I tecnotrucchi della nonna

Facebook Instagram TikTok YouTube Twitter Jacopo fo english version blog

RESTIAMO IN CONTATTO!

I tecnotrucchi della nonnaI simpatici colleghi del New York Times hanno pubblicato una lista di semplici trucchi per risolvere piccoli problemi del mondo moderno. Una sorta di Manuale di Nonna Papera del 21.mo secolo.
1) Se vi finisce l'inchiostro nella cartuccia della stampate e vi mancano ancora poche pagine, prendete un phon asciugacapelli e scaldate la cartuccia per due/tre minuti. Poi rimettetela nella stampante, avrete inchiostro per 3-4 pagine.
2) Se dimenticate il caricabatterie del cellulare, potete salvare la carica spegnendo il cellulare e mettendolo in frigorifero.
3) Se vi cade il telefonino in acqua, prendetelo, togliete la batteria, asciugate con cura e mettete il tutto in un barattolo con del riso. L'umidita' si trasferira' naturalmente dal cellulare al riso.
4) Se volete aumentare la portata dell'antenna wi-fi si possono utilizzare i sacchetti delle patatine come ripetitore. Occhio ai grassi insaturi!
5) Dovete pulire cd e dvd? Un ottimo sistema e' utilizzare il whisky, che grazie alla componente alcolica e' un ottimo solvente.
6) Vi e' andato in crash l'hard-disk? Mettetelo nel congelatore, una volta riportato a temperatura ambiente e' possibile che le testine si riallineino, facendovi recuperare un po' dei dati contenuti all'interno.
Se non funziona fate bollire con sedano e carote.
PS: La Redazione declina ogni responsabilita' in caso di danno a cose, persone o avatar.
(Fonte: Repubblica)


Commenti

Sarebbe interessante conoscerne altri.
Si potrebbe chiamare: "la FIsiCA del quotidiANO" . Scusate le volgarità(flusso di coscienza). Queste cose invogliano gli studenti delle scuole dell'obbligo a studiare le materie scientifiche.

Le patatine sono quelle dentro il tubo ricoperte internamente di stagnola.

PS. stavo guardando il sito enerpoint che fa un "preventivo" di un impianto fotovoltaico. Sarebbe utile averlo assieme a i pannelli solari termici e caldaie ad alto rendimento. Per avee l'ideale in costi iniziale, di manutenzione e non meno importante di rendimento.

Sono quelle che poi fanno veramente la differenza.

Volevo segnalare anche la notizia dellla Kyoto box (forno solare che costa solo 5 € e che ha vinto il primo premio del climate challenge) (http://it.wikipedia.org/wiki/Kyoto_box) ed ho visitato il sito del produttore (http://kyoto-energy.com/) che mostra anche  altri prodotti, penso che sia una cosa interessante, non potremmo fare un gruppo di acquisto? Cosa ne pensano gli esperti che gravitano qui?