prima o poi deciso di convertirci ai centrifugati di frutta o verdura, di solito con esiti così deludenti che il sacro fuoco della passione tende a svanire dopo pochi giorni… Spesso scoraggiati proprio dalla bassa resa di succo, con troppo residuo, che eliminare tanto bendiddio è davvero uno spreco.

 

Scorro le varie pagine web e penso che il nostro amico medico su una cosa ha senz’altro ragione: l’aggeggio costicchia ma mano a mano che leggo con più attenzione mi rendo conto che si tratta di uno strumento straordinario. Intorno a quel tavolo, due sere prima, il tema era la salute: è ormai assodato che l’apporto degli alimenti di origine vegetale nella nostra alimentazione è assolutamente fondamentale per contrastare malattie (anche gravi) e - perché no, vista l’età? - anche un po’ l’invecchiamento. Ma chi se la sente (e poi non farebbe nemmeno tanto bene…) di mangiare ogni giorno chili e chili di mele, carote, mirtilli, cavoli e chi più ne ha più ne metta? E poi i succhi di frutta, che tanto consumiamo soprattutto in estate, con che frutta (frutta????) vengono prodotti?

Insomma, mi decido, procedo all’acquisto su un negozio on-line e tre giorni dopo un estrattore Hurom troneggia nella mia cucina.

Tutto questo accadeva 5 mesi fa.

Se sono soddisfatta? Non è il termine esatto: sono e-n-t-u-s-i-a-s-t-a.

 

CONTINUA A LEGGERE SULLA NEWSLETTER