Dal biogas l’equivalente energetico di tre centrali nucleari

“Se impiegassimo a dovere i rifiuti organici, gli scarti agricoli, le deiezioni animali provenienti da allevamenti e i fanghi derivati dalla depurazione delle acque, potremmo produrre 20 terawattora elettrici all’anno, l’equivalente di tre centrali nucleari. Ma in tempi molto piu' brevi, a costi bassi e senza impatti sull’ambiente”.
Parole di Sergio Piccinini, direttore del Centro ricerche produzioni animali, intervenuto al Greenergy Expo.
Il biometano e' molto diffuso nel Nord Europa: in Svezia, ad esempio, costituisce il 50% di tutto il metano per autotrazione venduto ai distributori. In Italia invece, dove circolano quasi 600mila vetture a metano, praticamente non e' utilizzato: su 8,5 milioni di tonnellate di scarti prodotti ogni anno, solo 2 milioni ne vengono selezionati e riciclati.
Altra fonte energetica rinnovabile poco sfruttata e' il cippato, che si ottiene da scarti agricoli e dalle parti non utilizzabili delle piante, come potature o altre parti di scarto. E’ un combustibile particolarmente economico, dal momento che una tonnellata costa in media 40-50 euro. E in Italia abbiamo circa 8 milioni di ettari di foreste!

fonte immagine